Roma, una casa per tutte le genti

Roma, una casa per tutte le genti

Roma, una casa per tutte le genti – Prende il via il 22 gennaio la nuova iniziativa diocesana indirizzata alle comunità straniere della Capitale, realizzata in collaborazione dall’Ufficio del Vicariato per la pastorale delle migrazioni, dall’Opera romana pellegrinaggi e dalle Acli provinciali di Roma

Circa 365.274 gli stranieri immigrati regolari che vivono nel territorio di Roma e provincia; 418mila quelli presenti in tutto il Lazio. Si rivolge anzitutto a loro la proposta del Vicariato, per permettergli di conoscere e approfondire il patrimonio di fede e spiritualità veicolato dalle ricchezze storiche e artistiche della città. In tre pomeriggi, il 22, il 26 e il 29 gennaio, a partire dalle 14, prenderanno il via visite organizzate con audio guida multilingua.

Appuntamento a piazza Venezia per continuare alla volta del Carcere Mamertino, dove sarà possibile sperimentare il percorso guidato alla scoperta del carcere di San Pietro, per approdare infine, attraverso gli Open Bus, alla basilica di San Giovanni in Laterano, per la visita con iPod.

Il pomeriggio si concluderà alle 18 con la Messa nella basilica lateranense.

Le comunità coinvolte sono quelle del Paraguay, dell’Egitto (Copti cattolici), della Nigeria, della Romania, della Grecia (Cattolici),dell’America Latina, dell’Armenia, dell’Ucraina, dello Sri Lanka, della Costa D’Avorio, della Cina, della Lituania, della Slovacchia, della Polonia, delle Mauritius, del Ghana, dell’ India, del Madagascar, delle Filippine.

Per le visite è necessaria la prenotazione ai seguenti recapiti: usp@orpnet.org, tel. 06.69896365-415.

 

Prende il via il 22 gennaio la nuova iniziativa diocesana indirizzata alle comunità straniere della Capitale, realizzata in collaborazione dall’Ufficio del Vicariato per la pastorale delle migrazioni, dall’Opera romana pellegrinaggi e dalle Acli provinciali di Roma

Circa 365.274 gli stranieri immigrati regolari che vivono nel territorio di Roma e provincia; 418mila quelli presenti in tutto il Lazio. Si rivolge anzitutto a loro la proposta del Vicariato, per permettergli di conoscere e approfondire il patrimonio di fede e spiritualità veicolato dalle ricchezze storiche e artistiche della città. In tre pomeriggi, il 22, il 26 e il 29 gennaio, a partire dalle 14, prenderanno il via visite organizzate con audio guida multilingua.

Appuntamento a piazza Venezia per continuare alla volta del Carcere Mamertino, dove sarà possibile sperimentare il percorso guidato alla scoperta del carcere di San Pietro, per approdare infine, attraverso gli Open Bus, alla basilica di San Giovanni in Laterano, per la visita con iPod.

Il pomeriggio si concluderà alle 18 con la Messa nella basilica lateranense.

Le comunità coinvolte sono quelle del Paraguay, dell’Egitto (Copti cattolici), della Nigeria, della Romania, della Grecia (Cattolici),dell’America Latina, dell’Armenia, dell’Ucraina, dello Sri Lanka, della Costa D’Avorio, della Cina, della Lituania, della Slovacchia, della Polonia, delle Mauritius, del Ghana, dell’ India, del Madagascar, delle Filippine.

Per le visite è necessaria la prenotazione ai seguenti recapiti: usp@orpnet.org, tel. 06.69896365-415.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi