Le avventure di “Ranocchio” allo Spazio Teatro 89 di Milano

Le avventure di “Ranocchio” allo Spazio Teatro 89 di Milano – Tornano in una nuova versione e in un nuovo allestimento le avventure di Ranocchio e dei suoi amici, tratte dai libri illustrati di Max Velthuijs, uno dei più celebrati autori e illustratori per l’infanzia al mondo, e messe in scena dalla compagnia Teatro Gioco Vita. Spettacolo di teatro d’ombre e d’attore adatto ai bambini di età compresa fra due e cinque anni, “Ranocchio” verrà rappresentato domenica 23 febbraio (ore 11; ingresso 8 euro) allo Spazio Teatro 89 di Milano nell’ambito della rassegna per l’infanzia “Teatro Piccolissimo… e non solo”.

Candido e ingenuo, Ranocchio guarda il mondo con gli occhi sempre aperti, anzi spalancati. Tutto intorno a sé lo sorprende, lo riempie di stupore, lo incuriosisce. Ranocchio ha tanti amici: Anatra, una dolce e amorevole compagna di giochi; Porcellino, un placido amante della casa e della buona cucina; Lepre, un intellettuale che ha sempre una risposta a tutto; Topo, un avventuriero tanto intraprendente quanto generoso. Insieme affrontano le grandi domande che i piccoli drammi di ogni giorno pongono loro. A tutti questi dilemmi esistenziali Ranocchio e i  suoi amici riescono sempre a trovare una risposta positiva. Un merlo trovato nel prato è l’occasione per interrogarsi sul mistero della morte e la necessità di celebrare la gioia di essere vivi. Il mal d’amore provato da Ranocchio è lo spunto per riflettere sul dolore e sulla felicità che da esso ne scaturisce. Uno spavento notturno rende inevitabile un’indagine sul tema della paura vera e della paura di aver paura.

Con parole e immagini di grande forza ed essenzialità, le vicende di Ranocchio e dei suoi amici, grazie a uno humour gentile, ci confortano e ci trasmettono un’inesauribile voglia di vivere. Lo fanno parlando di sé ma nel fare questo ci parlano anche di noi. Di noi che siamo grandi e ancora non sappiamo sempre accettarci ma, anche e soprattutto, di chi grande lo deve diventare e si misura ogni giorno con i problemi che il proprio crescere nel mondo comporta.

Queste piccole storie sono tratte dai libri illustrati di Max Velthuijs, uno dei più celebrati autori e illustratori per l’infanzia al mondo. Le sue figure e le sue parole sono state staccate dal loro contesto originario per farle vivere sullo schermo del teatro d’ombre, trasformate con leggerezza e poesia in delicate storie animate.

“Ranocchio” è una delle produzioni per la prima infanzia della compagnia Teatro Gioco Vita che ha riscosso maggiore successo in Italia e all’estero (con tournée in Spagna, Francia, Slovenia, Svizzera, Olanda, Germania e Israele) ed è stata rappresentata, oltre che in italiano, anche in francese e spagnolo.

Al termine dello spettacolo, grazie alla collaborazione con Coop Lombardia, sarà possibile pranzare presso il Cafè dello Spazio Teatro 89 (su prenotazione, inviando una email a prenotazioni@spazioteatro89.org): il menu prevede un primo, un secondo, un contorno, pane, frutta, acqua e caffè al costo di 15 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano. 

Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.orgwww.spazioteatro89.org

Rassegna “Teatro Piccolissimo… e non solo” – Stagione 2019-2020

Ingresso: 8 euro. Carnet dieci biglietti: 70 euro.

“Ranocchio”, domenica 23 febbraio, ore 11.

Teatro d’ombre e d’attore.

Età consigliata: dai due ai cinque anni.

Compagnia teatrale: Teatro Gioco Vita.

Con: Deniz Azhar Azari e Tiziano Ferrari.

Adattamento teatrale: Nicola Lusuardi, Fabrizio Montecchi.

Regia: Fabrizio Montecchi.

Scene: Nicoletta Garioni.

Sagome: Federica Ferrari (tratte dai disegni di Max Velthuijs).

Musiche: Michele Fedrigotti.

Costumi: Sara Bartesaghi Gallo.

Luci e suoni: Anna Adorno, Alberto Marvisi.

Lo spettacolo è tratto dai libri di Max Velthuijs “Frog is sad”, “Frog in Love”, “Frog and the Birdsong”, “Frog is Frog” e “Frog is Frightened” editi da Andersen Press, London.