Marisa Merz. Lo sguardo della differenza. Conferenza di Maria Teresa Roberto

Sabato 29 gennaio 2021 alle ore 17.00, la Fondazione Sabe per l’arte di Ravenna ospita la conferenza di Maria Teresa Roberto dal titolo Marisa Merz. Lo sguardo della differenza.

Marisa Merz (Torino, 1926 – 2019) è stata una presenza appartata nella scena artistica internazionale, vicina agli esponenti dell’Arte povera, ma portatrice di una voce inconfondibile e originale. Le sue opere, realizzate in alluminio, filo di rame o nylon, cera, creta, sono nate sempre in rapporto diretto con i luoghi del suo abitare, e si sono inserite negli spazi espositivi che le hanno accolte attraverso un processo incessante di trasformazione e proliferazione, con il disegno a fare da punto di incontro e di sviluppo di tutte le fasi e i temi della sua ricerca.

La conferenza sarà trasmessa anche in streaming tramite il sito e il canale YouTube della Fondazione. Dopo la conferenza è prevista, per i soli presenti in sala, la proiezione del documentario Intorno a Marisa. Le opere, gli amici, le parole di Marisa Merz (Italia, 2013 – 26’) diretto da Simona Confalonieri. Il documentario è disponibile a noleggio sulla piattaforma Audiovisiva.org.

L’evento, patrocinato dal Comune di Ravenna, si inserisce nell’ambito delle attività collaterali alla mostra personale Fuori Asse di Mirella Saluzzo visitabile presso gli spazi della Fondazione fino al 5 marzo 2022. In apertura all’evento, sarà presentato inoltre il catalogo della mostra, edito da Danilo Montanari, che costituisce anche il primo fascicolo della collana editoriale della Fondazione.

Ingresso libero fino a esaurimento posti, con certificazione verde Covid-19 rafforzata (Super Green Pass) e mascherina FFP2.

Informazioni:
info@sabeperlarte.org | www.sabeperlarte.org

Maria Teresa Roberto è stata professoressa di Storia dell’arte contemporanea all’Accademia Albertina di Torino fino al 2019. Ha concentrato i suoi studi sull’arte italiana del XX secolo, con particolare attenzione all’Arte povera e ha curato volumi ed esposizioni tra cui Alighiero Boetti 1965-1994 (con J.-Ch. Ammann e A.-M. Sauzeau, GAM, Torino / Musée d’Art Moderne, Villeneuve d’Ascq / Museum Moderner Kunst, Wien, 1996-97); Gian Enzo Sperone. Torino Roma New York. 35 anni di mostre tra Europa e America (con A. Minola, M. C. Mundici, F. Poli, Hopefulmonster, Torino 2000); Pinot Gallizio. Catalogo generale delle opere 1953-1964 (Mazzotta, Milano 2001); Michelangelo Pistoletto. Il varco dello specchio. Azioni e collaborazioni (con M. Farano e M. C. Mundici, Fondazione Torino Musei, Torino 2005); Luciano Pistoi, “… inseguo un mio disegno” (con M. Bandini e M. C. Mundici, Hopefulmonster, Torino 2008); Surprise!-!!-!!! (GAM, Torino, 2012-2015).

Fondazione Sabe per l’arte nasce nel 2021 con l’obiettivo di promuovere e diffondere l’arte contemporanea – con particolare attenzione alla scultura – nella città di Ravenna attraverso mostre, incontri, proiezioni e altre attività culturali. Presieduta da Norberto Bezzi e da Mirella Saluzzo, si avvale della consulenza di un comitato scientifico coordinato da Francesco Tedeschi, docente di storia dell’arte contemporanea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e composto dai professori Claudio Marra, Federica Muzzarelli e Gian Luca Tusini dell’Università di Bologna, cui si aggiunge Claudio Spadoni, ex direttore del Museo d’Arte della città di Ravenna. La direzione artistica è affidata a Pasquale Fameli, critico d’arte e studioso dell’ateneo bolognese. La Fondazione si dedica inoltre alla catalogazione delle opere di Mirella Saluzzo e alla costituzione di una biblioteca specializzata sulla scultura contemporanea. La mostra inaugurale Fuori asse dell’artista Mirella Saluzzo, a cura di Elena Di Raddo. che proseguirà fino al 5 marzo 2022, presenta otto sculture recenti dell’artista, forme fluide modellate a partire da sottili lastre di alluminio, un materiale flessibile e luminoso che l’artista incurva con un movimento scultoreo che celebra il suo rapporto intimo, tattile e sensitivo con la materia.

Mirella Saluzzo. Fuori asse
A cura di Elena Di Raddo
Sede Fondazione Sabe per l’arte | via Giovanni Pascoli 31, Ravenna
Periodo 13 novembre 2021 – 5 marzo 2022
Orari giovedì, venerdì e sabato ore 16-19
Ingresso libero con certificazione verde Covid-19 rafforzata (Super Green Pass) e mascherina.