Proseguono gli incontri promossi dall’Arte della Memoria presso la Raccolta Manzù di Ardea

Proseguono gli incontri promossi dall’Arte della Memoria presso la Raccolta Manzù di Ardea

Proseguono gli incontri promossi dall’Arte della Memoria presso la Raccolta Manzù di Ardea. Nell’ambito degli incontri promossi dall’Arte della Memoria presso la Raccolta Manzù di Ardea, questa è l’occasione per fare il  punto sulla situazione di riconoscimento legislativo a livello regionale del così detto “Ecomuseo del Lazio latino e virgiliano” , di cui questo museo costituisce parte integrante ed attiva almeno dal 2008.

Nonostante  infatti nel Lazio esistano  quattro realtà ecomuseali, consolidate e riconosciute (l’Ecomuseo del Litorale di Ostia costituito nel 1981, l’Ecomuseo dell’Agro Pontino nato nel 2004, il nostro Ecomuseo del Lazio Virgiliano (Ardea/Pomezia) del 2008 e l’Ecomuseo della Teverina, dal 2009), tutti inseriti in una rete internazionale denominata Local World (Mondi Locali), il Lazio –  diversamente da altre regioni d’Italia – non ha ancora recepito e tramutato in legge la “Convenzione Europea del paesaggio” sottoscritta a Firenze il 20 ottobre 2000 da tutti i Capi di Stato e di Governo dei paesi dell’Unione Europea, adottata successivamente dal Consiglio d’Europa e infine ratificata dal Parlamento italiano nel 2006.

Venerdì 13 Dicembre alle ore 18,30, al Museo Manzù ci sarà l’incontro con il Consigliere Regionale Enrico Forte estensore (con la collega Rosa Gianicola) della proposta della Legge Regionale per l’Istituzione degli Ecomusei del Lazio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi