PerversaMENTE, la mostra di Valeria Perversi, che inaugurerà l’8 maggio presso il Tocq Hotel Milano Corso Como

PerversaMENTE, la mostra di Valeria Perversi, che inaugurerà l’8 maggio presso il Tocq Hotel Milano Corso Como – “PerversaMENTE” sarà la prima di un ciclo di mostre dedicate ad artisti emergenti, curate da Adelinda Allegretti. Valeria Perversi, artista poliedrica che dipinge e crea, lasciandosi ispirare dalla complessità della mente e dell’animo umano, nasconde segni e percorsi nelle sue opere, per permettere di guardarle e riguardare trovando sempre nuovi significati e messaggi.

Il progetto espositivo, pensato come una propaggine dell’Adelinda Allegretti Curator Studio&Gallery, riflette la tendenza, in voga tra i migliori hotel del mondo, di allestire i propri spazi interni con opere d’arte originali.8 maggio – 11 giugno 2019

Milano XX. Al via il nuovo progetto espositivo all’interno del Tocq Hotel Milano Corso Como, che prevede un ciclo di mostre dedicate ad artisti emergenti, curate da Adelinda Allegretti.

Il primo appuntamento è con la mostra PerversaMENTE, che vede protagoniste una serie di opere di Valeria Perversi, artista poliedrica che dipinge e crea, lasciandosi ispirare dalla complessità della mente e dell’animo umano. Nasconde segni e percorsi nelle sue opere, per permettere di guardarle e riguardare trovando sempre nuovi significati e messaggi.

Mercoledì 8 maggio, all’inaugurazione della mostra, prenderà parte anche Angel McQueen, celebre drag queen milanese, musa ispiratrice dell’artista. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino all’11 giugno.

“Sono felice avviare questo nuovo progetto con il Tocq Hotel Corso Como. La programmazione delle mostre avrà cadenza mensile e l’intento è quello di selezionare artisti operanti nell’ambito dei vari linguaggi visivi, principalmente dalla pittura alla fotografia, all’installazione” spiega la curatrice – “Milano si connota tra le città italiane più sensibili, accanto a Torino, all’arte contemporanea, pertanto il nostro scopo sarà quello di dare voce alle ricerche più innovative. Coraggiosi, quindi, ma dotati di bon ton. Inoltre, laddove possibile, lavoreremo in accordo con Ambasciate e Consolati, presentando mostre di artisti emergenti provenienti da altri angoli del pianeta.”

Il progetto espositivo, pensato come una propaggine dell’Adelinda Allegretti Curator Studio&Gallery, riflette la tendenza, in voga tra i migliori hotel del mondo, di allestire i propri spazi interni con opere d’arte originali. Il Tocq Hotel Milano Corso Como ha infatti recentemente esposto, in occasione del Fuorisalone del Mobile 2019, la capsule collection dell’artista Tony Gallo realizzata per il noto brand di valigeria Ciak Roncato, avviando di fatto un percorso che vede l’hotel in prima linea tra gli eventi d’arte milanesi da non perdere.

“Il Tocq Hotel inizia un percorso che si uniforma al Distretto Porta Nuova Corso Como, dove arte, design e moda si mischiamo alla multiculturalità, che rende sempre più internazionale il nuovo centro di Milano” – ha dichiarato Gianluca Patruno, General Manager del Tocq Hotel Corso Como.

******

Tocq Hotel Corso Como

Situato nel cuore del nuovo e moderno centro direzionale di Milano Garibaldi, l’Hotel dispone di 122 camere e registra il più alto livello di gradimento tra gli alberghi 4 stelle di Milano. Rinomato per la sua eccellente prima “Colazione”, è il luogo ideale sia per chi soggiorna per business che per chi decide di passare un week end, a pochi passi dalla Moda, il Design e la Movida migliore di Milano. Da dicembre 2016 Fattore Italia ha acquisito la gestione dell’Hotel Tocq.

Valeria Perversi

Nasce a Milano nel 1967 e si diploma in Grafica Applicata allo IED nel 1984; per 12 anni lavora nell’ambito pubblicitario come grafica e creativa per varie agenzie, incorporando anche esperienza nella computer grafica che utilizza tuttora per opere di fotoritocco.

Dopo l’esperienza nell’ambito pubblicitario riprende l’attività pittorica in realtà mai messa da parte, in principio applicandola anche ad oggetti e mobili, cercando di trasferire soprattutto nell’oggettistica un significato e un sapore arcaico. In seguito l’attenzione si sposta principalmente sui quadri partendo da concetti singoli, fino alla serie sugli “Dei” rivisitati in epoca moderna, visione e specchio delle nostre debolezze e virtù e in seguito la serie “Il Cammino”, percorso sulla crescita e sull’adolescenza.

Adelinda Allegretti

Nasce a Roma nel 1969 e qui si laurea presso l’Università degli Studi “La Sapienza” in Storia comparata dell’arte dei paesi europei. Dal 1999 cura mostre in spazi pubblici e gallerie private, sia in Italia che all’estero. Nel 2004-2005 completa la sua formazione curatoriale frequentando il Master in “Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive” presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano.

Iscritta dal 2003 all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Elenco Pubblicisti, ha lavorato come referente artistico per diversi quotidiani, da “Il Giornale” a “Torino Sera”, a “Torino Cronaca”. Attualmente scrive per il settimanale statunitense “L’Italo Americano”.

Nel giugno 2017 ha avviato l’Adelinda Allegretti Curator Studio&Gallery e la relativa Residenza d’Artista in Gualdo Tadino (PG).

Vive tra Roma e Gualdo Tadino.