Il Sognatore, il disco d’esordio di Giuseppe Santelli

Un disco ricco di contaminazioni in cui il jazz incontra il mondo classico, sposando culture provenienti da diverse parti del mondo. Si presenta così il Sognatore, ultimo disco del pianista Giuseppe Santelli in uscita il 20 maggio 2022 per l’etichetta Filibusta Record. Completano la formazione che ha preso parte a questo lavoro Alessio Iorio al basso elettrico e contrabbasso e Simone Ritacca alla batteria e percussioni. Un progetto che, pur partendo dal jazz e dalla cultura classica, sposa diversi linguaggi partendo da composizioni dai tratti orientali fino a raggiungerne altre che abbracciano la cultura scozzese e altre ancora che si avvicinano a una dimensione più latineggiante. Tutto questo senza dimenticare un’origine europea e senza tralasciare un innato lirismo presente in tutte le tracce, anche in quelle dove l’elemento improvvisativo diventa fondamentale. Tutti i brani del disco sono stati scritti da Giuseppe Santelli e ognuno di essi è un quadro pronto a interpretare una storia, a volte ispirata da eventi storici realmente accaduti, altre volte rubata all’immaginazione, all’anima oppure a un film.

Il disco si apre con Dal Profondo, una composizione pervasa da un grande senso melodico, carica di lirismo che rappresenta senza dubbio l’inizio di un cammino interiore. Yunnan, invece, simboleggia un viaggio con il protagonista che parte dal suo piccolo paese di appartenenza per approdare in un mondo magico, dove ogni tappa è rappresentata da diversi temi musicali. Rincorrersi e mai incontrarsi è il tema del virtuoso Prova a Prendermi, titolo che trae fonte di ispirazione dal celebre film con Leonardo di Caprio nei panni di un celebre falsario. Il Sognatore, title track dell’album, è un brano caratterizzato da momenti di free jazz e improvvisazione pura dove l’interplay gioca senza dubbio un ruolo preponderante.

Wallace, invece, richiama la storia e le battaglie del celebre condottiero scozzese ripercorrendone le imprese con una musica che si avvicina alla tradizione di quel popolo. Dal carattere più onirico e malinconico è Nuovo Mondo, crocevia dei motivi che hanno ispirato l’intero lavoro, mentre ogni episodio compositivo riecheggia in “Reminiscenza” con una melodia mediterranea diretta e senza fronzoli. Il disco si chiude con Risorgere, brano evocativo che rappresenta la conclusione di un vero e proprio viaggio interiore scritto attraverso le note di un pentagramma.

Line up:

Giuseppe Santelli, pianoforte – Alessio Iorio, basso elettrico – Simone Ritacca, batteria e percussioni

Tracklist:

Dal profondo / Yunnan / Prova a prendermi / Reminiscenza / Il sognatore / Nuovo mondo / Wallace / Risorgere

Social

https://giuseppesantelli.com

https://www.facebook.com/santelligiuseppe – https://www.instagram.com/giuseppe_santelli

 www.filibustarecords.com   – www.instagram.com/filibusta_records – www.facebook.com/filibustarecords

https://bfan.link/il-sognatore-1

https://open.spotify.com/album/1o3LZYqhbDttAQuqQZp3FX