L’Arte di Crescere. Otto corsi per la Formazione Aziendale al Teatro Regio di Parma

L’Arte di Crescere. Otto corsi per la Formazione Aziendale al Teatro Regio di Parma

L’Arte di Crescere. Otto corsi per la Formazione Aziendale al Teatro Regio di Parma – Percorsi e proposte per lo sviluppo di leadership, organizzazione, motivazione, team work, guidati da formatori specializzati nell’utilizzo della metodologia attiva e da professionisti e tecnici del Teatro Regio

Il Teatro Regio di Parma, riconosciuto Ente Formativo della Regione Emilia Romagna per l’ambito dello spettacolo (D.G.R. 1602 del 26/10/2015), intende sviluppare nuove sinergie con il tessuto economico e imprenditoriale e si propone quale tappa di una roadmap formativa più ampia, che potrà essere sviluppata a livello di sistema territoriale, dedicata alle aziende.

È stata per questo elaborata, anche su stimolo di partner e sponsor del Teatro Regio, una variegata proposta di attività formative outdoor, centrate sull’ampio paradigma formativo della macchina teatrale e della musica. Sotto la guida di formatori specializzati nell’utilizzo della metodologia attiva e dei professionisti e tecnici del Teatro Regio, sono così stati progettati 8 corsi diversi, distinti in 4 moduli a tema teatrale e 4 a tema musicale, che offrono alle aziende e ai manager, in maniera approfondita, concreta e prospettica, le competenze più richieste dal mercato del lavoro: strategia, team work, leadership, motivazione, innovazione, creatività, comunicazione, interpretazione, armonia, organizzazione, fiducia, ascolto, responsabilità, condivisione.

Gli 8 corsi di formazione sono stati illustrati da Guido Muratore (HR Manager), Valentina Fraschetti, Antonio Zanardi, Luisa Marinzi (Kleis consulting), nel corso di una speciale giornata di presentazione (disponibile in brevi video sul profilo facebook del Teatro Regio) alla quale hanno partecipato rappresentanti e manager delle Human Resources di AGFM, Barilla, Casa di cura Città di Parma, Calzedonia, Casappa, CGIL, De Simoni, Engels & Völkers, Fiere di Parma, HLB Analisi, La Giovane, LHH, Manpower, Opem, Parma Incoming, Sicim, Sidel, Still.

Le maestranze del Teatro Regio hanno accolto gli ospiti nel Ridotto del Teatro Regio, e si sono presentate al lavoro, mostrando ciascuna la propria sapienza artigianale: Monica Bocchi ed Erika Tedeschi del reparto Attrezzeria nella realizzazione di un calamaio che verrà utilizzato ne I due Foscari, in programma al prossimo Festival Verdi; Francesca Ghinelli, Madrilena Gallo, Giuseppe Panarello, Elisa Torricelli, della Sartoria mostrando le fasi di confezione, elaborazione e vestizione di tre costumi; Angela Termini, Giorgio Valerio del comparto Elettricisti, esemplificando gli effetti illuminotecnici maggiormente utilizzati per mettere in risalto scene e costumi; Paolo Ceci, Massimiliano Peyrone, Fiorenza Riva, dei Laboratori di Costruzione e Scenografia l’elaborazione pittorica di una delle tele per I due Foscari e la realizzazione di un telaio contrappesato; il fonico Alessandro Marsico ha mostrato le tecnica di spazializzazione della voce e del suono durante l’esibizione dal vivo del soprano Arianna Cimolin allieva dell’Accademia Verdiana, accompagnata al pianoforte da Clelia Noviello Tommasino; Giuseppe Caradente, Rossella Ronca nella visita guidata in palcoscenico hanno svelato i luoghi inaccessibili al pubblico alla scoperta della graticcia e del ballatoio.

Dalle tecniche e dall’organizzazione della macchina teatrale, che gli ospiti hanno potuto vedere e toccare da vicino, proprio col loro coinvolgimento si sono mostrati i fondamenti della metodologia per lavorare sui fattori spontaneità e creatività, alla base degli 8 corsi proposti.

“Questo nuovo progetto, – dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio – nel consentirci di mostrare la qualità, l’entità e le competenze del nostro lavoro, è per noi l’occasione di rendere disponibile alle aziende e al territorio il patrimonio delle conoscenze tecniche, creative, artigianali dei laboratori di scenografia, sartoria attrezzeria del Teatro Regio, che con convinzione e determinazione abbiamo voluto mantenere quale straordinaria dote della nostra capacità produttiva, competenze cui da oggi potranno attingere le aziende, per declinarle in ambiti nuovi e diversi che coinvolgono anche i percorsi di formazione”.

“Aprire il Teatro Regio non solo al pubblico, ma anche alle aziende, fornendo loro occasioni di networking in incontri come questo, che rinnoveremo anche in futuro, e offrendo servizi che possano permettere ai nostri interlocutori di giovarsi dell’attività del Teatro non solo in senso istituzionale – dichiara Serena Zaninetta Responsabile Innovazione, Sviluppo, Organizzazione, Relazioni Industriali. Le maestranze del Teatro Regio, molte delle quali lavorano qui da 15, 30, 40 anni, si tramandano conoscenze e tecniche storiche dal 1829, ma sanno guardare all’industry 4.0, sanno abbracciare l’innovazione e il digitale avendo la capacità di declinarlo secondo le proprie necessità e i propri obiettivi in funzione del progresso del Teatro. Questo offriamo oggi alle aziende, l’opportunità di seguire percorsi di crescita e di formazione unici che non si possono trovare altrove se non qui al Regio, nell’auspicio che proprio dalla collaborazione con le aziende questi percorsi possano ampliarsi e crescere a loro volta”.

