Pasta con le sarde

Pasta con le sarde

Pasta con le sarde – La pasta con le sarde, una vera bontà. Me l’ha cucinata un mio amico siciliano e, vi assicuro che non ha nulla a che vedere con tutte le varianti che sino ad ora avevo assaggiato.

 

La ricetta che mi ha dato è questa:

 

Fate lessare 4 mazzetti di finocchietti di montagna in dell’acqua salata che terrete poi da parte perché servirà come acqua di cottura per la pasta.

 

Mettete a rinvenire in una ciotolina con dell’acqua tiepida 25 grammi di uva sultanina.
In una padella, abbastanza capiente, fate soffriggere con un filo di olio di oliva mezza cipolla tagliata finemente. Quando la cipolla inizia ad imbiondire aggiungete 25 grammi di pinoli, l’uva sultanina e 40 grammi di mandorle tostate spezzettate. Mescolate delicatamente, con un cucchiaio di legno, e lasciate cuocere per un paio di minuti a fuoco basso poi, aggiungete 2 acciughe salate ed una bustina di zafferano che avrete fatto sciogliere in un cucchiaio di acqua tiepida.

In un’altra padella mettete a soffriggere 2 belle sarde mondate di testa, coda e lische con un pizzico di peperoncino. Una volta cotte toglietele dalla padella e, al loro posto, mettete i finocchietti tritati e due sarde crude sminuzzate e fate cuocere a fuoco basso.

A questo punto il condimento è quasi pronto ed è il momento di cuocere la pasta. Questo mio amico mi ha fatto mangiare gli spaghetti (300 grammi per quattro persone) ma, volendo potete anche fare i fusilli. Scolate la pasta, che avrete fatto cuocere nell’acqua di cottura dei finocchietti, al dente e mettetela nella padella, a fuoco spento, dove avete cotto le acciughe e mescolate bene.

Prendete ora un’altra padella e fate abbrustolire 50 grammi di mollica aggiungetela alla pasta e mescolate bene in modo che il tutto si amalgami perfettamente. Lasciate riposare una decina di minuti e ……
Buon appetito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi