Setup Contemporary Art Fair, al via la VI edizione a Bologna

Setup Contemporary Art Fair, al via la VI edizione a Bologna

Setup Contemporary Art Fair, al via la VI edizione – Dopo il successo delle passate edizioni, SetUp Contemporary Art Fair torna a stimolare il sistema dell’arte in tutta la sua pienezza, presentando evoluzioni inedite e straordinarie novità.

– NUOVA SEDE & NUOVO TEMA

Per confermare il suo carattere all’avanguardia, quest’anno SetUp ha deciso di rinnovarsi, scegliendo come nuova location Palazzo Pallavicini, dimora rinascimentale nel cuore della Bologna antica.

Le sue stanze maestose custodiscono i segreti di una storia passata affascinante e di avvenimenti incredibili: il Palazzo, infatti, fu sede di un’importante corte europea, una vera e propria reggia, cornice di feste, banchetti, concerti, che ha visto il passaggio di importanti personaggi storici, tra i quali la principessa Maria Carolina D’Asburgo, l’imperatore d’Austria Giuseppe II e un giovane Wolfgang Amadeus Mozart che si esibì nella splendida “Sala della Musica” il 26 Marzo 1770.

Oggi, invece, i protagonisti saranno i 39 espositori della fiera (34 gallerie d’arte e 5 fra case editrici, fondazioni e altre realtà che supportano la cultura e l’arte in Italia) e questa unione tra contemporaneo e passato di certo emozionerà il pubblico.

I visitatori saranno coinvolti in un viaggio riflessivo, dove il fil rouge sarà il tema scelto per questa edizione, l’attesa, intesa come il momento in cui ci si protende oltre il tempo, creando i presupposti emotivi e di azione che spalancano la lettura del futuro attraverso l’arte.

– ESPOSITORI

In ordine alfabetico, le gallerie: #PROJECT18 (Napoli), A100 Gallery (Galatina – LE), ART and ARS Gallery (Galatina – LE), barcel-one (Barcellona – Spagna), BI-BOx Art Space (Biella), Blu Gallery (Bologna), BonelliLAB (Canneto sull’Oglio – MN), Burning Giraffe Art Gallery (Torino), CELLAR CONTEMPORARY (Trento), C23HOMEGALLERY (Lucca), CUBO Gallery (Parma), D406 – Fedeli alla linea (Modena), EGGERS 2.0 (Torino), Falcinella Fine Art (Mantova), Five Gallery (Lugano – Svizzera), FMP Photo Art (New York City – USA), Fucina des Artistas (L’Habana – Cuba), Galleria 13 – arte moderna e contemporanea (Reggio Emilia), Galleria D’Arte del Caminetto (Bologna), Galleria La Linea (Montalcino – SI), LINK ART GALLERY (Miami – USA), LM Gallery Arte Contemporanea (Latina), MAC Florencio de la Fuente (Huete – Spagna), MARTINA’S GALLERY (Giussano – MB), MuseoNuovaEra (Bari), Paola Sosio Contemporary Art Milano (Milano), SAACI/GALLERY (Saviano – NA), Set Espai d’Art (Valencia – Spagna), Spazio Anna Breda (Padova), Spazio Lavit (Varese), Studio 38 Contemporary Art Gallery (Pistoia), Tiziana Tommei (Arezzo), Vibra – spazio contemporaneo di idee – (Ravenna), VILLA CONTEMPORANEA (Monza – MI).

Inoltre, presenti anche: Associazione Tiziano Campolmi (Bologna), Fondazione Rocco Guglielmo – MARCA Museo delle Arti di Catanzaro (Catanzaro), Il Rio Edizioni (Mantova), Kooness (Milano), NFC (Rimini).

– OFF PROJECTS

OFF PROJECTS è la sezione che racchiude gli interessanti progetti collaterali alla fiera.

La curatrice Manuela Valentini proporrà BREAK!, un progetto di “mostra diffusa” visitabile e fruibile tra gli stand della fiera che infrange le regole del classico format espositivo per una fruizione libera e controtendenza, attraverso riferimenti a spirale tra diverse generazioni, sensibilità e bellezze.

BREAK! rompe anche col tema dell’attesa, leitmotiv di questa nuova edizione di SetUp, per dimostrare che né l’artista, né tantomeno il visitatore possono aspettare. Come l’artista non può tardare a dar vita al suo credo, ai suoi impulsi e alle sue emozioni, così lo spettatore non può che essere travolto da questo gioco ipnotico e mettere in campo i propri istinti ed abilità per scoprire di volta in volta le opere oggetto di esposizione.

Gli artisti coinvolti in questo progetto sono: Cristina Almodovar (Set Espai D’Art), Romina Bassu (Burning Giraffe), Federica Cogo (Art and Ars), Ericailcane (D406), Massimo Gasperini (Galleria La Linea), Luca Gilli (Paola Sosio Contemporary Art), Gemis Luciani (LM Gallery), Saba Masoumian (Villa Contemporanea) e Laurina Paperina (Cellar Contemporary).

L’artista Hannes Egger ed i collettivi Panem Et Circenses e Polisonum, invece, svilupperanno tre lavori sperimentali site-specific all’interno degli spazi del Palazzo, la cui fruizione si trasforma, per i visitatori, in un’esperienza sonora, visiva e fisica: DAS FEST, Goethe 53 e Mouvement.

CLAUDIA PELIZZARI INTERIOR DESIGN

Altra grande novità per questa VI edizione di SetUp è la collaborazione con lo Studio Claudia Pelizzari Interior Design, chiamato a progettare la Collectors Lounge della fiera.

Claudia Pelizzari, nome di spicco nel mondo del design, ha ricreato una moodboard tridimensionale al centro della stanza con pannelli di diverse dimensioni e toni come il Verde Peacock, l’Azzurro Celadon e il Giallo Senape, che perfettamente si inseriscono nell’ambiente del Palazzo. Il tutto sarà vissuto come un’oasi all’interno degli spazi espositivi, nella quale i visitatori potranno provare la sensazione di sentirsi in un ambiente domestico.

SetUp Contemporary Art Fair si conferma anche quest’anno “the place to be”, l’evento imperdibile, dove chiunque, dagli appassionati d’arte agli amanti della notte, può trovare novità, opportunità ed eventi, nel segno di tutto ciò che è attuale, cool e di tendenza.

Dal 1 al 4 febbraio 2018 || Palazzo Pallavicini, Via San Felice 24

giovedì, ore 21.00 > 24.00

venerdì e sabato, ore 16.00 > 24.00

domenica, ore 11.30 > 22.00

Info

www.setupcontemporaryart.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi