Mariella Devia nel recital Verdi Romantico al Festival Verdi 2019

Mariella Devia nel recital Verdi Romantico al Festival Verdi 2019

Mariella Devia nel recital Verdi Romantico al Festival Verdi 2019 – Mariella Devia sarà protagonista il 9 ottobre 2019 alle ore 20.00 al Teatro Regio di Parma del recital Verdi Romantico, accompagnata al pianoforte da Giulio ZappaIn programma arie da Giovanna d’Arco, I Lombardi alla prima Crociata, Falstaff, Il corsaro, I masnadieri di Giuseppe Verdi e da Maria Stuarda di Gaetano Donizetti, a cui si affiancano i Sonetti di Petrarca di Franz Liszt, le Mazurke op. 67 n. 3 e 4 di Fryderyk Chopin e Arabeske op. 18 di Robert Schumann.

“È sempre un piacere tornare al Teatro Regio di Parma – dichiara Mariella Devia – dove so attendermi un pubblico che mi vuole bene e mi stima. È ancora vivissima l’emozione per le belle recite di Roberto Devereux, che è l’ultima opera che mi ha visto su questo palcoscenico. Ora torno al Festival Verdi con un programma molto particolare, che ruota intorno al mito romantico, con brani che in qualche modo si ricollegano ai capolavori letterari di Schiller, Heine, Byron e ai miti di Dante e Petrarca. Quindi Verdi, ma anche Liszt e Donizetti e, per il solo pianoforte, Chopin e Schumann. Un programma variegato, con due prime assolute per me: l’aria di Gulnara dal Corsaro e quella di Amalia dai Masnadieri. Sono sicura che sarà per tutti una bella serata!”.

Acclamata da pubblico e critica come regina del belcanto, Mariella Devia trionfa da oltre quarant’anni in tutti i più importanti teatri del mondo. Molte delle sue interpretazioni sono entrate nella storia dell’opera, prima fra tutte la sua Lucia in Lucia di Lammermoor, ma anche Gilda in Rigoletto, Konstanze in Die Entführung aus dem Serrail, Elvira ne I Puritani, Amenaide in Tancredi, Violetta ne La traviata, Lucrezia Borgia, le regine della trilogia Tudor di Donizetti e Norma. Nel 2016 le è stato conferito a Londra il premio “International Opera Awards 2016” come miglior cantante femminile.

I biglietti per Verdi Romantico (da € 10 a € 60; Under 30 da € 10 a € 30) sono disponibili presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma Tel. 0521 203999 e online su teatroregioparma.it.

Il Festival Verdi 2019 è realizzato grazie al contributo di Comune di Parma, Ministero per i beni e le attività culturali, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna, Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Dulevo, Mutti, Sicim, Smeg, Cantine Ceci, Agugiaro & Figna, La Giovane Advisor AGFM.  Radio ufficiale Radio Monte Carlo. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Con il contributo di Diocesi di Parma, Comitato per San Francesco del Prato, Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Camera di Commercio di Parma, Fondazione Monte Parma, Ascom. Partner istituzionali La Toscanini, Fondazione Teatro Comunale di Bologna. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Società dei Concerti di Parma, Orchestra Giovanile della Via Emilia, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Il Festival Verdi è partner di Fedora, Opera Europa. Il Festival Verdi ha ottenuto Effe Label 2019-2020. Sostenitori tecnici IgpDecaux, MacroCoop, Milosped, Grafiche Step, Andromeda’s, De Simoni, Azzali Editore. Tour operator partner Parma Incoming.

La promozione internazionale del Festival Verdi 2019 è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Enit, Istituti italiani di cultura, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma, con il tour operator partner Parma Incoming e prevede un roadshow con tappe in Spagna (Madrid), Argentina (Buenos Aires), Perù (Lima), Brasile (São Paulo, Rio de Janeiro), Uruguay (Montevideo).

L’immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2019.

Teatro Regio di Parma

mercoledì 9 ottobre 2019, ore 20.00 Turno C

Durata complessiva 1 ora e 30 minuti circa, compreso un intervallo

VERDI ROMANTICO

Soprano MARIELLA DEVIA

Pianoforte GIULIO ZAPPA

FRANZ LISZT (1811-1886)

Sonetti di Petrarca, S 270

Pace non trovo

  Benedetto sia ‘l giorno

  I’ vidi in terra

FRYDERYK CHOPIN (1810-1849)

Mazurka per pianoforte in do maggiore, op. post. 67 n. 3

Mazurka per pianoforte in la minore, op. post. 67 n. 4

Giuseppe Verdi (1813-1901)

Giovanna d’Arco

Cavatina “Sempre all’alba e alla sera”

GAETANO DONIZETTI (1797-1848)

Maria Stuarda

Cavatina “Oh, nube, che lieve… Nella pace del mesto riposo”

*****

GIUSEPPE VERDI

I Lombardi alla prima Crociata

Scena e rondò “O madre, dal cielo… Se vano è il pregare”

Falstaff

“Sul fil d’un soffio etesio”

Il corsaro

Scena e cavatina “Né sulla terra… Vola talor dal carcere…”

ROBERT SCHUMANN (1810-1856)

Arabeske, in do maggiore, per pianoforte, op. 18

GIUSEPPE VERDI

I masnadieri

Aria e cabaletta “Tu del mio Carlo al seno… Carlo vive?”

Teatro Regio di Parma

strada Giuseppe Garibaldi, 16/A

43121 Parma – Italia

Tel. +39 (0)521 203911
www.teatroregioparma.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi