Roma Culture, gli appuntamenti dal 15 al 21 febbraio 2023

I nuovi appuntamenti di Roma Culture 2023

Dal 15 al 21 febbraio

Il programma degli eventi è disponibile su culture.roma.it,

sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma #Pasolini100Roma

Al via una nuova settimana di appuntamenti di Roma Culture con gli eventi proposti dalle istituzioni culturali cittadine e con la programmazione di PPP 100 – Roma racconta Pasolini, dedicata alla celebrazione del centenario pasoliniano. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito culture.roma.itculture.roma.it/pasolini100roma e sui canali social di @cultureroma. Ecco alcuni degli appuntamenti.

TEATRO E DANZA

Nell’ambito della programmazione del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, il Teatro India continua ad attingere dalla cronaca più attuale con il fine di provocare piccole rivoluzioni culturali e sensibilizzare su alcuni temi sociali, come nello spettacolo diretto da Paola RotaCome tutte le ragazze libere, in programma dal 15 al 19 febbraio, monologhi e scene corali di un gruppo di teenager per riscrivere i concetti di famiglia e patriarcato. Scritto nel 2017 dalla drammaturga bosniaca Tanja Šljivar, il testo (tradotto da Manuela Orazi) racconta la storia di sette tredicenni rimaste incinte durante una gita scolastica: un fatto ispirato dalla cronaca che nasce in un paese dei Balcani per diventare una storia universale, un mosaico dai destini incrociati per sfidare la norma sociale e continuare a riscriverne le regole. Sul palco, Simonetta Solder (tra le ideatrici del progetto), Silvia GalleranoSandra ToffolatiIrene PetrisSofia CelentaniSara MafoddaMartina MassaroSylvia Milton e Lara Ceresoli. Orari: da mercoledì a sabato ore 20, domenica ore 18.

Due maestri dalla grande abilità attoriale come Umberto Orsini e Franco Branciaroli e una scrittrice francese tra le più apprezzate del Novecento, Nathalie Sarraute, si incontrano per Pour un oui ou pour un non, in scena dal 21 febbraio sul palco del Teatro Argentina. Uno spettacolo a due, diretto da Pier Luigi Pizzi, che gioca con l’ambiguità delle parole, il detto e il non-detto, e con il valore delle sue insidie, attraverso l’incontro di due vecchi amici che si ritrovano dopo una lunga separazione sfidandosi in punta di fioretto, tra provocazioni, malintesi e toni controversi. Repliche fino al 5 marzo. Orari: martedì e venerdì ore 20, mercoledì e sabato ore 19, giovedì e domenica ore 17. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

È in programma fino al 25 febbraio la XVII edizione di Equilibrio, il festival dedicato alla danza contemporanea con la curatela di Emanuele Masi promosso da Fondazione Musica per Roma, con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo. Ritorna al Teatro Argentina, dopo il successo nella scorsa stagione di Transverse Orientation, il talento coreografico dell’artista e performer greco Dimitris Papaioannou che, con INK (premio Ubu 2020-2021 come miglior spettacolo straniero presentato in Italia), sarà sulla scena dal 16 al 19 febbraio (giovedì, venerdì e sabato ore 20, domenica ore 17) insieme al giovane performer Šuka Horn, in un duetto di esistenze che sfuma in un duello esoterico tra padre e figlio, vecchio e nuovo. Dimitris Papaioannou, che è uno tra i maggiori protagonisti della scena internazionale, grazie al suo talento visionario e alla sua capacità evocativa, crea in questo spettacolo un mondo unico, del tutto originale, in cui antichi miti sono evocati e visti attraverso una lente contemporanea. Lo spettacolo è una co-realizzazione Teatro di Roma – Teatro Nazionale con Fondazione Musica per Roma. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Grande attesa per la prima italiana di Deleuze/Hendrix, spettacolo di Angelin Preljocaj in cartellone il 20 febbraio alle 21 nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Una creazione pop e concettuale al tempo stesso con la quale il coreografo testimonia ancora una volta la sua attrazione per la filosofia. Ossessionato da temi legati alla trascendenza dei corpi, Preljiocaj utilizza le registrazioni audio dei corsi su Spinoza tenuti da Gilles Deleuze all’Università di Parigi VIII a Vincennes negli anni ’80 e le intreccia con la musica potente, sensuale e rivoluzionaria di Jimi Hendrix. Dal punto di vista coreografico viene esplorato un nuovo territorio di ricerca in cui il corpo, come oggetto universale che tutti conosciamo, diventa un medium che solleva le domande del nostro mondo. Danzatori: Baptiste Coissieu, Matt Emig, Clara Freschel, Isabel García López, Florette Jager, Tommaso Marchignoli, Zoë McNeil e Redi Shtylla.

Si passa al teatro con Elio Germano e Teho Teardo che arrivano il 18 febbraio alle ore 21 nella Sala Sinopoli per presentare Paradiso XXXIII. Uno spettacolo divulgativo senza che niente sia spiegato con la regia di Simone Ferrari e Lulu Helbaek. Dante Alighieri, nel XXXIII canto del Paradiso, si trova nell’impaccio dell’essere umano che prova a descrivere l’immenso, l’indicibile, prova a raccontare l’irraccontabile. Questo scarto rispetto alla “somma meraviglia” sarà messo in scena creando un’esperienza unica, quasi fisica per lo spettatore al cospetto dell’immensità. Biglietti online su https://www.auditorium.com/it/ticket-one.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, dal 17 al 19 febbraio Pino Insegno torna in scena con L’ultimo giorno di un condannato a morte di Victor Hugo: un viaggio allucinato e devastante attraverso le fredde pareti di pietra di un carcere sino ai meandri più nascosti dell’animo umano. Traduzione, adattamento e regia di Matteo Tarasco, musiche originali di Stefano Mainetti. Spettacoli venerdì e sabato alle 21 e domenica alle 17.30.

