Il Ke Nako spegne la prima candelina con una retrospettina video

Il Ke Nako spegne la prima candelina con una retrospettina video

Il Ke Nako spegne la prima candelina con una retrospettina video – Il Ke Nako, sabato 31 marzo dalle ore 19, festeggia il suo primo anno di attività con una retrospettiva video di un anno di attività, quindi l’aperitivo musicale con  il dj set di Corzani Airlines dj set, il concerto della Med Free Orkestra e infine  il dj set di Okapi.

 

Per tutta la serata, buffet dolce e salato.

 

 

Corzani Airlines è lo stagename di Valerio Corzani, dj, producer e musicista, autore e conduttore radiofonico, giornalista, globetrotter. Collabora dalla metà degli anni ’80 con RadioRai: attualmente è uno dei consulenti musicali di molte trasmissioni di Radio3 ed è il cocuratore e uno dei presentatori di Alza il volume, sempre su Radio3. Collabora anche con la Radio Svizzera Italiana e scrive per Il Manifesto, Alias, XL di Repubblica, Il giornale della Musica e molti altri magazine. Come musicista è stato il bassista delle prime stagioni dei Mau Mau, il co-leader dei Mazapegul, il produttore e l’autore testi dei Daunbailò e oggi il leader e bassista de Gli Ex (“Canzoni della penombra” il titolo del loro primo album).

 

 

Con lo stagename Corzani Airlines si è esibito nei locali di mezza italia, proponendo selezioni a base di downtempo, turbo-folk, chill out, dubstep, glitch, hip hop.

 

 

Nel quartiere Testaccio il 31 marzo 2010: nasce la “Med Free Orkestra”. Cinque Paesi, tre continenti e cinque lingue diverse, la Med Free Orkestra è un’ensemble multietnica composta da sedici musicisti provenienti da varie aree del sud del mondo, Senegal, Grecia, Ucraina, Argentina, Iran e Sud Italia e rappresenta oggiuna delle esperienze più interessanti e originali nell’ambito musicale italiano e delbacino del mediterraneo. La multietnica e romana Med Free Orkestra pone Roma el’Italia al centro del Mediterraneo in una contaminazione di suoni e sapori scaturita

dall’incontro delle tante culture che compongono la singolare esperienza umana e

musicale della Med Free Orkestra.La collaborazione attiva con artisti di fama nazionale ed internazionale provenienti anche da altre regioni del mondo, da Andrea Satta a Baba Sissoko, da Paola Turci aFranky HI NGR, da Stefano Di Battista ad Yannis Vassilakos, dai No Braino a Gerardo Casiello, da Nando Citarella a Emanuele Dabbono, da Ennio Fantastichini a Corrado Fortuna, da Claudio Fava a Andrea Rivera, da Vincenzo Crivello a Peppe Voltarelli,contribuisce ancor di più a rafforzare questo concetto.

 

 

Insomma, è come partire per unviaggio che dalle strade di Roma arriva ad abbracciare l’intero Mediterraneo in un intreccio di musica, lingue, etnie, culture e orizzonti che va ben oltre i confini del MareNostrum.

 

 

La Med Free Orkestra propone una insolita versione di pop-rock-balcanico mediterraneo-orientale dando spazio alla musica mediterranea, dalla musica balcanica, klezmer, africana, iraniana, persiana, turca, greca, reggae e più in generalealla world music.Musicisti: Voce Chiara Monaldi, Percussione Africana Ismaila Mbaje,  Percussione Araba GabrieleGagliarini Trombone Ihor Svustun, 3Trombe Antonio Padovano Ildo Masi Francesco Fiore, Sassofoni Dario Volante (Sax Soprano) Roberta Togni (Sax Tenore) Javier Camarda (Sax Contralto),Clarinetto/Direttore Paolo Montin, 1 Basso Elettrico Ivano Sferrazza,  Batteria Luca Pichi, Chitarra Roberto Nicoletti, Tar/Setar/’Oud/Voce Pejman Tadayon

 

 

Økapi inizia a suonare con vinili e giradischi, influenzato dalla nuova scena musicale di plagiaristi e dj radicali, mantenendo sempre l’approccio classico “acusmatico” della musica concreta ed elettroacustica. Nel 1992 crea una piccola edizione pirata chiamata Slap-press e diventa membro attivo del M.a.c.o.s. Nel 1997 il duo Metaxu. Il primo lavoro viene commissionato per un evento radiofonico di Phonurgia Nova di Arles (Francia). Negli anni partecipa ad alcuni incontri di improvvisazione suonando con musicisti quali Zu, Mike Cooper, Peter Brotzmann, Mike Patton, Matt Gustafson, Damo Suzuki, Andy EX, Kawabata Makoto, Eugenio Colombo, Vittorino Curci, Luca Venitucci, Gianni Gebbia, Matt Bernardino Penazzi, Fabrizio Spera, Elio Martusciello, Maurizio Martusciello, Pasquale Iannarella, Roy Paci… Ha composto musica per teatro (Festival di teatro Di Gubbio, Festival di Ostia Antica) e suona spesso con il gruppo JazzCore Zu, collabora con il collettivo audiovisivo “Cane Capovolto” e con il trio francese “Metamkine”.Nel 2000 crea il trio Dogon (con Massimo zu e Martux_M), partecipa alla Biennale di Venezia, “Controindicazioni”, “RingRing b92 Around the World”, “Biennale artisti d’Europa e del Mediterraneo” “Musica 90” (Torino) . Sempre nel 2000 suona con il dj radicale americano Christian Marclay per una performance trasmessa da Radio Rai. Con i Metaxu suona all’ “Off-ICMC” festival di Berlino.Altri festival: Torino Film Festival – Planétarium de la Cité des Sciences, Parigi – Belluard Contemporary art, Freiburg – Offf Festival, Valencia – Dissonanze 2005, Roma – Recyclart, Brussels – Unlimited fest.,  Wels – Earwing NO Jazz Festival, Zagabria – MaerzMusik/Sonic Arts Lunge,  Berlino – Romaeuropa Festival, Roma – Stimul Festival, Prague – European Street Party, Budapest – “Electro-Mechanica” Festival, San Pietroburgo …

“Nei suoi set Økapi mescola sonorità Techno, broken-beat, electro e 8-bit con melodie klezmer, polke, musiche per bambini, idiot-pop, musica hawaiana…”

 

Ke Nako

Via Dei Piceni, 24/26

San Lorenzo, Roma

 

INFO: 06 4465780

www.kenako.eu

ingresso  libero

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi