Inaugurata Antiquaria Padova. Perle che valgono quanto i brillanti

La mostra-mercato alla Fiera di Padova. Biglietto unico per ArtePadova

Inaugurata oggi Antiquaria Padova

Perle indiane che valgono quanto i brillanti 

(Padova 13 novembre 2021) Inaugurata, alla Fiera di Padova la 37^ edizione di Antiquaria Padova che prosegue fino al 21 novembre. Al taglio del nastro sono intervenuti l’assessore Antonio Bressa a nome del sindaco, il consigliere Enrico Turrin per il presidente della Provincia di Padova Bui. “L’aumento degli espositori di Antiquaria rispetto all’edizione pre- Covid è un ottimo segnale per la Fiera e per la città” ha detto Bressa, mentre per Turrin “E’ una rassegna che per 37 anni ha accompagnato la vita del nostro territorio divenendo la principale del settore nel Nordest e una delle più importanti in Italia”. Un particolare ringraziamento Nicola Rossi curatore della mostra- mercato, lo ha riservato alle forze dell’ordine rappresentate dal comandante stazione dei Carabinieri Padova centrale Giovanni Soldano, “Per la sicurezza offerta a una manifestazione che esprime valori venali, oltre che storico- artistici, molto elevati”.

A proposito di pezzi particolarmente importanti, Roberto Sciaguato, uno dei massimi esperti mondiali di perle rare e di gioielli antichi oltre che fondatore della galleria La Piramide di Milano e della Karma Pearl Ltd di Londra, ad Antiquaria Padova presenta alcune rarissime perle naturali rosa Conch provenienti dalle Indie occidentali, molto richieste oggi nonostante il loro valore sia quasi pari a quello dei brillanti e di cui esistono solo 3 o 4 collane in tutto il mondo (un collier può costare 300.000 euro); più altre perle Melo (color arancione) facenti parte la collezione imperiale vietnamita risalente ad almeno due secoli fa: “Solo l’imperatore poteva possedere queste perle che venivano usate per decorare oggetti particolarmente importanti”, spiega l’esperto. Altre perle bianche della conchiglia gigante Tridacna, raccontano tutta la loro rarità: “Se ne scopre una ogni 30- 50.000 conchiglie, mentre le perle più comuni si trovano ogni 90 o 100 ostriche”. Altre proposte in questo sfavillante stand riguardano un anello con smeraldo colombiano di particolare qualità (30.000 euro), bracciali Cartier, una rara spilla del romano Fortunato Pio Castellan, il più importante orafo europeo dell’800 i cui gioielli sono custoditi nei principali musei del mondo.

Al padiglione 1 della Fiera Antiquaria Padova rappresenta una summa della storia del costume e dell’arte non soltanto occidentale che va dal Trecento a metà Novecento; resa possibile dalla presenza di un’ottantina di antiquari arrivati da 12 regioni, da Gran Bretagna, San Marino Svezia.

Le proposte riguardano quadri e statue, mobili e gioielli, tappezzerie e orologi, porcellane, stampe, cornici, cristalli, arazzi, tappeti persiani di alta manifattura, libri, stoviglie. Tra gli espositori di Antiquaria Padova 2021 si segnalano: Tornabuoni Arte Antica di Firenze; i grandi capolavori pittorici di Ducci Roberto Dipinti antichi di Firenze, di Galleria Arte Cesaro di Padova, gli oggetti medievali di Fabbri Arte Alto Antiquariato da Mantova; i mobili del Settecento veneziano portati da Cecchetto e Prior Alto Antiquariato di Asolo, da Matheus Arte antica di Vicenza, da Antichità Camellini di Modena, Studiolo Fine Art di Milano; Antichità G.N. di Luciano Guagenti di Milano, Galleria 900 di Reggio Emilia; Umbria Sud di Emo Antinori Petrini da Perugia; Ars Antiqua di Milano, solo per citarne alcuni. E ci sarà un omaggio a Oreste Da Molin con dieci sue opere. In mostra anche professionisti dell’antiquariato e del restauro che effettuano consulenze.

Svolgendosi in contemporanea con ArtePadova – mostra mercato di arte moderna e contemporanea con 300 galleristi e oltre 15.000 opere, fino a lunedì 15 novembre i visitatori avranno l’opportunità di visitarle entrambe con unico biglietto di 10 euro; e anche di accedere alla rete museale civica con biglietto ridotto (8 euro), mentre i visitatori dei Musei Civici padovani potranno vedere le due esposizioni fieristiche con biglietto ridotto a 8 euro. L’orario di mostra è fino a lunedì 15 novembre e da sabato 20 a domenica 21 dalle 10 alle 20; da martedì 16 a venerdì 19 novembre dalle 15 alle 20. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Servizio tamponi dalle ore 9 alle 11 nei gazebo antistanti il padiglione 2 (via Tommaseo) dal 12 al 15 novembre e nei giorni 20 e 21 novembre.