Il Natale in Trentino attraverso una guida ed una mostra

Il Natale in Trentino attraverso una guida ed una mostra

Il Natale in Trentino attraverso una guida ed una mostra – Un percorso alla scoperta della tradizione natalizia in Trentino per mettere in rete i diversi soggetti che si dedicano a mantenere questa preziosa eredità.

“Finalmente è nata la rete dei presepi trentini – ha esordito l’assessore provinciale Franco Panizza, nel presentare la guida dedicata al Natale –. Uno degli obiettivi che, come Assessorato alla cultura, ci siamo posti è proprio quello di valorizzare il nostro prezioso patrimonio culturale, del quale fanno parte anche le tradizioni natalizie, in tutti i suoi aspetti. Per questo è fondamentale mettere in relazione i diversi soggetti, musei, associazioni, studiosi e semplici appassionati che si dedicano ai presepi. E in Trentino sono davvero tante le iniziative che, in questo opuscolo, vengono presentate in modo organico e strutturato”.

 

La guida offre un’idea dei riti legati a questa fondamentale tradizione cristiana: “Si tratta anche di un modo per ricondurre il Natale – ha proseguito l’assessore Panizza – al suo senso e al suo spirito originario. Attraverso i presepi e altre ritualità, i nostri paesi recuperano una forte dimensione comunitaria, ritrovano i valori radicati nelle comunità”.

 

“Natale in Trentino”, questo il titolo dell’opuscolo, è stato realizzato dalla Provincia in collaborazione con il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, il Museo Diocesano Tridentino e l’associazione Amici del Presepio di Tesero, per guidare i visitatori alla scoperta delle manifestazioni religiose e profane che animano le vallate nel periodo natalizio.

 

A partire dal 5 dicembre, festa di San Nicolò, e fino all’Epifania si registra infatti in Trentino un fiorire continuo di appuntamenti che coinvolgono moltissime comunità. Nella breve guida vi sono i Santi cari alla tradizione popolare – San Nicolò e Santa Lucia – i presepi viventi e le feste popolari invernali. E forse fra tutte le tradizioni, la più viva e sentita è quella del presepe, che negli ultimi decenni ha preso nuovo slancio, tanto che molte famiglie e numerosi appassionati, oltre a realizzarli all’interno delle mura domestiche, li allestiscono negli angoli caratteristici dei paesi.

 

In particolare a Tesero il presepio vanta una storia molto importante che risale al periodo che va dalla fine del Settecento agli inizi dell’Ottocento. Grazie all’impegno e al lavoro svolto dell’associazione Amici del Presepio di Tesero, attiva ormai da quasi cinquant’anni, questa tradizione che rischiava di scomparire è stata rinverdita ed è ora conosciuta in tutto il territorio provinciale e non solo.

 

La mostra inaugurata in Val di Fiemme, “La natività nella fantasia e nell’arte popolare trentina”, vuole celebrare proprio il 25esimo della manifestazione “Tesero e i suoi presepi” ed è dedicata al presepio trentino contemporaneo. Attraverso numerose opere, provenienti da tutto il Trentino, offre al visitatore un’idea degli stili, delle tecniche, dei materiali e delle ambientazioni utilizzate in tempi moderni per rappresentare la Natività.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi