La fotografia d’autore dalla Sicilia a Scampia

La fotografia d’autore dalla Sicilia a Scampia

La fotografia d’autore dalla Sicilia a Scampia – Artistocratic, la galleria on line di fotografia d’autore, presenta in occasione del MIA Milan Image Art Fairdal 4 al 6 maggio 2012 presso Superstudio Più a Milano – i più importanti ritratti della Sicilia del fotografo Ferdinando Scianna e il progetto in anteprima “Un istante prima o un istante dopo” di Nicola Cicognani.

 

Due spazi espositivi per due diverse generazioni di fotografi: Ferdinando Scianna, maestro della fotografia dal ‘900 a oggi, che rappresenta il volto in bianco e nero della Sicilia dei riti e della scenografia delle prime campagne di Dolce&Gabbana. E Nicola Cicognani che si sta affermando con forza nel panorama della fotografia d’autore contemporanea, con la “poesia visiva” catturata in un istante nelle atmosfere sfuggenti delle periferie metropolitane.

 

Ferdinando Scianna, vincitore del prestigioso premio Nadar e primo italiano a entrare nella agenzia Magnum, racconta La Sicilia era là. “La mia storia personale mi ha portato, da quasi mezzo secolo, a vivere fuori dalla Sicilia. Sapevo, anzi, con un oscuro fondo di vergogna, di essere fuggito dalla Sicilia, da quella Sicilia […] Poi, a poco a poco, ho scoperto con gli anni che non si va mai via completamente dalla Sicilia, non si distrugge dentro di sé un’appartenenza così drammaticamente forte”.

 

Le sue opere rappresentano le tradizioni dell’isola, la sua bellezza quasi carnale, le sue contraddizioni che emergono con stupefacente intensità già nei suoi lavori degli anni ‘60. La benedizione dei bambini durante le celebrazioni a Tre Castagni, sulle falde dell’Etna; la processione notturna a Baucina, per la festa di Santa Fortunata; ma anche scene di vita quotidiana. E ancora, il ritratto di Leonardo Sciascia, un incontro determinante nella vita di Ferdinando Scianna, che è stato per lui amico e maestro. Il suo racconto continua negli anni ‘80 con l’inaspettata esperienza di fotografo di moda. “Il caso, e più ancora un incredibile malinteso, mi hanno fatto chiedere dai giovanissimi e sconosciuti Dolce e Gabbana di fare per loro, io reporter, un catalogo di moda. Mi mostrarono due piccole foto di sfilata con due modelle. Io scelsi subito Marpessa. Scelta fatale.” Marpessa è l’attrice perfetta, sensuale e ironica, del teatro siciliano di Scianna, che per la prima volta si trova a essere regista di una messa in scena.

 

Nicola Cicognani, dopo la fortunata serie dedicata a “Palermo” presentata alla prima edizione del MIA e durante la settimana della fotografia di Parigi, affronta una nuova ricerca fotografica con il progetto “Un istante prima o un istante dopo”. Cicognani coglie il fascino delle architetture, delle geometrie, dei colori e delle luci delle metropoli. I suoi scatti disegnano una bellezza inusuale, che traspare dalle immagini apparentemente fredde degli edifici delle periferie, dalle costruzioni del quartiere Pilastro di Bologna alle famose “Vele” di Scampia.

 

Poi il suo sguardo si sofferma sulle persone, donne e uomini riempiono le inquadrature ed emerge l’attrazione per la figura umana, rappresentata attraverso immagini quasi mai a fuoco. Cattura azioni non ancora compiute, in divenire… “Perché Nicola riesce a fotografarle con quell’anticipo straordinario che rende quelle cose leggere. Perché l’azione non è ancora terminata, la frase non finita e la pioggia resta a mezz’aria e il bacio a mezza bocca. Per Nicola, evidentemente, la vita è in movimento e tutto si compie sempre un minuto prima. O un minuto dopo. Per lui è uguale. Incredibilmente uguale”, come recita il testo critico a cura di Denis Curti.

 

L’occasione per ammirare le opere fotografiche di Ferdinando Scianna e Nicola Cicognani è al MIA Milan Image Art Fair, l’appuntamento ideato e diretto da Fabio Castelli. La prima fiera italiana interamente dedicata al mondo della fotografia propone anche quest’anno la sua formula originale: uno stand per ogni artista. La scelta del monografico d’autore permette ai collezionisti e appassionati di approfondire la poetica di ciascun fotografo e visitare oltre 200 mostre personali in un’unica location. Tra le novità di quest’anno, la prima edizione del Premio BNL – Gruppo BNP Paribas. Il concorso, dedicato alla fotografia e al video, vuole essere una nuova occasione per confermare l’interesse di BNL – Gruppo BNP Paribas nello sviluppo della cultura e nella ricerca dell’arte contemporanea in Italia

 

Artistocratic conferma così una ricca proposta di fotografia d’autore. Su www.artistocratic.com sono oltre 90 i fotografi e 500 le opere dagli artisti contemporanei ai maestri del ‘900, come tra gli altri Mario Giacomelli (Artistocratic è rappresentante esclusivo dell’Archivio Mario Giacomelli di Sassoferrato). La galleria on line rappresenta sempre di più un canale innovativo per giovani e per esperti collezionisti che vogliono arricchire la loro ricerca di opportunità di investimento nel mondo della fotografia d’arte con uno strumento efficiente e ricco di contenuti.

 

Artistocratic
www.artistocratic.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi