Massaggi orientali a luci rosse. Donna cinese arrestata per sfruttamento della prostituzione.

Massaggi orientali a luci rosse. Donna cinese arrestata per sfruttamento della prostituzione. – ROMA – Era pubblicizzato come centro massaggi, ma i Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno scoperto che nelle stanzette del locale, ubicato nella zona di Pineta Sacchetti, si svolgeva ben altra attività. A finire in manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, infatti, è stata una cittadina cinese di 46 anni, già conosciuta alle forze dell’ordine e conduttrice del centro massaggi. La donna è accusata di percepire gli utili delle prestazioni sessuali praticate da tre donne connazionali ai clienti “più affezionati”. I Carabinieri, dopo aver sequestrato circa 4.000 euro, ritenuto provento dell’illecita attività, hanno apposto i sigilli al centro estetico e portato la donna nella sezione femminile del carcere di Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria