La vita è tutta un sax

La vita è tutta un sax

La vita è tutta un sax – Con una mostra personale di Roberto Curoso, l’Associazione Artistica AnniVerdi scandisce un’altra tappa del suo quarantennale cammino e per l’occasione il brand Piacenza Cashmere 1733 firma un nuovo capo d’eccellenza

Il 9 novembre alle ore 18 Palazzo Boglietti (via Rosselli 102 bis- Biella) con la mostra dedicata a Roberto Curoso, l’Associazione Artistica AnniVerdi approda al penultimo appuntamento di quelli previsti per i 40 anni di attività. Così come con una mostra dedicata allo stesso artista avviava nel 1978 il cammino dell’Associazione. La mostra ha un titolo e un contenuto che ben rappresentano l’attività interdisciplinare di AnniVerdi: La vita è tutta un sax. Curata da Claudia Ghiraldello, l’iniziativa si avvale del supporto di Piacenza Cashmere 1733 che, per l’occasione, ha realizzato, in tiratura limitatissima, una stola raffigurante uno dei sax oggetto della mostra. “L’arte è un gesto del pensiero e della creatività – dice Giorgio Pezzana, direttore artistico di AnniVerdi – e trovo straordinario che partendo da questo presupposto, un artista che ha girato il mondo ed un grande marchio della moda internazionale come Piacenza Cachmere 1733, si siano incontrati per dare vita ad un connubio che proprio di arte e di creatività è fatto”.

Dopo la presentazione di due libri (rispettivamente le poesie in dialetto piemontese di Luigi Vaglio e la storia de Il Segno dello Zodiaco narrata da Giorgio Pezzana), il concerto di Ninaì e la messa in scena di Nuovo Hotel ‘900 per la regia di Manuela Tamietti, la partecipazione alla Festa Europea della Musica e i due appuntamenti con Biella Festival Autori e Cantautori e Biella Festival Music Video, Anniverdi si avvia alla chiusura di un anno molto intenso.
Giorgio Pezzana ha voluto questa mostra poiché nell’autunno del 1978, subito dopo la fondazione dell’Associazione, il primo evento che scandì l’avvio delle molteplici attività fu proprio una mostra d’arte della quale fu protagonista lo stesso Curoso con un’altra all’epoca giovanissima pittrice, Marinella Freguglia.
L’artista Roberto Curoso, di radicate origini biellesi, dopo avere esordito nel 1976 con un allestimento a Varese ha proseguito con crescente impegno la propria attività in Italia ed all’estero. Nel nostro Paese vanta decine di allestimenti in tutta la Penisola, sia come mostre personali sia con partecipazioni ad eventi d’arte non individuali. Altrettanto importanti sono gli allestimenti al di fuori dai confini nazionali, in particolare ad Abu Dabi (ove Curoso ha vissuto diversi anni) ed in Egitto. Attualmente sue opere sono esposte in Spagna e dopo la mostra di Palazzo Boglietti, ha in programma diverse esposizioni in Italia e all’estero.

Le date: 9/10/11 novembre; 16/17/18 novembre; 23/24/25 novembre 2018.
Orari: Inaugurazione venerdì 9 novembre ore 18; venerdì dalle ore 17 alle 20; sabato dalle ore 15 alle 20; domenica dalle 15 alle 20

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi