La Santa piccola in sala: partendo da Roma

Un viaggio fra sacro e profano, fra dramma e commedia alla scoperta del proprio posto nel mondo

Dopo Venezia e dopo la vittoria al RIFF La Santa Piccola di Silvia Brunelli prende il via per il suo tour: in programma la presentazione romana alla stampa e al pubblico del 20 aprile al Farnese (ore 21,15) alla presenza di regista e cast, per proseguire sempre a Roma (21- 27 aprile Cinema Madison di Roma), Ragusa (21- 27 aprile Cinema Madison di Ragusa), Iglesias (21- 27 aprile Cinema Madison di Iglesias). Per poi proseguire a Bassano ( 3 maggio, Cinema Metropolis), Bologna (12 maggio, Cinema Lumiére) e poi oltre verso tutti i principali capoluoghi e regioni dello Stivale. E chiudere là dove si è partiti: dalla Napoli che fa da scenario al film.

Realizzato col grant di 150.000€ di
Biennale College Cinema, il laboratorio di alta formazione della Biennale di Venezia che sostiene dal 2012 la produzione di opere prime e seconde, il film racconta la storia della fraterna amicizia di Lino e Mario che si incrina quando Mario scopre di provare per Lino qualcosa che va oltre la pura amicizia. Una storia di formazione e identità che si intreccia con l’imprevedibilità della vita all’interno del palcoscenico, a tratti surreale, delle credenze e superstizioni popolari di una Napoli colorata e variopinta. Sullo sfondo un’umanità piccola e delicata prigioniera della propria quotidianità, ancora legata a superstizioni e credenze religiose.

Il film prodotto da Rain Dogs vede l’aiuto sul territorio di Mosaicon Film, Antracine, Nuovo Teatro Sanità e dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.  La distribuzione internazionale è stata affidata a Minerva Pictures Group e TVCO mentre quella italiana sarà curata direttamente dai produttori in collaborazione con Emera film.