Per informazioni sui corsi e sulle opportunità di formazione per le aziende al Teatro Regio di Parma: tel. 0521 203926-62 – formazione@teatroregioparma.it

L’ARTE DI CRESCERE

Formazione per le Aziende al Teatro Regio di Parma

PERDERSI E RITROVARSI A TEATRO

STRATEGIA  |  TEAM WORK  |  ORIENTAMENTO

La facciata in stile neoclassico, il foyer Toscanini, il Ridotto, la Sala del Teatro Regio affascinano il pubblico da quasi 200 anni, ma cosa accade quando ci si avventura dietro le quinte e tra i corridoi di questo imponente monumento?

Attività

Suddivisi in sotto-team, i partecipanti dovranno recuperare “tesori” nascosti nei diversi spazi del teatro, utilizzando poi gli oggetti ritrovati per lavorare su ruoli e competenze.

LA SCENA IN SCENA

LEADERSHIP  |  PROATTIVITÀ  |  TEAM WORK

Il Teatro Regio di Parma offre un’occasione di formazione unica che consente di utilizzare i segreti del palcoscenico per una formazione di eccellenza finalizzata allo sviluppo del management.

Attività

Ogni partecipante verrà affiancato da un lavoratore del Teatro Regio che diventerà il suo mentore e lavorando insieme, avrà l’opportunità di carpirne i segreti e comprendere le peculiarità del ruolo assegnato. L’esperienza aiuterà il Manager nella propria crescita personale e a relazionarsi con il proprio team assumendo una funzione di guida.

MARIA LUIGIA E LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

MOTIVAZIONE  |  PROATTIVITÀ  |  INNOVAZIONE

Prevedere, capire, accettare il cambiamento e diventarne protagonisti sono elementi indispensabili per generare una forte spinta motivazionale e di crescita attraverso la consapevolezza e la focalizzazione di nuovi obiettivi.

Attività

Visita guidata al Teatro Regio sulle tracce di Maria Luigia; giochi di ruolo incentrati sulla persona per sviluppare le capacità di gestione del cambiamento.

SOTTO L’AFFRESCO

CREATIVITÀ  |  INTERPRETAZIONE  |  COMUNICAZIONE

L’influsso dei capolavori dell’arte è fonte di ispirazione e aiuta a liberare estro e creatività. Gli affreschi del Ridotto del Teatro Regio e i personaggi rappresentati forniranno lo spunto per esprimere le proprie capacità interpretative e comunicative e lavorare sulle competenze in ambito soft.

Attività

Giochi di ruolo ispirati ai personaggi raffigurati e alla loro simbologia.

BUSINESS ORCHESTRA

LEADERSHIP  |  CONNESSIONE  |  ARMONIA

L’orchestra è un’organizzazione gerarchica di professionalità – solisti, spalla, prime parti, strumenti di fila – che si affida a un direttore che non suona, ma crea la visione, amalgama le differenze, trasmette passione. Per un’azienda è modello perfetto di connessione, gestione del talento, team work.

Attività

  • Proiezioni; • Racconti e aneddoti dal mondo musicale e aziendale; • Partecipazione a una prova d’orchestra; • Testimonianza del Direttore

BUSINESS CHORUS

RESPONSABILITÀ  |  FIDUCIA  |  ASCOLTO

Cantare in coro è un’esperienza emozionante e coinvolgente basata sulla responsabilità, sulla fiducia e sull’ascolto reciproco. Il direttore, come il leader di un’azienda, guida il gruppo tirando fuori il meglio da ciascun corista, alla costante ricerca dell’armonia dell’insieme.

Attività

  • Esercizi di vocalità; • Studio ed esecuzione di un brano corale, mettendo in luce le analogie della prova con l’organizzazione aziendale

JAZZ BAND

COMUNICAZIONE  |  ORGANIZZAZIONE  |  CONDIVISIONE

Una band jazz suona seguendo regole condivise che lasciano ampia libertà a ciascun solista quando è il suo turno. Senso del gruppo e rispetto del leader, come in azienda, sono elementi essenziali e garantiscono la buona riuscita di una jam session, fatta di improvvisazione, libertà creativa, comunicazione.

Attività

Partendo dalle note suggerite dai partecipanti, una vera band costruirà un tema musicale per svilupparlo, dando vita a un vero e proprio concerto, secondo le regole dell’improvvisazione jazz.

POP SONG RECORDING

CREATIVITÀ  |  CONDIVISIONE  |  TEAM WORK

La scrittura creativa e il canto di gruppo creano coesione e stimolano la condivisione di valori: un modo divertente per rafforzare e rinnovare le relazioni, portando alla luce nuovi e sconosciuti aspetti nei rapporti tra colleghi.

Attività

Lavoro di gruppo per riscrivere il testo di una canzone, guidati da un esperto in scrittura creativa, e registrazione del brano su base musicale in una vera sala di incisione.

Per informazioni

tel. 0521 203926-62 – formazione@teatroregioparma.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi