Parole sotto lo schermo, al via la terza edizione al Teatro Bertolt Brecht di Formia

Parole sotto lo schermo, al via la terza edizione al Teatro Bertolt Brecht di Formia

Parole sotto lo schermo, al via la terza edizione al Teatro Bertolt Brecht di Formia – Il cinema è sempre stato spunto di riflessione, di riso, di sarcasmo, un modo per raccontare attraverso le immagini un Paese che cambia,una storia vissuta o frutto di fantasia, i vizi e le virtù dell’uomo, per dipingere un paesaggio, semplicemente per  raccontare. La terza stagione di “Parole sotto lo schermo” promossa dal Teatro Bertolt Brecht in collaborazione con l’Associazione “Fuori Quadro” nasce con la voglia di raccontare, di promuovere un approfondimento cinematografico desiderosi di addentrarsi, con sguardo critico, nelle contraddizioni del presente. Novità della nuova edizione che partirà Sabato 15 Dicembre alle 18:30 presso il Teatro Bertolt Brecht di Formia la scelta di abbinare ad ogni incontro una proiezione a tema in un percorso che dalla teoria arriva sino alla prassi concreta. Dalle parole sotto lo schermo alle immagini sullo stesso.

 

Ad aprire le danze sarà Alessandro Izzi, critico cinematografico e saggista con un Incontro su cinema e migrazione attraverso le pellicole di Emauele Crialese. Izzi ha già dedicato, negli anni scorsi, al cinema di questo importante regista italiano un saggio pubblicato all’interno del volume Cinegomorra edito da Sovera. L’incontro non sarà una riproposizione di quanto già scritto, quanto una riflessione sul rapporto tra migranti e realtà italiana così come esso è mediato, a fatica e tra molte contraddizioni, dalle istituzioni. Il cinema di Crialese, che affronta l’argomento in maniera diretta soltanto nel più recente Terraferma è, in questo senso, ideale: sempre centrato sul rapporto difficile tra culture e sul senso di spaesamento provato da chi lascia la terra natia in cerca di fortuna altrove. Il primo appuntamento di “Parole sotto lo schermo” getta un ponte con le altre esperienze contemporanee portate avanti dal teatro Bertolt Brecht: dalla proposta dello spettacolo Pulcinella migrante al contrario sino al progetto di messa in scena di I 4 camminanti di Rodolfo Di Biasio.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO

Sabato 15 dicembre

Lo sguardo migrante
Ore 18:30 Cinema italiano e immigrazione attraverso i film di Emanuele Crialese
Parlare di immigrati equivale a parlare di noi italiani. Anche noi siamo stati migranti e lo siamo tutt’ora anche se adesso si preferisce parlare di fuga dei cervelli. Attraverso il filtro dei film di Crialese, da Once we were strangers a Nuovomodo e Terraferma, si discuterà di come il cinema italiano ha raccontato le realtà dei migranti.
Relatore: Alessandro Izzi
A seguire, ore 20:30, proiezione: Once we were strangers: il primo film di Emanuele Crialese

 

Sabato 19 gennaio

Doppio appuntamento con la Memoria
Ore 18:30 Presentazione del libro “La valigia dei destini incrociati” a cura dell’Associazione culturale  DeComporre. Presentazione di Gennaro Aceto.
a seguire
ore 20:30: Proiezione del film The Ghosts of the third Reich e Incontro con l’autore Tommaso Valente

 

Sabato 16 febbraio

Il cinema nel pallone
Come il cinema italiano ha raccontato la passione più grande di tutte: quella per il calcio. Dal cinema di serie B al cinema d’autore, un ritratto a 360° di campi, magliette, curve e un pallone
Relatore: Edoardo Zaccagnini
A seguire, ore 20:30, proiezione: Il grande match di Gerardo OIlivarez

 

Sabato 16 marzo marzo
La crisi in diretta TV
Le ultime serie televisive di produzione americana offrono uno spaccato assai suggestivo della nosctra società ai tempi della crisi. Da Breaking bad a The walking dead, da Heroes a Misfits, da Lost a Falling skies il ritratto di un mondo alla deriva così come si vede nei limiti del piccolo schermo.
Relatore: Alessandro Izzi
A seguire, ore 20:30, proiezione: Breaking bad Stagione 1 – Episodio pilota

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi