Rocco: il felice senso di smarrimento

“Vita, morte e tentacoli” è il disco d’esordio di Rocco, poledrico cantautore originario di Rimini. Lo abbiamo intervistato.

Ciao Rocco, ci racconti in breve il tuo nuovo disco?
È il mio album d’esordio. C’è dentro molto di me. La mia ironia talvolta irriverente, il mio lato romantico, la gioia di vivere, la ricerca del senso delle cose, la leggerezza e la pesantezza, il felice senso di smarrimento e tanto altro.

Perché questo titolo?
Vita morte e tentacoli l’ho trovato da subito un modo simpatico per esprimere quello che c’era dentro. Ogni canzone è una parte di me, una sorta di tentacolo con cui tento di ammaliare l’orecchio di chi ascolta.

Hai dedicato una canzone alla tua città: come nasce?
In questo pezzo celebro le peculiarità tipiche della vacanza in riviera che per tanti anni ho vissuto in prima persona. La canzone è nata spontaneamente e forse ancora più prepotentemente in un periodo in cui la socialità e la festa erano soggette a restrizioni. L’ho scritto infatti all’inizio del Probabilmente è così che è emersa in me “Portami a Rimini”.

Hai già ripreso l’attività live?
Sabato 31 luglio mi esibirò alla Notte Rosa a Rimini!

Ci lasci con una playlist di tue canzoni per conoscerti meglio?
Viva la vita
Sentite condoglianze
Il Terzo Like
Dammi un bacio
Africa Libera
Influencer
Portami a Rimini
Complottista
Perdonami per domani