A Saint Vincent l’elezione di “Miss 365 – Prima Miss dell’Anno”

A Saint Vincent l’elezione di “Miss 365 – Prima Miss dell’Anno”

A Saint Vincent l’elezione di “Miss 365 – Prima Miss dell’Anno” – Domani. Venerdì 26 gennaio,  alle ore 21 in diretta streaming dal Grand Hotel Billia

Ventidue finaliste si contendono domani sera un posto sicuro alle finali di settembre della 79esima edizione di Miss Italia: per seguire l’elezione basterà collegarsi alla pagina Facebook (https://www.facebook.com/missitalia/) del concorso o sul suo sito www.missitalia.it.

Per una serata ispirata come non mai ai social, Patrizia Mirigliani si affida così, anziché ad un’emittente televisiva, agli strumenti in voga. Il collegamento per l’elezione di “Miss 365 – La Prima Miss dell’Anno” di Miss Italia inizierà alle ore 21 dalla sala Gran Paradiso del Grand Hotel Billia di Saint-Vincent.

È una serata che si annuncia di particolare interesse: uno spettacolo allestito in uno scenario inedito per il concorso, almeno per quanto riguarda “Miss 365” con la quale si apre il nuovo anno delle miss di Patrizia Mirigliani.

La versione “social” di Miss Italia nasce già nella passata edizione ed è caratterizzata da grandi successi: primo posto nei trending topic mondiali di Twitter nel momento dell’elezione di Alice Rachele Arlanch, Miss Italia 2017; stessa cosa in Italia, durante le quattro ore della diretta televisiva su La7. Senza contare gli oltre due milioni di interazioni social nei tre mesi precedenti la finale di Jesolo. Il network che ruota attorno al mondo di Miss Italia, interagendo attivamente con i social e il sito del concorso, è pari a circa 100 account, con un pubblico di riferimento tipicamente femminile di età media tra i 15 e 25 anni.

Infine, come in ogni concorso di bellezza che si rispetti non può mancare chi si prende cura dei look delle finaliste: Franco Curletto, riconosciuto oggi a pieno titolo come figura di riferimento dell’hair styling internazionale e i recenti successi non sono che l’ennesima conferma di una carriera rapidissima e in costante ascesa. Anche se ama definirsi ‘semplicemente un parrucchiere’, in realtà è allo stesso tempo artefice e artista nell’anticipare le tendenze piuttosto che subirle: dalla tradizione evolve per andare incontro alle mutevoli esigenze della contemporaneità, sperimentando nuove tecniche e linguaggi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi