Lex et religio in età tardoantica, XL incontro di studiosi all’Istituto Patristico Augustinianum

Lex et religio in età tardoantica, XL incontro di studiosi all’Istituto Patristico Augustinianum

Lex et religio in età tardoantica, XL incontro di studiosi all’Istituto Patristico Augustinianum – L’incontro sarà preceduto dalla benedizione della nuova Aula Magna

 

Si apre giovedì 10 maggio sotto la presidenza del cardinale Prosper Grech il XL Incontro di studiosi dell’antichità cristiana all’Istituto Patristico Augustinianum, incontro che quest’anno ha come tema “Lex et religio in età tardoantica”.

 

Spiega Padre Vittorino Grossi responsabile scientifico delle pubblicazioni dell’Istituto Patristico Augustinianum: “Gli Incontri dell’Augustinianum raccolgono annualmente  oltre duecento studiosi di cristianistica provenienti da atenei ecclesiastici e civili di ogni parte dell’Europa, in particolare dagli atenei italiani. Si tratta d’incontri interdisciplinari sul cristianesimo antico, privilegiando un tema particolare, quest’anno l’ambito giuridico della legislazione imperiale romana a contatto con le fonti e la tradizione della religione cristiana“.

 

Il titolo dell’Incontro si ispira a una frase di Cicerone (Pro Cluentio 58,159), alla quale si attribuisce un significato differente rispetto all’intenzione ciceroniana, anche tenendo presente le mutate condizioni politiche, sociali e religiose venutesi a creare a partire dal IV secolo. Orosio, agli inizi del V secolo, scriveva ubique patria, ubique lex et religio mea est (Orosio 5,2,2). Si constata, in questo caso, una permanenza linguistica e un cambiamento semantico dei termini: il termine lex assume ora anche altri significati (es. lex christiana; Christus legem dat), come pure religio. Altrettanto avviene per la legislazione religiosa, in quanto secondo l’antica tradizione romana, che mutando permane, le leges devono regolare il culto come presupposto della identità romana dei cives. Con il Cristianesimo la legge imperiale non ‘divorzia’ dalla religione, che in qualche modo resta parte dello ius publicum (riguarda il populus) e l’intervento legislativo quindi si giustifica pienamente. Ora la lex concerne non solo la religio licita o illicita, ma anche la religio vera (o catholica o orthodoxa), creando così nuove relazioni tra impero e cristianesimo, pur nascendo quella distinzione tra imperium e sacerdotium destinata a permanere e segnare molte tappe della storia del cristianesimo nei secoli successivi.

 

Il tema scelto dal Comitato organizzativo, come era prevedibile e, aggiungerei con soddisfazione, come è tradizione, ha suscitato da parte della Comunità Scientifica internazionale un numero molto alto di adesioni e di proposte di intervento, tutte caratterizzate da profonda rilevanza per la comprensione delle intersezioni tra aspetti giuridici e religiosi” sottolinea il Preside dell’Augustinianum Padre Robert Dodaro.

I relatori che interverranno quest’anno provengono da undici paesi oltre all’Italia: Australia, Spagna, Francia, Brasile, Grecia, Polonia, Germania, Croazia, Ungheria, Canada e Stati Uniti.

 

Prima dell’inizio dei lavori, il Priore Generale dell’Ordine di Sant’Agostino, Padre Robert F. Prevost, benedirà l’Aula Magna, frutto dei lavori di ristrutturazione dell’Istituto. Alla benedizione seguirà l’esecuzione di tre brani da parte dei pueri cantores della Escolania del Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial, diretti dal maestro Padre Petro Alberto Sachez.

 

 

Ordine di Sant’Agostino

L’Ordine di Sant’Agostino ha come padre spirituale il santo vescovo di Ippona Agostino (354 – 430) ed è stato fondato nel 1244 per vivere e promuovere lo spirito di comunità così come era vissuto dalle prime comunità cristiane (cf. Atti degli Apostoli 4,32-35). L’Ordine Agostiniano è costituito da persone, uomini e donne, che seguono l’insegnamento della Regola che professano: “vivere insieme in armonia, con un’anima sola ed un cuore solo protesi verso Dio”. Siamo cristiani che, attirati dall’esempio e dall’insegnamento di Sant’Agostino, camminiamo insieme, per edificare la nostra casa su Cristo e servire il Popolo di Dio.

Sito internet: http://augustinians.net

 

Pagina FaceBook: http://www.facebook.com/pages/Curia-Generalizia-Agostiniana/276005605797549

 

YouTube: http://www.youtube.com/user/CuriaGenAgostiniana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi