La straordinaria risposta di Firenze per il festival l’Eredità delle Donne: 130 progetti nel calendario OFF

La straordinaria risposta di Firenze per il festival l’Eredità delle Donne: 130 progetti nel calendario OFF

La straordinaria risposta di Firenze per il festival l’Eredità delle Donne: 130 progetti nel calendario OFF – Firenze, dal 21 al 23 settembre 2018

La manifestazione è promossa da Fondazione CR Firenze e da Elastica, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e del Comune di Firenze

Il Presidente Tombari: “Un grazie per la grande apertura della città: questo festival è patrimonio di tutti”

Ha avuto una risposta straordinaria la grande CALL lanciata alle associazioni e alle istituzioni della città di Firenze per partecipare al festival L’Eredità delle Donne che si terrà nel capoluogo toscano dal 21 al 23 settembre.

Sono stati oltre 150 gli eventi proposti di cui circa 130 sono stati accolti ed entreranno a far parte del calendario OFF della manifestazione dedicata al contributo della donna al progresso dell’umanità. E’ promossa e sostenuta da Fondazione CR Firenze e da Elastica, da cui nasce l’idea, con la direzione artistica di Serena Dandini. E’ stato dunque centrato l’obiettivo di fare rete col territorio e con le sue molteplici energie creative.

Il festival è patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Comune di Firenze e da Estate Fiorentina, con la partnership di Gucci e con il contributo di Poste Italiane e Banca CR Firenze del Gruppo Intesa San PaoloPitti Immagine e ‘Tuscany, la bellezza della carta’, un marchio di Cartiere Carrara, in collaborazione con Publiacqua Spa, con la sponsorship tecnica di Unicoop Firenze, con la media partnership di RAI Radio 2, in gemellaggio con HF Ile-de-France e con l’Associazione MèMO.

Hanno partecipato alla CALL le realtà culturali, creative e produttive della città, ma anche singoli cittadini. Una grande occasione per condividere il tema dell’empowerment femminile che sarà affrontato e celebrato per la prima volta a livello istituzionale nel panorama nazionale. Musei, librerie, associazioni in difesa delle donne, associazioni culturali, il mondo universitario, e anche un Comune, sono fra i soggetti che hanno presentato la loro proposta. L’offerta di iniziative è vastissima: dagli incontri alle conferenze, dagli spettacoli alle visite guidate, dalle mostre alle letture, dedicate a importanti figure femminili.

Per citarne alcune, la Società Dante Alighieri terrà due conferenze dedicate a una donna di grande cultura, Paolina Leopardi, sorella di Giacomo Leopardi, reclusa in un palazzo di Recanati. La Sinagoga di Firenze e la Società Cooperativa Culture/Museo ebraico celebreranno la storia di Gluckel Hameln, imprenditrice e scrittrice tedesca di origine ebrea, prima donna tedesca autrice di un’autobiografia.

Fra i progetti più originaliMAB Toscana e Wikimedia Italia, in partnership con l’Università di Firenze e la Biblioteca di Scienze sociali daranno vita a una ‘maratona di scrittura’ di voci Wikipedia su donne toscane che hanno avuto un ruolo di particolare rilievo. L’Accademia della Crusca terrà un incontro che esplorerà i sostantivi che indicano la donna e gli aggettivi associati da Dante ai giorni nostri mentre la Fondazione Ant Italia Onlus farà sfilare i modelli di vari stilisti emergenti che vestiranno donne con il proprio cagnolino.

Grande attenzione anche alla marginalità: all’Albergo Popolare la presentazione del progetto Sentinelle col racconto di storie di vita di donne straniere recitati da attrici della Cooperativa Sociale Onlus, organizzatrice dell’evento. Ci saranno poi appuntamenti dedicati ai bambini, come il laboratorio di lettura, arte, scrittura e teatro realizzato AntigonArt Aps basato sul libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli” alla Biblioteca Pietro Thouar.

Tantissime le occasioni all’insegna dello sport e del benessere, come quello di LILT che ha promosso una speciale camminata da piazza Santa Croce fino al Parco dell’Anconella. E altre dedicate in particolare alla sicurezza personale delle donne, dalle prove pratiche di Tai Chi Chuan alle tecniche di difesa personale.

Un grazie a tutti – ha dichiarato Umberto Tombari, Presidente di Fondazione CR Firenze – per la grande apertura della città alla nostra chiamata. Queste proposte arricchiscono il già nutritissimo calendario del festival ma soprattutto fanno di questo evento un patrimonio di tutti. La Fondazione CR Firenze crede fortemente nella manifestazione perché dimostra la capacità della nostra istituzione di essere anche un laboratorio di idee e di progetti di altissimo profilo, assieme alle migliori energie del territorio. Siamo convinti che ‘L’Eredità delle Donne’ lascerà un segno importante nel panorama fiorentino e in quello nazionale”.

Il calendario completo del programma OFF sarà online dal 27 agosto nel sito www.ereditadelledonne.eu. Tutti gli appuntamenti saranno segnalati nei giorni del festival con un’insegna con il logo del festival. 

INFORMAZIONI UTILI:

TITOLO: L’Eredita’ delle Donne. Le nostre Giornate del Patrimonio

QUANDO: dal 21 al 23 settembre 2018

DOVE: Firenze

L’ACCESSO A TUTTE LE INIZIATIVE E’ GRATUITO

CONTATTI:

ELASTICA

info@elastica.eu

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi