Il mercato vegano è il futuro

Perché la moda di costruire e assemblare indumenti e oggetti vegani è una buona moda? Scegliamo di volgersi al veganesimo perché abbiamo a cuore il futuro del nostro mondo e ciò che le persone vogliono.

Il mercato vegano sta crescendo rapidamente e sempre più persone sono preoccupate per il rispetto per la vita animale, la salute personale e la sostenibilità.

Quando parliamo di sostenibilità, in questo caso intendiamo che – producendo vegano – ridurremmo la nostra impronta sul pianeta, ad esempio, utilizzando tutte le parti di una pianta e riducendo l’uso di componenti animali, che hanno un impatto ambientale ben superiore. Oggi, l’utilizzo di prodotti di origine animale è dannoso non solo per gli animali ma anche per chi li indossa. La pelle è uno dei materiali peggiori per l’ambiente poiché la pelle animale viene trasformata in pelle finita con una varietà di sostanze molto più pericolose, tra cui sali minerali, formaldeide, derivati del catrame di carbone e vari oli, coloranti e finiture, alcune delle quali sono basate al cianuro. Molti marchi come Zara, Stella McCartney e Bebe si sono rivolti a pellami di alta qualità senza animali realizzati con molti materiali diversi tra cui microfibre non animali, nylon riciclato, poliuretano (PU) e persino piante, inclusi funghi e frutta, come un prodotto più sano alternativa.

Il veganismo è diventato una tendenza del mercato negli ultimi anni e l’industria della moda e della bellezza si è mossa rapidamente per unirsi al movimento. Secondo i dati della società di analisi Edited, Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Francia sono i paesi che investono di più nel mercato vegano. Quando si tratta di lanciare prodotti vegani sul mercato, nessun settore si sta muovendo più velocemente della bellezza: di tutti i nuovi articoli vegani lanciati nel Regno Unito lo scorso anno, l’82% apparteneva alla categoria beauty. Il settore del lusso ha una lunga strada da percorrere, anche se i marchi più noti stanno iniziando ad abbracciare il mantra del veganismo che vieta la pelliccia e la pelle esotica.Il canale di vendita più utilizzato è il commercio online, tramite siti e applicazioni.

Appassionate dall’esistenza di opportunità, le aziende che si occupano di moda vegana non si concentrano solo sulla fornitura degli stili più recenti, ma soddisfano anche le tendenze culturali e il quoziente di stile in crescita per attirare una serie diversificata di consumatori attraverso il lancio costante di prodotti. Il marchio di jeans basato su Kings of Indigo, si è annunciato come un’azienda completamente vegana con il lancio della capsule collection “no new cotton” – Re Gen, che offre un’edizione limitata di jeans e collezioni di giacche per donna, uomo e bambino.