In Sala Piccola, il 15 febbraio alle 21 ultima replica per Qua siamo…sopravvissute, spettacolo scritto e interpretato da Flavia Di Domenico e Marina Vitolo con Francesca La Scala che ne firma anche la regia. Una riflessione amara sulla condizione professionale dell’attore, sulle gioie, le speranze e le battaglie combattute sulle assi del palcoscenico. Dal 16 al 18 febbraio, sempre alle ore 21, Paolo Cioni porta in scena Il figlio riuscito, la storia di un uomo che va a rinnovare la carta d’identità in Comune e ne esce trasformato: una strenua lotta tra un passato quasi “mitologico” e un futuro incertissimo. Il 21 febbraio alle 21 appuntamento con Io per te come un paracarro di e con Daniele Parisi. Una coppia, che sta per dare alla luce un figlio, decide di partire per cercare un luogo dove costruirsi un avvenire decente. Una storia narrata da un attore solo, parlata a più voci, tragica e comica suo malgrado. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

MUSICA

Il M° Michele Mariotti apre la Stagione Sinfonica del Teatro dell’Opera di Roma con il Requiem di Giuseppe Verdi, in programma il 15 febbraio alle ore 20. Un cast internazionale per una delle composizioni più celebri di Verdi che la compose sull’onda dell’emozione per la morte di Alessandro Manzoni ed eseguita per la prima volta nel 1874 per commemorare lo scrittore a un anno dalla scomparsa. Sul palco il soprano Elena Stikhina, il mezzosoprano Yulia Matochkina, il tenore Stefan Pop e il basso Giorgi Manoshvili. Protagonista naturalmente anche il Coro del Teatro dell’Opera di Roma guidato da Ciro Visco. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Sul palco del Teatro del Lido di Ostia il 18 febbraio alle ore 21 appuntamento con Napule pe’ cumpagnia, un viaggio musicale, su musiche inedite di Celeste Conte, che fonde la tradizione e lo spirito, dolente, passionale, ironico e spensierato del popolo napoletano. Sul palco, lo stesso Conte (pianoforte e voce) con Andrea Caroselli (percussioni) e Maila Gianni (danza e voce). Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it.

Prosegue la programmazione di Musica per Roma all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Il 17 febbraio alle 21 torna sul palco della Sala Santa Cecilia Achille Lauro con il suo Unplugged, live dell’artista che porta al pubblico la sua musica in una nuova veste più intima ed essenziale. Sempre alle 21, in Sala Petrassi, tornano le Lezioni di Rock di Ernesto Assante Gino Castaldo che per questa serata affronteranno il tema de L’amore. Le trasformazioni dell’idea dell’amore, tra sesso e sentimenti, libertà, emancipazione delle donne, rottura dei vecchi schemi, provocazioni. La musica rock come specchio e protagonista dei mutamenti, dagli anni Sessanta alla contemporaneità.

Il 19 febbraio da non perdere La Tarantella del Carnevale di Ambrogio Sparagna: una grande festa per tutti con la partecipazione di maschere e danzatori tradizionali che animeranno a ritmo di travolgenti e vertiginose tarantelle un grande concerto alle ore 11 in Sala Sinopoli e una parata mascherata alle ore 13 negli spazi all’aperto dell’Auditorium. Una produzione originale di Fondazione Musica per Roma con l’Orchestra Popolare Italiana e il Coro Popolare dell’Auditorium Parco della Musica diretti da Anna Rita Colaianni, con il Gruppo Danzatori Popolari diretti da Francesca Trenta e con la partecipazione de Le maschere zoomorfe molisane. Biglietti online su https://www.auditorium.com/it/ticket-one.

Quattro gli appuntamenti di questa settimana alla Casa del Jazz. Il 17 febbraio alle 21 Francesca Corrias e Luca Mannutza presenteranno il loro nuovo progetto che li vede sul palco in duo voce e piano. A unire i due artisti cagliaritani il desiderio di dialogare esplorando diversi territori, da quello della canzone a quello dell’improvvisazione.

Il 18 febbraio, sempre alle 21, è la volta di Stefania Tallini e Franco Piana che portano al pubblico le loro personalità molto diverse ma che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove su brani originali della pianista e del flicornista e su reinterpretazioni di standard jazz di canzoni italiane e della musica brasiliana.

Il 19 febbraio alle 11 Paolo Marra incontra il giornalista e scrittore Marco Molendini, autore del libro Pepito, il Principe del Jazz (Minimum Fax, 2022). Per l’occasione saranno presenti tre ospiti d’eccezione: Enzo Pietropaoli, Carla Marcotulli ed Enrico Pieranunzi.

Lo stesso giorno, doppio concerto, alle 18 e alle 21, per Ilaria Pilar Patassini che presenta in anteprima le canzoni in lavorazione per il suo nuovo album in uscita in primavera. La cantautrice e interprete conferma per questo nuovo progetto il sodalizio con il chitarrista, arrangiatore e produttore artistico Federico Ferrandina e con i musicisti con cui da anni condivide il suo percorso artistico e umano, Roberto Tarenzi, Andrea Colella Alessandro Marzi. Ad aggiungersi alla sua storica line up la presenza degli archi del Quartetto dei Solisti Lucani. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Per i concerti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il 16 febbraio alle ore 19.30 e il 18 e 19 febbraio alle ore 18, nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, appuntamento con il sudcoreano Myung-Whun Chung, in passato Direttore principale dell’Orchestra ceciliana (1997-2005). Chung, ospite per la prima volta dell’Accademia nel 1987, attualmente è Direttore Ospite Principale della Staatskapelle di Dresda e Direttore Onorario de l’Orchestre Philharmonique de Radio France. In occasione dei tre concerti romani dirigerà le Sinfonie nn. 3 4 di Johannes Brahms. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

ARTE

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturalidal 17 febbraio apre al pubblico, al Museo di Roma a Palazzo Braschi, la mostra di Andreas Zampella, nell’ambito di QUOTIDIANA, il programma espositivo sull’arte italiana contemporanea promosso dalla Quadriennale di Roma. In mostra Passaggio al buio, opera pittorica concepita e realizzata all’interno di una stanza buia, illuminata solo al mattino dai fasci di luce provenienti dalle prese d’aria. Ingresso gratuito da martedì a domenica ore 10-19 (ultimo ingresso un’ora prima).

Tra gli appuntamenti della settimana, il ciclo di iniziative didattiche aMICi il 15 febbraio propone tre appuntamenti: alle 15 la visita guidata Egeria e Numa Pompilio nei disegni di Cesare Fracassini, a cura di Vanessa Ascenzi, al Museo del Teatro Argentina; alle 16 Raccontare la collezione: le statue dei Daci dal Foro di Traiano, a cura di Lucia Cianciulli, ai Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali; alle 16.30 Marsia, Icaro, Niobe: storie di superbia punita, a cura di Maria Giuseppina Bruscia, alla Centrale Montemartini. Il 16 febbraio alle 15 visita guidata I mestieri dell’antica Roma nei Fori Imperiali, a cura di Valentina Musella (appuntamento in piazza Madonna di Loreto, alla biglietteria presso la Colonna di Traiano).

Per Archeologia in Comune il 18 febbraio alle 11 in programma la visita guidata, a cura di Elisabetta CarnabuciMitra e il suo culto misterico, al Mitreo del Circo Massimo con appuntamento a Piazza Bocca della Verità. Il 19 febbraio alle 11.30 invece Carla Termini guiderà la visita al Sepolcro degli Scipioni.

Per tutti gli eventi, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). Tutti i dettagli su www.museiincomuneroma.it e www.sovraintendenzaroma.it.

Al Planetario di Roma proseguono gli appuntamenti per tutti con gli spettacoli: La Notte Stellata, per scoprire le costellazioni e gli oggetti del cielo profondo (il 18 febbraio alle 18 e il 19 febbraio alle 17); Planetario: ritorno alle stelle per avventurarsi in una visita guidata dello spazio e del tempo (il 18 febbraio alle 10, alle 12 e alle 16; il 19 febbraio alle 11 e alle 16; il 21 febbraio alle 17 e alle 18); Space opera per intraprendere un viaggio interplanetario, con una visuale a 360°, interamente basato sulle note della suite “Op.32: The Planets” di Gustav Holst (il 19 febbraio alle 10 e il 21 febbraio alle 16). Biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it.

Infine si segnala che per il ciclo di conferenze Roma Racconta…le professioni del patrimonio culturaleil 16 febbraio alle 16.30 si terrà l’incontro sul tema Accademia di Belle Arti: la creatività, dalla formazione al mondo del lavoro. Il mestiere dello storico dell’arte e dell’artista con i relatori Domenico De Masi (Sapienza Università di Roma) e Miriam Mirolla (Accademia di Belle Arti di Roma), mentre il 21 febbraio, sempre alle 16.30, l’argomento sarà Memorie di pietra: Roma dal fascismo alla liberazione. Il mestiere del curatore con i relatori Anna Maria Cerioni e Maria Vittoria Mancinelli (Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali). Online e in presenza dal Museo di RomaLa partecipazione in presenza è libera e gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili. Per seguire l’incontro online è invece necessario compilare sul web il modulo di prenotazione entro le ore 14 del giorno stesso della conferenza; si riceverà poi una mail con il link all’aula virtuale sulla piattaforma Google Suite. Info su https://www.museodiroma.it/node/1012309https://www.museodiroma.it/node/1012310.

Presso il foyer del Teatro del Lido di Ostia fino al 26 febbraio è visitabile la mostra/installazione Teatri Minuti a cura del Gruppo Teatrale Burattinmusica. Un’installazione che unisce i teatrini in miniatura alla musica elettronica, in un percorso personale fruibile dal proprio smartphone e scandito da 8 teatrini di “marionette” ai quali corrispondono altrettante brevi composizioni musicali della durata di un minuto ciascuna. Ingresso gratuito dal venerdì alla domenica dalle 17 alle 20.

Fino al 13 marzo il Teatro Villa Pamphilj ospita la mostra I burattini della quarantena a cura di Fernanda Pessolano. L’artista ha realizzato tutti i burattini con materiali, oggetti e giochi custoditi nel suo laboratorio, appartenuti a mamme e nonne di amici, scarti di traslochi, mercatini km 0, avanzi di installazioni e laboratori per bambini, ma anche giochi dei figli. Un diario simbolico, sintetico e immaginario fatto a mano con oggetti e stoffe, non come soluzione ma come ricerca e memoria. L’esposizione, a ingresso gratuito, è visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 17 (salvo attività in corso). Per info: scuderieteatrali@gmail.com e allo 06.5814176.

Al MACRO proseguono le mostre in corso: Rome is still falling presenta un nucleo di venti opere di Robert Smithson, realizzate tra il 1960 e il 1964, molte delle quali sono presentate al pubblico per la prima volta (fino al 21 maggio). Pendio piovoso frusta la lingua è la personale di Diego Perrone che unisce opere degli ultimi vent’anni di produzione dell’artista italiano con cinque nuovi lavori: due opere/display, una distorsione dello spazio, un video e una serie fotografica (fino al 19 marzo). Nell’ambito della mostra, il 17 febbraio alle 18.30 Perrone incontrerà il pubblico nell’auditorium del museo per presentare una sua personale “storia dell’arte” con uno slide show di immagini, suoni e video. Un modo per ripensare il classico talk d’artista, per far emergere e condividere con il pubblico interessi, influenze e immaginari (ingresso libero). La compositrice e artista del Kuwait Fatima Al Qadiri presenta invece la sua sperimentazione sonora con Isekai: la sala per l’ascolto del museo offre un percorso attraverso la sua produzione, dagli esordi alle collaborazioni con il cinema (fino al 12 marzo). Hanuman Books 1986-1993 è dedicata alla casa editrice fondata nel 1986 dall’artista Francesco Clemente e dall’editor e curatore Raymond Foye, che presenta l’intero catalogo delle pubblicazioni insieme a una selezione di materiali di archivio (fino al 5 marzo). Il mondo del graphic design è rappresentato dalla mostra Deep Publishing di Åbäke, il collettivo transdisciplinare fondato a Londra nel 2000 da Benjamin ReichenKajsa StåhlMaki Suzuki e Patrick Lacey (fino al 5 marzo). Infine con Philippe Thomas declines his identity viene offerto un ritratto articolato dell’artista francese Philippe Thomas (1951-1995) e della sua ricerca sul concetto di autorialità (fino al 26 febbraio). Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Al Mattatoio proseguono fino al 26 febbraio le due mostre attualmente in corso. La prima è l’esposizione di Jonas Mekas Images Are Real, progetto espositivo a cura di Francesco Urbano Ragazzi allestito nel Padiglione 9b, che nel centenario dalla nascita del regista e teorico lituano, presenta un’ampia selezione delle sue opere cinematografiche che va dagli anni ‘60 alla fine degli anni ’10 del nostro secolo, dentro e oltre la storia del cinema d’avanguardia. Continua, inoltre, la mostra Roma: William Klein – Plinio De Martiis, a cura di Daniela Lancioni e Alessandra Mauro, allestita nel Padiglione 9a, incentrata sulla Roma degli anni ’50 e che mette a confronto lo sguardo di William Klein, acclamato fotografo di fama mondiale, e quello di Plinio De Martiis, leggendario gallerista romano, che da giovane abbracciò la professione di fotografo con risultati sorprendenti. Entrambe le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica dalle 11 alle 20; ultimo ingresso un’ora prima. Biglietti su https://ecm.coopculture.it.

Al Palazzo delle Esposizioni, per la seconda edizione della rassegna Mostre in mostrafino al 26 febbraio è in corso, a cura di Daniela Lancioni, l’esposizione intitolata Mario Merz. Balla, Carrà, de Chirico, de Pisis, Morandi, Savinio, Severini che venne allestita alla Galleria dell’Oca di Roma il 15 marzo del 1978. Una mostra nata dalla collaborazione tra Luisa Laureati Briganti, fondatrice della storica Galleria, e i galleristi Luciano Pistoi e Gian Enzo Sperone. Riconosciuta dai testimoni e dagli studiosi come una pietra miliare nella storia delle esposizioni contemporanee, la mostra colpisce per l’accostamento, all’epoca considerato spregiudicato, tra i lavori di Mario Merz – esponente di spicco della neoavanguardia che aveva minato tecniche e processi tradizionali dell’arte – e i dipinti dei maestri del Novecento italiano. Il sabato alle ore 18 e domenica alle ore 12.30 è possibile partecipare alle visite guidate a cura di Coopculture (per un massimo di 25 persone) con un supplemento al prezzo di ingresso. Prenotazioni e biglietti su https://ecm.coopculture.it. La mostra è visitabile da martedì a domenica ore 10-20. Ingresso fino a un’ora prima della chiusura.

INCONTRI

Nell’ambito della programmazione di Musica per Roma, il Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 20 febbraio alle 19.30, ospita un nuovo appuntamento delle Lezioni di Letteratura dedicato a “1984” di George Orwell. Non una profezia ma una satira del totalitarismo. Il giornalista, scrittore, opinionista e conduttore televisivo Pierluigi Battista analizzerà uno dei libri più fraintesi tra le opere fondamentali nella cultura e nella letteratura del Novecento, così da restituire al romanzo il suo significato originario. Biglietti online su https://www.auditorium.com/it/ticket-one.

CINEMA

Al Nuovo Cinema Aquila proseguono le proiezioni in corso: Babylon di Damien Chazelle (USA, 2022; v.o. sottotitolata), Decision to leave di Park Chan-Wook (Corea del Sud, 2022; disponibile anche in v.o. sottotitolata), Le otto montagne di Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch (Italia/Francia/Belgio, 2022), il film d’animazione Marcel – The Shell di Dean-Fleischer-Camp (USA, 2021), Tutta la bellezza e il dolore (USA, 2022; v.o. sottotitolata), documentario di Laura Poitras; l’edizione restaurata di Sciuscià (Italia, 1946), il capolavoro del neorealismo italiano diretto da Vittorio De Sica.

In arrivo in sala anche Holy Spider, film diretto da Ali Abbasi (Francia/Germania/Svezia/Danimarca, 2022, disponibile anche in v.o. sottotitolata) candidato a quattro EFA, con Zahra Amir Ebrahimi vincitrice della Palma d’oro come Miglior attrice al Festival di Cannes 2022.

Due le anteprime in cartellone il 18 febbraioNon morirò di fame (Italia, 2023; in programmazione dal giorno stesso), pellicola acclamata a Terni e diretta da Umberto Spinazzola, con Jerzy Stuhr, Michele Di Mauro e Chiara Merulla; 2028: la ragazza trovata nella spazzatura (Polonia, 2021; v.o. sottotitolata; in programmazione dal 23 febbraio), film diretto e interpretato da Michael Krzywicki, trionfatore al Fantafestival 2022, candidato a L’Europe autor de l’Europe.

Di grande interesse gli incontri in programma questa settimana. Il 16 febbraio alle 19.30 il regista Andrea Segre incontrerà il pubblico per la proiezione del suo nuovo documentario Trieste è bella di notte, da lui diretto con Stefano Collizzolli e Matteo Calore, presentato in Selezione Ufficiale Fuori Concorso al 34° Trieste Film Festival. Il 17 febbraio alle 20.15, invece, arriva nella sala del Pigneto Un luogo sicuro, docu-film della fotografa e videoreporter Benedetta Sanna – che vede come protagonisti Rosa e Souleymane (che sarà presente in sala), rifugiati seguiti dal Centro Psyché “Francesca Uneddu” per la salute mentale transculturale – realizzato con il sostegno di UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati. Alla proiezione seguirà un dibattito con l’autrice accompagnata da Alberto Barbieri, coordinatore e medico di Medici per i Diritti Umani, Marta D’Agosto, community based protection officer UNHCR Agenzia ONU per i Rifugiati, e Serena Chiodo, migration senior officer di Amnesty International. Modera: Annalisa Camilli, giornalista (ingresso libero).

I biglietti sono acquistabili esclusivamente presso il botteghino del cinema. Info su https://www.cinemaaquila.it.

Al Palazzo delle Esposizioni il 16 febbraio alle 20 in Sala Cinema verrà proiettato il film L’ordine delle cose, del regista Andrea Segre (Italia/Francia, 2017). La storia di Corrado, un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare, che lotta con se stesso per tenere insieme la legge di Stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà. Introducono il regista e Giulia Grechi. L’evento si inserisce nella settimana di riflessioni e iniziative sui crimini e sulle eredità del colonialismo italiano organizzata dalla Rete Yekatit 12-19 Febbraio. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria su https://www.palazzoesposizioni.it fino a un’ora prima della proiezione.

Per il ciclo A qualcuno piace classico, il 21 febbraio alle 20, sempre in Sala Cinema, è in programma il film La confessione della Signora Doyle di Fritz Lang (USA, 1952) con Barbara Stanwyck, Robert Ryan e Marilyn Monroe. Dopo tanti anni passati nella grande città, Mae torna nel paesino dove è cresciuta e sposa l’umile pescatore Jerry, da sempre innamorato di lei. Ma l’infatuazione per un altro uomo la spingerà al tradimento. Lang affronta il melodramma con lo stile espressionistico del noir e non rinuncia ad alcuni dei suoi temi prediletti: il destino, la violenza e l’ambiguità morale. Presenta il film Enrico Azzano. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria su https://www.palazzoesposizioni.it dalle ore 9 del giorno precedente alla proiezione fino a un’ora prima.

PPP100  ROMA RACCONTA PASOLINI

Proseguono le ultime due mostre del progetto espositivo Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO coordinato e condiviso da Azienda Speciale Palaexpo di RomaGallerie Nazionali di Arte Antica e MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo che hanno voluto celebrare, nelle rispettive sedi museali, la figura del regista, scrittore e artista.

Palazzo delle Esposizioni è visitabile fino al 26 febbraio Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo poetico, a cura di Giuseppe GarreraCesare PietroiustiClara Tosi Pamphili e Olivier Saillard (co-curatore per la sezione dedicata ai costumi). Un’accurata selezione di oltre 700 pezzi che vanno a comporre un ritratto “corporeo” e inedito dell’intellettuale italiano. Al centro del percorso espositivo, lo spazio circolare della Rotonda di Palazzo delle Esposizioni è trasformato in una grande sala-lettura in cui sono presenti numerose edizioni di libri su e di Pier Paolo Pasolini liberamente fruibili dal pubblico. Dal martedì alla domenica ore 10-20; ingresso fino a un’ora prima della chiusura. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it. Il sabato alle 16.30 e la domenica alle 11 con una maggiorazione al biglietto di ingresso, sarà possibile prendere parte alla visita guidata alla mostra a cura di Coopculture (max 25 persone).

In occasione della mostrail 15 febbraio alle 15 si terrà il laboratorio Arte a contatto che propone una visita multisensoriale dedicata al pubblico non vedente e vedente insieme per sperimentare nuove letture dell’opera attraverso esperienze multisensoriali e tavole tattili. Partecipazione gratuita inclusa nel biglietto d’ingresso, prenotazioni: laboratoriodarte@palaexpo.it. Lo stesso giorno, alle 18, nella Rotonda, appuntamento con l’evento Nuovi Argomenti compie 70 anni. In occasione dei 70 anni dalla nascita di Nuovi Argomenti e in vista della chiusura della mostra dedicata a Pier Paolo Pasolini, che diresse la rivista insieme ad Alberto Carocci e Alberto Moravia, un tavolo composto da Dacia Maraini, Edoardo Albinati, Raffaele Manica, Aurelio Picca, Emanuele Trevi, Chiara Barzini, Carlo Carabba e Giuseppe Garrera, curatore dell’esposizione, ne ripercorre la storia, che attraversa tutta la seconda metà del ‘900 e il primo ventennio del 2000. Una fucina di idee, un terreno di dibattito e trampolino di lancio per molti giovani poeti e scrittori. Modera Lorenzo Pavolini. Partecipazione inclusa nel biglietto di ingresso alle mostre.

Il 18 febbraio, inoltre, alle 18 il Laboratorio d’arte propone un nuovo appuntamento di SPOT! 20 minuti un’opera, visita guidata condotta dalla curatrice Clara Tosi Pamphili che approfondirà temi, protagonisti e storie delle opere esposte.  Partecipazione gratuita inclusa nel biglietto d’ingresso. Info laboratoriodarte@palaexpo.it.

Al MAXXI continua invece fino al 12 marzo Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo politico a cura di Hou HanruBartolomeo Pietromarchi e Giulia Ferracci. In questa esposizione la chiave di lettura dell’opera pasoliniana è restituita attraverso le voci di artisti contemporanei le cui opere evocano l’impegno politico dell’autore e l’analisi dei contenuti sociali ispirati alle sue opere. La mostra è visitabile dal martedì alla domenica ore 11-19; la biglietteria è aperta fino a un’ora prima. Biglietti online su https://maxxi.archeoares.it. In occasione della mostra, presentando in biglietteria un biglietto di Palazzo delle Esposizioni o delle Gallerie Nazionali Barberini Corsini, si avrà diritto a un ingresso ridotto al Museo; la promozione è valida fino alla data di chiusura della mostra.

Legata a Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo poetico è anche la mostra gratuita in chiusura il 19 febbraio al MACRO dal titolo Pier Paolo Pasolini ed Ezra Pound. A Pact, a cura di Giuseppe Garrera. Il percorso espositivo ripercorre l’incontro televisivo tra Pasolini e Pound avvenuto nel 1967 come punto di arrivo di un percorso di odio, ripensamento e ricongiungimento. Una selezione di documenti storici, articoli di giornali e libri contestualizza l’evoluzione del rapporto tra i due ripercorrendo una storia di devozioni, dubbi, perplessità, considerazioni sul ruolo della poesia (visitabile dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19; ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura).

Alla Galleria d’Arte Moderna di via Crispi prosegue fino 4 giugno l’esposizione Pasolini pittore, che si è recentemente arricchita di ulteriori 30 opere, e che attraverso oltre 150 lavori mette a fuoco le capacità pittoriche di Pasolini nel contesto della storia dell’arte del Novecento (visitabile dal martedì alla domenica ore 10-18.30; ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura).

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Tra le diverse iniziative proposte dalle Biblioteche di Roma, questa settimana si segnalano due appuntamenti, entrambi in programma il 16 febbraio: alle 16.30 alla Biblioteca Ennio Flaiano il professore più amato dal web, Vincenzo Schettini, fisico e musicista, che con le sue spiegazioni vivaci, divertenti, colorate ed efficaci, rende facile e comprensibile ogni concetto della fisica, incontrerà i lettori e firmerà le copie del suo libro La fisica che ci piace edito da Mondadori Electa, 2022 (ingresso libero). Alle 17.30 invece, presso la Biblioteca Europea si terrà la presentazione del libro La ragazza dagli occhi d’oro di Pietro Citati (Adelphi, 2022), lo scrittore, saggista e critico scomparso la scorsa estate. Ne parleranno Benedetta CraveriEmanuele Trevi e Giorgio Biferali (ingresso libero).

Fino al 28 febbraio inoltre, alla Biblioteca Villino Corsini di Villa Pamphilj è ancora ospitata la mostra Biodiversità a Roma, a cura di Gina Ingrassia. Un inedito e affascinante racconto per immagini alla scoperta della biodiversità romana attraverso le fotografie di Bruno Cignini, zoologo, scrittore e divulgatore scientifico, e gli acquerelli dell’illustratrice Eva Villa (ingresso gratuito negli orari di apertura della Biblioteca, dal martedì al venerdì 9-17, sabato 10-16).

