Le cucine delle favole ad Antiquaria Padova. Arrivano dalla Val di Susa

Le cucine delle favole ad Antiquaria Padova. Arrivano dalla Val di Susa – “Per accompagnarmi nei Pinewood Studios, dove hanno girato Guerre stellari, sul set di Cenerentola è venuto proprio Dante Ferretti scenografo tre volte premio Oscar, il quale per il film del 2015 aveva scelto alcuni storici impianti da fuoco dalla collezione che con mio marito ho nell’Antichità Rita Tuci Trana in Val di Susa in provincia di Torino. Colpito dalle foto su una rivista ci aveva contattato: noi fatalità eravamo proprio a Londra per una fiera e così abbiamo affittato alla produzione una cucina a legna di fine Ottocento, due stufe in ceramica, un camino e diversi alari”.

Rita Tuci, livornese, ma da anni in Piemonte, espone con orgoglio fino a domenica 20 settembre ad Antiquaria Padova, i suoi pezzi da favola: come la gigantesca cucina a legna in ghisa e ferro francese datata Roubaix 1890 da 600 kg (larga 2 metri e alta 3), valore 13.000 euro. “Si tratta di pezzi introvabili di grande fascino, ma ormai siamo in pochi in Italia a dedicarci a questo mercato che, pur non essendo in crisi, comporta grandi difficoltà nella movimentazione di impianti tanto pesanti”.

In Fiera a Padova dove Rita Turci non veniva da 15 anni – Ho fatto sempre le edizioni più storiche e questa lo è – ha portato anche stufe in maiolica (come quella Carlo X del 1828 di manifattura alsaziana) e camini, tra cui uno lucchese in pietra serena di fine Settecento e un camino in stile Luigi XV copiato nell’Ottocento e recuperato a Parigi.

Antiquaria Padova è una delle principali mostre- mercato del settore presenti in Italia ed è anche la prima fiera di pubblico ad aver aperto dopo il lockdown, con buon esito di presenze nel primo week-end. Vi espongono 80 antiquari di tutta Italia, ma anche da Inghilterra, Svezia e San Marino. Le proposte vanno dalla fine dell’XII secolo fino al Novecento, con oggetti sacri e profani, quadri, statue, mobili, porcellane, tessuti, stampe, cornici, cristalli, argenti, arazzi, tappeti di alta manifattura, stoviglie, gioielli con una vasta gamma di valori. L’orario di apertura da lunedì a venerdì è dalle 15 alle 20, anticipato alle ore 10 nel prossimo weekend. Nel rispetto delle norme di sicurezza, la società organizzatrice Nef invita il pubblico a preferire il biglietto online (costo di 8 euro sul sito www.antiquariapadova.com ) rispetto all’acquisto in cassa (10 euro) evitando quindi assembramenti. I biglietti ridotti da 5 euro vanno invece acquistati in cassa, mentre per i bambini sotto i 12 anni l’ingresso è libero.