Il libero pensiero, il singolo d’esordio dei Pillheads

Il libero pensiero è un brano che affronta il tema della contemporanea difficoltà di ragionare fuori dal coro e di sostenere opinioni personali autentiche, con un testo intenso e provocatorio.
Spiega il gruppo a proposito del loro nuovo inedito“Il pensiero libero e incondizionato ha evidenti e inquietanti analogie con la sindrome di Tourette. Entrambi si manifestano in tenera età, con la tendenza poi a svanire; Entrambi portano i soggetti a dire troppe parole sconvenienti; Entrambi nei casi più gravi vengono curati con i farmaci.”

Pillheads è un termine inglese che definisce “coloro che assumono ossessivamente farmaci senza averne una reale necessità”, da un’idea di Phil Strongman, collaboratore di Malcom McLaren e regista dei Sex Pistols, con cui i Pillheads produssero un film nel 2017.

Il video ufficiale del brano, diretto da Luca Tartaglia, vede protagonista il gruppo che suona il brano in camice da medico, perseguitando con lancio di pillole un attore che recita il ruolo di un uomo sull’orlo della pazzia, afflitto dall’impossibilità di esprimersi liberamente.

Link al videoclip ufficiale: https://bit.ly/2Php9cK

Biografia
I Pillheads sono Paolo Baltaro (voce e chitarra) e Daniele Mignone (basso), con Dario Marchetti alla batteria. Rappresentano un modo molto personale di fondere la forza granitica del Rock  e l’armonia del Pop britannico (ispirandosi a pilastri come Beatles, Led Zeppelin e Pink Floyd), con testi che si rifanno esplicitamente alla tradizione del grande cantautorato italiano, focalizzando aspetti e storie della vita contemporanea, costantemente in bilico tra mondo reale e mondo virtuale. Ogni brano ha anche una versione gemella in lingua inglese, che verrà pubblicata successivamente.