KIDS

Tra gli appuntamenti in programma nelle Biblioteche di Roma, numerosi quelli dedicati al Carnevale, tra i quali: il 15 febbraio alle 16.30, presso la Biblioteca Giordano Bruno l’evento Coriandolibri e disegni mascherati, letture ad alta voce e laboratorio creativo sul Carnevale, per bambini dai 3 ai 10 anni, a cura del personale della biblioteca (prenotazione fino ad esaurimento posti: 06.45460461 – ill.giordanobruno@bibliotechediroma.it); il 20 febbraio dalle 16.30 alle 18, alla Biblioteca Borghesiana l’evento Coriandoli e Storie filanti, laboratori creativi a tema carnevalesco, con attività manuali intervallate da letture ad alta voce e giochi enigmistici (info: 06.45460361 – ill.borghesiana@bibliotechediroma.it); il 21 febbraio alle 17 un doppio appuntamento: presso la Biblioteca Fabrizio Giovenale l’evento Il Carnevale degli animali, con letture e laboratorio a tema per bambini dai 3 ai 6 anni (prenotazione obbligatoria: fabriziogiovenale@bibliotechediroma.it), mentre alla Biblioteca Casa dei Bimbi l’incontro Nella biblioteca delle maschere, con letture a tema e laboratorio creativo di Carnevale sempre per bambini di 3-6 anni. Gradita la partecipazione in maschera (prenotazione obbligatoria 06.45460381 – casabimbi@bibliotechediroma.it).

Tra gli altri eventi della settimana, il 16 febbraio, ancora presso la Biblioteca Casa dei Bimbi e in collaborazione con l’Associazione Albatros, si terrà l’incontro Voglio raccontArti una storia dedicato ai bambini di 6-10 anni, un percorso artistico-espressivo che lega le letture teatralizzate ai giochi di ispirazione teatrale, fino alla realizzazione di burattini e all’interpretazione di un testo teatrale (info e prenotazioni: 06.45460381 – casabimbi@bibliotechediroma.it). Il 18 febbraio alle 10.45, la Biblioteca Goffredo Mameli ospiterà lo spettacolo teatrale Pazzi pupazzi, scritto e interpretato da Gian Luca Mandarini, per bambini dai 5 anni in su (gratuito con prenotazione obbligatoria: 06.45460541 – ill.goffredomameli@bibliotechediroma.it).

Si segnala infine il progetto Esplorazioni in Biblioteca, in programma in diverse sedi fino ad aprile, che attraverso incontri e laboratori intende avvicinare bambini e ragazzi di 6-13 anni ai temi scientifici in modo interattivo e coinvolgente, stimolando il loro interesse e la loro curiosità verso i fenomeni naturali, le scoperte e il metodo scientifico. Tra scienza, gioco e scoperta, bambini e ragazzi potranno conoscere e svelare, divertendosi, misteri e meraviglie del nostro Pianeta. Programma degli appuntamenti https://www.bibliotechediroma.it/opac/news/esplorazioni-in-biblioteca/31958.

Nell’ambito della XVII edizione di Equilibrio, il festival dedicato alla danza contemporanea con la curatela di Emanuele Masi promosso da Fondazione Musica per Roma, con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, il 19 febbraio in duplice replica (alle ore 11 e alle ore 16) va in scena nel Teatro Studio Borgna Giro di Pista di Ambra Senatore e Marc Lacourt. Prima italiana, questa creazione di Senatore e Lacourt viene giocata su un palcoscenico trasformato in una pista da ballo, dove i danzatori invitano i bambini – e i genitori – a creare gradualmente un momento gioioso di danza condivisa. Lo spazio vuoto del palcoscenico si riempie gradualmente di corpi, movimenti ma anche disegni e sorrisi, fino a una grande esplosione di risate contagiose. Per lo spettacolo, biglietti online su https://www.auditorium.com/it/ticket-one.

Tra gli appuntamenti per bambini e famiglie promossi dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, si segnala Carnevale a regola d’arte che propone visite e laboratori nei Musei civici per grandi e piccoli. Si comincia, il 16 febbraio alle 16.30, dal Museo di Roma a Palazzo Braschi, popolato per l’occasione da mostri marini, unicorni e altre creature fantastiche (per bambini 6-10 anni con accompagnatore); la festa prosegue il 18 febbraio alle 16 al Museo Napoleonico, con un invito speciale del Conte Primoli a conoscere la sua dimora (8-10 anni), e a Casina delle Civette a Villa Torlonia alle 10.30 con un laboratorio per famiglie che mostrerà da vicino le tecniche per realizzare le vetrate a piombo. Il 19 febbraio ci si sposta al Museo di Casal de’ Pazzi, per un appuntamento in maschera alle ore 10 sul tema della preistoria, e alle 10.30 al Museo della Repubblica Romana dove si prevedono mascherine da cardinale o da volontario garibaldino (8-11 anni). Infine, il 21 febbraio alle 16 appuntamento al Museo Civico di Zoologia per un’avvincente esplorazione del museo alla ricerca delle diverse specie del pianeta (per bambini dai 5 anni con accompagnatore).

Al Planetario di Roma, il 18 febbraio alle 11 e alle 17, in Vita da Stella con il dottor Stellarium i bambini, accompagnati da Gabriele Catanzaro nei panni del Dottor Stellarium, potranno scoprire tutte le stelle che si vedono in una notte e nel pomeriggio, mentre alle 18 le famiglie potranno partecipare allo spettacolo Accade tra le stelle e, sempre in compagnia dello stravagante dottore, andare alla scoperta di pianeti, satelliti, comete, asteroidi e stelle cadenti. Il 19 febbraio invece, alle 12 e alle 18, i più piccoli con i loro genitori potranno partecipare allo spettacolo giocoso e interattivo Girotondo tra i Pianeti, che trasformerà la sala in una rampa di lancio verso i pianeti. Biglietti online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it.

Al Palazzo delle Esposizioni, nell’ambito della mostra Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo poetico, il 19 febbraio alle 11 appuntamento con Costumi di scena, percorso animato in mostra e laboratorio per ragazze e ragazzi di 7-11 anni per conoscere da vicino il mestiere del costumista che disegna gli abiti, sceglie i tessuti, i colori e tutto ciò che rende memorabile il personaggio di un film. Un’attività per familiarizzare con manichini, cartamodelli, stoffe e passamanerie, e realizzare in piccolo un costume di scena. Per info: laboratoriodarte@palaexpo.it. Prenotazione consigliata: https://ecm.coopculture.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca il 19 febbraio alle 17 ultima replica di Tutte le maschere di Nina scritto e diretto da Rodolfo Mantovani e Noemi Parroni anche in scena con Carlo Dalla Costa e Manuel Fiorentini. Uno spettacolo per bambini dai 4 ai 10 anni che vede come protagonista Nina la quale, avendo ricevuto l’invito per partecipare a un ballo in maschera e non sapendo cosa indossare, si ritrova in una vecchia e polverosa costumeria dove gli abiti appesi alle grucce pian piano si animano e prendono vita nella speranza di essere scelti. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Il Teatro Biblioteca Quarticciolo il 19 febbraio alle 17 si veste in maschera per Un racconto di Carnevale, un gioco fatto di voci, personaggi e musica, per far viaggiare nel presente una festa che arriva da un tempo molto lontano. Gli attori della Compagnia Teatro Viola con Paolo Civati daranno vita alle storie lette attribuendo un significato specifico a ciascun oggetto sul tavolo, per creare più spazio possibile all’immaginazione dei bambini.

Il 20 e 21 febbraio appuntamento con Papero Alfredo, spettacolo di burattini scritto da Simone Guerro, anche sul palco, e Daria Paoletta, che ne cura anche la regia. Papero Alfredo è il nuovo burattino di Bruce: piccolo e deciso ma anche inesperto e un po’ capriccioso. Una storia divertente che racconta del rapporto tra vecchio e nuovo, tra babbi e figli: generazioni destinate ad amarsi, sfidarsi e rincorrersi per l’eternità. I burattini sono del Sig. Formicola e Marina Montelli. Biglietti online su https://www.vivaticket.com. Per info e prenotazioni: quarticcioloragazzi@gmail.com.

Al Teatro del Lido di Ostia il 19 febbraio alle 17.30 Principio Attivo Teatro presenta FARFALLE storie di trasformazioni, spettacolo per un pubblico dai 6 anni in su di e con Otto Marco Mercante, per la regia di Tonio De Nitto e con le musiche di Leone Marco Bartolo. Tre fiabe per esplorare il tema della trasformazione, con la farfalla come simbolo di cambiamento ed evoluzione. Ogni storia affronta una trasformazione diversa, riflesso dei mutamenti che tutti noi sperimentiamo nella vita. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

GIORNO DEL RICORDO

Fino al 20 febbraio, proseguono le iniziative legate alla ricorrenza del Giorno del Ricordo 2023, dedicate alla commemorazione delle vittime delle foibe e all’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, nel quadro della complessa vicenda del confine orientale d’Italia. Tra gli ultimi eventi in programma, il 15 febbraio alle 17 presso la Biblioteca Aldo Fabrizi è in calendario il convegno La tragedia dell’Esodo Giuliano-Dalmata e delle Foibe, a cura della prof.ssa Donatella Schurzel, presidente del Comitato Provinciale di Roma della Anvgd; il 20 febbraio alle 17.30 chiusura delle iniziative alla Casa del Ricordo (via San Teodoro 72) con la conferenza sul tema La legge 92/2004 – I valori del Giorno del Ricordo: non dimenticare il dramma dell’esodo giuliano-dalmata, a cura della Anvgd e della Società di Studi Fiumani. Seguirà una testimonianza di un esule giuliano-dalmata.

Le iniziative per il Giorno del Ricordo 2023 sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali, in collaborazione con l’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali, la Casa del Ricordo e con le associazioni Anvgd (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) e la Società di Studi Fiumani – Archivio Museo storico di Fiume.

TUTTE LE INFO SU CULTURE.ROMA.IT E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE:

FACEBOOK: facebook.com/cultureroma

INSTAGRAM: instagram.com/cultureroma

TWITTER: twitter.com/culture_roma

#CultureRoma #Pasolini100Roma

Articolo precedenteJDL, nota street artist olandese, firma il suo ultimo murale a Roma. Una dedica all’ambiente
Articolo successivoGli appuntamenti della settimana allo Spirit De Milan. Torna il Carnevale con due speciali appuntamenti