Marco, nuova traduzione ecumenica commentata

Marco, nuova traduzione ecumenica commentata

Marco, nuova traduzione ecumenica commentata – Per una conoscenza dei testi biblici che cerchi di essere intelligente e appassionata, occorre stabilire dei solidi “ponti” tra una lettura che analizzi e interpreti i testi nei loro significati originari, e la vita e la cultura di oggi, senza fondamentalismi culturali o religiosi. Nel quadro del progetto culturale “Per una nuova traduzione ecumenica commentata dei vangeli”, ideato dall’Associazione Biblica della Svizzera Italiana, questo volume – una nuova traduzione ecumenica commentata del testo secondo Marco – è la prima di quattro tappe. Leggiamo nella prefazione di questa edizione del Vangelo di Marco  scritta dal biblista Bruno Maggioni: “Mi pare di aver capito che lessenziale non è sempre la ricerca di significati nuovi, ma la penetrazione della bellezza e della profondità di ciò che è detto, che è lì, quasi in superficie, ma di cui bisogna accorgersi“.  Prosegue il biblista: “Si capisce, allora, come il testo di Marco sia interessante non solo per il tema che tratta, ma anche per il modo in cui lo tratta: un racconto essenziale, condotto secondo la tecnica del dibattito e con una logica di progressività, che conduce il lettore sempre più addentro al mistero di Gesù, quasi un viaggio dalla periferia al centro, e sempre più addentro alla comprensione della propria incredulità“. Con questo spirito è stato avviato l’intero progetto – sono in preparazione i commenti ai testi degli altri tre evangelisti – che è pensato per accompagnare l’attività formativa di tante persone nella Chiesa (gruppi di lettura dei testi biblici, nelle parrocchie, nei gruppi, nei movimenti, nelle associazioni di qualsiasi orientamento). Scrive Padre Claudio Bottini, professore merito attivo presso lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme nella postfazione: “Le domande “chi è Gesù e chi sono i discepoli?” che attraversano tutto il racconto teologico di Marco non riguardano solo il passato. Le risposte che Marco fornisce e insieme chiede al lettore di cercare incessantemente riguardano l’oggi di ogni lettore: la presenza del Regno di Dio nel mondo e nella Chiesa, la comunità nata da e con Gesù di Nazareth che cammina nella storia. Al mistero della persona di Gesù, contemplato crocifisso e da credere risorto e vivo per l’annuncio divino dato alle donne presso la tomba aperta e vuota il mattino del «primo giorno dopo il sabato» (Mc 16,2), si unisce necessariamente il progetto di vita paradossale che il credente è invitato ad accogliere e fare proprio“. Il docente, ormai a Gerusalemme da decenni, sottolinea anche i numerosi riferimenti alla topografia, essenziali per una migliore comprensione dei fatti narrati e giudica positivamente la presenza di due appendici molto interessanti: un breve “excursus” sulle interpretazioni dell’Ultima Cena di S. Zuffi e la proposta di percorsi formativi nella presenza educativa del vangelo secondo Marco nel rito romano (R. Geroldi), in una prospettiva ad ampio raggio o focalizzati su itinerari da Marco al battesimo e da Marco all’Eucaristia (prima Comunione / santa Cena) formulati da E. Borghi.

Il progetto che riguarda i quattro vangeli intende sostenere anche la volontà di singole persone che vogliano approfondire temi, contenuti e valori, che possono interpellare intensamente il cuore, la mente, la vita di chiunque. Conclude Mons. Maggioni:  “Non basta dunque lascolto della Parola, come non basta il semplice ascolto dellesistenza. Ascoltare significa confrontare la Parola con lesistenza e lesistenza con la Parola“.

 Gli Autori

Ideatore del progetto e curatore del volume: Ernesto Borghi, presidente dell’Associazione Biblica della Svizzera Italiana-

Redattrici e redattori: Stefania De Vito, biblista cattolica, Gaetano Di Palma, presbitero e biblista cattolico, Luciano Locatelli, presbitero cattolico, Lidia Maggi, pastora e biblista battista, Francesco Mosetto, presbitero e biblista cattolico, Eric Noffke, pastore e biblista metodista, Angelo Reginato, biblista battista.

Prefazione: Bruno Maggioni, presbitero e biblista cattolico.

Postfazione: Claudio G. Bottini, presbitero e biblista cattolico.

Appendici artistiche e pastorali: Stefano Zuffi storico dell’arte, Roberto Geroldi, presbitero cattolico.

Marco Nuova traduzione ecumenica commentata

Edizioni Terra Santa, Milano 2017

15,00   – 280 pagine

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi