Scacchisti padovani campioni d’Italia per l’11^ volta

Concluso il 26 settembre 2021 a Montesilvano (Pescara) il Campionato italiano scacchistico a squadre

Le altre venete: Montebelluna quarta, Marostica sesta e Venezia undicesima

I padovani Obiettivo Risarcimento, campioni d’Europa

conquistano il loro 11° scudetto di scacchi a squadre

I sette scacchisti padovani di Obiettivo Risarcimento, campioni europei di scacchi a squadre, si sono riconfermati oggi campioni d’Italia per il quarto anno consecutivo conquistando il loro undicesimo scudetto vinto a Montesilvano in provincia di Pescara nel Campionato italiano a squadre 2021. Sono stati i migliori tra le 16 formazioni in gara provenienti da Roma, Milano, Bologna, Chieti, Palermo, Varese, Catania, Fermo, Modena, Monza-Brianza, Padova, Treviso, Venezia e Vicenza, affrontatesi dal 20 al 26 settembre in partite mediamente di 4 ore ciascuna, sulle scacchiere elettroniche in diretta streaming. A loro sono andati i 6.000 euro del montepremi per il Master.

Sempre in testa in ciascuno dei sette giorni di gara al Grand Hotel Adriatico, la formazione padovana ha saputo imporsi dimostrando un grande temperamento e confermando il merito di essere stata la prima squadra italiana ad aver conquistato anche il titolo europeo.

Grande soddisfazione è stata espressa dal capitano Cristiano Quaranta (35 anni di Camposampiero- Padova), che assieme a Marco Massironi (35 anni di Milano) è il solo a giocare a livello amatoriale.

“Felici della riconferma nonostante le difficoltà della pandemia, torneremo alla carica il prossimo anno” ha commentato Quaranta.

I cinque professionisti di Obiettivo Risarcimento sono tutti gran maestri, hanno cioè raggiunto la massima categoria internazionale. Si tratta del campione nazionale Alessio Valsecchi (29 anni di Bergamo), Sabino Brunello (32 anni di Brescia), Danyyil Dvirnyy (30 anni, nato a San Pietroburgo, ma dai 13 anni a Treviso), più due stranieri: il croato Ivan Saric (31 anni) numero 98 nella classifica mondiale e anche campione europeo e miglior giocatore in Italia (dal 2019 in forza alla squadra padovana) e il francese Maxime Lagarde, il più giovane della squadra con 27 anni e 154° nel ranking internazionale.

La giovane formazione padovana che ha sede a Saonara, è sponsorizzata dall’azienda trevigiana Obiettivo Risarcimento leader in Italia nel tutoring per l’ottenimento di giusto risarcimento da danno alla persona derivante da errore medico.

Oltre ai padovani, in gara c’erano altre tre squadre venete: Montebelluna Master arrivata quarta, Pizzato elettrica scacchi Marostica al sesto posto e Unigas Canal Venezia undicesima.