Si conclude il live tour del duo Cose di Famiglia

La serie di live che li ha visti protagonisti in giro per l’Italia

Entusiasmante, divertente, fruttuoso. Sono gli aggettivi che il duo musicale “Cose di Famiglia”, formazione composta dai fratelli Giacomo e Mauro Da Ros, ha usato per descrivere la conclusione dell’ultimo live tour che li ha visti protagonisti in giro per l’Italia fino a metà Dicembre con otto tappe tra le regioni Veneto, Friuli, Marche, Umbria e Lazio.
Giacomo e Mauro hanno potuto riassaporare l’energia e la passione di trovarsi davanti ad un vero pubblico, nella dimensione live che è la loro quintessenza. Un’ora e mezza di musica no stop tra inediti e versioni di famose cover proposte in maniera del tutto originale.

Particolarmente emozionante è stata la tappa romana presso il “Fonclea”, noto live music club nel cuore della capitale, così come la tappa tenutasi a Spoleto, in Umbria, dove i due musicisti sono stati molto apprezzati e hanno ricevuto l’invito per altre esibizioni. Significativa anche la tappa presso il “Florentia Rock Live” a San Benedetto del Tronto, prima data di un gruppo live dopo la lunga chiusura del locale. In Veneto, Giacomo e Mauro si sono esibiti con un loro brano dedicato al vino in una tappa senz’altro azzeccata a Conegliano Veneto, rinomata zona vitivinicola, riscontrando anche lì la presenza di un pubblico caloroso. Un viaggio emozionante attraverso diverse regioni e location, ognuna delle quali è stata unica e ha donato al gruppo nuova energia e nuove relazioni.

Durante le tappe l’obiettivo principale era quello di costruire dei legami e dei rapporti duraturi, dopo un periodo di forzato stop dei concerti per la pandemia. Il duo infatti si dice molto felice per aver stabilito rapporti di continuità per futuri eventi con alcuni promoter di zona e addetti ai lavori. Inoltre le relazioni intraprese con altri colleghi musicisti e soprattutto con il pubblico in sala sono state un altro aspetto che ha portato grande soddisfazione per il riscontro ottenuto. Un successo personale iniziato dalla vincita del Premio “Nuovo Imaie” alle finali nazionali del “Il Cantagiro” 2019, riconoscimento finalizzato a promuovere “interpreti esecutori “ e in particolare coloro che presentano un repertorio “inedito” e “originale”.

Il progetto “Cose di Famiglia” presentava queste caratteristiche: una miscela di diversi stili, definito in sintesi come un genere folk-rock con venature reggae. L’album che li consacra al grande pubblico è Doana” del 2018, un disco “new folk” che si ispira a gruppi come Mumford & Sons e Jack Savoretti e The Lumineers, ma con incursioni rock, funky e reggae. Dieci tracce il cui sound punta alla ricerca del sapore acustico e naturale degli strumenti, diventando un marchio di fabbrica del loro stile.
Giacomo e Mauro, hanno nel cassetto un’importante situazione in stand-by grazie al loro sodalizio con “Il Cantagiro”, che li porterà prossimamente anche oltreoceano.
Il “motore creativo” dei live è ormai acceso e corre veloce verso altre destinazioni.