Salvo Anello presenta “Non per rancore ma per gioco”

Salvo Anello presenta “Non per rancore ma per gioco”

Salvo Anello presenta “Non per rancore ma per gioco” – Anticipato dal primo singolo e video dal titolo “La bimba fra gli ulivi”, il giovane cantautore palermitano Salvo Anello presenta il suo nuovo album “Non per rancore ma per gioco”. Pubblicato giovedì 25 Aprile, con l’etichetta indipendente Dirty Queen Record, l’album è disponibile sui principali digital store e tramite la pagina ufficiale www.facebook.com/salvoanellomusic/, sia in formato digitale che nel formato vinile 180gr.

“Non per rancore ma per gioco” è un disco dai toni agrodolci. Composto nell’insieme da otto brani, mixati dal tecnico del suono Andrea Barnaba, è un viaggio interiore alla scoperta di ciò che siamo, contrapposto invece alla ‘meschinità’ (per citare lo stesso autore) dell’apparire. Il tutto sarebbe facilmente riducibile ad una lotta fra essenza ed ipocrisia. Ma quando crediamo di aver colto appieno il significato del disco, ecco che ci sorprende con un’ultima traccia (di cui non daremo anticipazioni), che ci lascia increduli su quanto abbiamo ascoltato in precedenza. Una sorta di finale aperto quindi, oculatamente posto dall’autore, al fine di, citando testualmente lo stesso, “lasciare che sia l’ascoltatore a completare l’opera”.

Diversi sono i musicisti che hanno preso parte alle registrazioni dell’album: Giacomo Lucchese – Tromba, Floriana Spanò – Trombone, Salvatore Clemente – Violoncello, Luca De Lorenzo – Contrabbasso, Nicola Pezzino – Percussioni che insieme al suo frontman e chitarrista formano la Salvo Anello’s Mini Orchestra. Ad impreziosire il lavoro la partecipazione della special guest Francesco Moneti dei Modena City Ramblers che col suo violino ha eseguito alcune parti in due degli otto brani contenuti.

‹‹Per me è stato un enorme privilegio poter ospitare – dichiara Salvo Anello – Francesco Moneti nel mio disco. Ho sempre ascoltato la musica dei Modena City Ramblers, mi hanno sempre appassionato e hanno contribuito alla mia formazione musicale. Sia loro che, ovviamente, i grandi cantautori italiani come De Andrè a Guccini che hanno influenzato anche il mio modo di scrivere. Dopo molti anni di silenzio – continua – ho avuto modo di scrivere e di iniziare un nuovo percorso e a produrre un nuovo disco››.

Salvo Anello inizia il suo percorso nel 1996 quando intraprende gli studi di pianoforte, e successivamente (1999), quelli di chitarra, presso il conservatorio V. Bellini di Palermo. Ha all’attivo già tre album (L’identico canto, del 2009, Nella mente di Matteo il matto, del 2011, Alla corte del re, del 2012). Nel 2013 pubblica il suo primo libro, “Il Viaggio”

Pagina ufficiale: www.facebook.com/salvoanellomusic/

Link video: www.youtube.com/watch?v=T3EDEc2exUk

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi