La Roma sparita torna a vivere con musiche, ricordi e prelibatezze

La Roma sparita torna a vivere con musiche, ricordi e prelibatezze

La Roma sparita torna a vivere con musiche, ricordi e prelibatezze – Arte, musica e buon cibo. Questi gli ingredienti che hanno animato qualche sera fa il ristorante “Hespresso” di via Genova, 16, nel cuore della capitale. Qui, dove un tempo si respirava l’atmosfera di fine ‘800, si è svolta una serata dedicata al recupero delle musiche, poesie e del folclore di un tempo che fu partendo dall’ultimo Papa Re per arrivare ai primi anni di una Roma capitale dello Stato Unitario. Tra antichi fascioni, statue e decorazioni di quella che nella metà del XIX secolo era la stazione dei treni di Santa Romana Chiesa, la cantante Maria Loana Gloriani, accompagnata dalle note suonate dal maestro Giorgio ha coinvolto e affascinato i commensali intonando magnificamente delle canzoni classiche del periodo romano dell’epoca intramezzandole con poesie, battute e ricordi di un tempo lontano. E’ stata una parentesi, organizzata dal professor Egidio Maria Eleuteri, piacevole e coinvolgente dove sono stati esaltati non solo i sensi, con delle portate prettamente romane, con musiche e canzoni, ma anche la memoria con delle diapositive di quadri dell’epoca che rappresentavano frammenti di vita quotidiana di fine 800. In quel contesto non poteva non essere ricordata la splendida Anna Magnani così come Alberto Sordi e il suo sapore della vita. La serata è stata accompagnata da piatti tipici romani preparati con sapienza e maestria. 

Egidio Maria EleuteriMaria Loana Gloriani

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi