Note “romantiche” per il soprano Giulia Mazzara e la pianista Giulia Russo.

Domenica 26 settembre alle ore 19.30 all’Auditorium Sacro Cuore di via Milano 48 a Catania, la SCAM ospiterà le due artiste siciliane che si confronteranno con le pagine più belle di Gabriel Fauré, Claude Debussy, Franz Schubert e le opere di due giovani compositori: Domenico Giovanni Famà ed Elvira Muratore.

www.facebook.com/groups/societàcataneseamicidellamusica

CATANIA- Per il suo decimo appuntamento, la Società Catanese Amici della Musica è lieta di presentare il concerto del soprano Giulia Mazzara e della pianista Giulia Russo, che domenica 26 settembre alle ore 19.30 all’Auditorium Sacro Cuore di via Milano, al civico 48, eseguiranno un fitto programma che spazierà dalla mélodie francese al Romanticismo passando per la contemporaneità delle opere di due giovani compositori: il catanese Domenico Giovanni Famà e la toscana Elvira Muratore. Il duo Mazzara/Russo, nato nel 2018, si è specializzato fin da subito nell’esecuzione del repertorio da camera francese e tedesco con qualche incursione nelle arie d’opera tardo-romantiche. Per tanto, la prima parte del concerto sarà dedicata all’universo sonoro francese. «Cominceremo con Gabriel Fauré, padre della  mélodie di fine Ottocento e inizio Novecento, – spiega la pianista Giulia Russo – del quale eseguiremo le più celebri composizioni per soprano e pianoforte, per continuare poi con le arie da camera di Claude Debussy dove prevale un carattere eterogeneo: se “Nuit d’étoiles” e “Apparition” conservano ancora molti stilemi della musica romantica con effetti e trasformazioni armoniche tipiche del periodo, “Romance” e “Beau soir” iniziano a mostrare lo stile frammentato, cristallizzato ed evocativo tipico della musica del compositore di Saint Germain». A chiudere la prima parte saranno due arie da camera del direttore d’orchestra, compositore e chitarrista classico catanese, Domenico Famà, scritte rispettivamente nel 2018 e nel 2020 e di cui il soprano siracusano, Giulia Mazzara, è dedicataria. «“Petite chanson” e “Rêverie” – racconta la Mazzara –, seppur appartenenti al repertorio contemporaneo, nascono come omaggio alla musica francese di Fauré, di cui conservano il linguaggio e le caratteristiche armoniche e strutturali, in un’evocazione particolarmente originale e suggestiva. I due brani sono inoltre, contenuti nel progetto discografico “Fragments de temps” pubblicato nel 2021 per l’etichetta Da Vinci di Osaka. Dopo aver registrato l’anno scorso il cd del M° Famà, a causa del Covid-19 la nostra attività concertistica dal vivo si è interrotta; la riprendiamo oggi con la Scam e con altri appuntamenti che seguiranno a breve». La seconda parte della serata vedrà l’aria “Sei ora…” della compositrice e violoncellista pratese Elvira Muratore su testo del critico Cesare Orselli, contenente una dedica alla moglie Fausta Cianti, scomparsa nel 2009. La Muratore, musicista raffinata e di grande esperienza, pur non avendo conosciuto personalmente la pianista fiorentina, porta avanti un ricordo vivo, simbolo di un virtuoso passaggio di testimone generazionale. «Siamo di fronte a una composizione dal carattere evocativo – chiosa l’artista –, fortemente espressiva, strutturata in una forma di recitativo declamato e arricchita da colori armonici densi di significato». A chiudere il concerto saranno, poi, quattro tra i più celebri Lieder di Franz Schubert: “An den Mond” (Alla luna) scritto nel 1815 su testo di Goethe; “Die Forelle” (La Trota) datato 1817 e redatto sulle prime tre strofe di una poesia di Schubart; “Nachtstück” (Notturno) di due anni più tardi firmato dal librettista austriaco Mayrhofer, per finire con “Gretchen am Spinnrade” (Margherita all’arcolaio) del 1814 tratto dalla prima parte del “Faust”; che riporteranno lo spettatore ai contrasti e all’esaltazione del sentimento tipico della musica romantica tedesca di primo Ottocento.

Biglietto euro 10,00, ridotto under 25 euro 7,00.

Per prenotazioni: comunicazioniscam@gmail.com. La manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto delle vigenti norme anti Covid-19, sarà pertanto necessario il Green Pass e l’uso della mascherina.