La suggestione dell’autunno ne I colori del bosco

La suggestione dell’autunno ne I colori del bosco

La suggestione dell’autunno ne I colori del bosco – Attraverso In America conta tantissimi appassionati e ora anche in Europa e in Italia si sta rapidamente diffondendo. È il foliage, lo scenario fatto di tinte forti in rosso, giallo e arancione che la natura sa offrire ogni autunno nei grandi boschi di latifoglie e che diventa soggetto di fotografie e dipinti per tanti appassionati. Ora è anche un’esperienza che dal prossimo fine settimana è possibile vivere in Trentino, raccolti nel progetto «I colori del bosco»: una serie di percorsi e di itinerari per vivere la natura con i suoi effetti cromatici più intensi e scoprire un territorio diverso fatto di rosso e giallo, e di un’atmosfera di grande relax.

Un’iniziativa dedicata ai più attenti appassionati di natura, ma anche ad ogni nuovo “cercatore d’emozioni”. Le foglie iniziano a colorarsi con tinte calde, gli alberi a trasformarsi, i profumi ed i suoni del bosco cominciano a farsi sempre più intensi: queste sono le sensazioni e le emozioni che si possono incontrare ad ottobre in Trentino.

 

Per scoprirle sono state costruite proposte e attività che coinvolgono diverse aree del territorio. Consentono di immergersi nei parchi naturali e nelle aree protette per ammirare i colori del bosco. In questo periodo si potranno catturare con immagini scattate in compagnia di fotografi esperti i colori delle foglie, le luci del bosco, con i colori rossi dell’alba e arancioni del tramonto, si potranno “ascoltare” e riconoscere con i propri sensi i silenzi, i suoni del bosco, ascoltare il bramito del cervo ed i rumori degli animali che si avvicinano al letargo. Incontri e racconti di personaggi inattesi, affrontare passeggiate ed escursioni per scoprire le curiosità naturali dei parchi e dei boschi. Tutto questo accompagnato da pranzi in malga con i sapori del bosco, con i piatti tipici del Trentino dalla varietà di formaggi, ai funghi, alle mele e con la garanzia di accompagnatori unici e professionali. Ad accompagnare gli ospiti vi saranno personaggi qualificati, in grado di dare un valore aggiunto alle proposte, come Luca Merisio, noto fotografo della rivista “Bell’Italia”, Marcello Mazzucchi, poeta del bosco, o i musicisti Mario Brunello e Nicola Fadanelli.

 

Prima tappa a Rabbi Fonti, nello scenario del Parco Nazionale dello Stelvio, e a Bellamonte, nel Parco Naturale di Paneveggio, nel weekend del 5-7 ottobre. In quello successivo, dal 12 al 14 ottobre, ci attendono invece la Val di Sella, una suggestiva laterale della Valsugana, e la Val Canali, vicino a San Martino di Castrozza, sempre nel Parco Naturale di Paneveggio. Dal 19 al 21 ottobre tocca all’alta Val di Cembra, al Monte Bondone e al Monte Baldo. Gran finale nel fine settimana compreso fra il 26 e il 28 ottobre al Lago di Tovel e in Val Nana.

 

Le proposte vacanza prevedono due pernottamenti nella formula B&B e la partecipazione alle attività studiate, differenti a seconda della località e delle opportunità che offre, ad un prezzo compreso fra i 95 e i 205 euro.

 

Questo progetto nasce dalla collaborazione fra il Dipartimento Territorio, Ambiente e Foreste – Incarico speciale per la valorizzazione della rete delle aree Protette, i Parchi, le ApT e Trentino Marketing. L’iniziativa è stata pensata in un’ottica di valorizzazione della stagione autunnale e di destagionalizzazione della fruizione del territorio. (ac)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi