Il festival KUM! alla Mole Vanvitelliana di Ancona

Da venerdì 18 a domenica 20 ottobre la Mole Vanvitelliana di Ancona ospita la terza edizione di KUM!, il festival con la direzione scientifica di Massimo Recalcati dedicato alla Cura e alle sue diverse pratiche.

Iniziata da Luigi Vanvitelli nel 1732 su commissione di Papa Clemente XII e ultimata nel 1743, la Mole, che sorge su un’isola artificiale nel porto della città di Ancona – una metaforica linea di continuità tra la terraferma
e il mare aperto – nasce originariamente come Lazzaretto, il luogo adibito alla Cura, per diventare poi nel tempo carcere, raffineria e deposito di tabacchi.

In occasione di KUM! Festival, essa rinnova la sua funzione di “cura” ospitando specialisti della clinica – psicoanalisti, psichiatri, medici – ma anche filosofi, antropologi, scrittori e poeti, teologi e biologi che interverranno sul tema scelto per il 2019: l’origine della vita.

Il festival si lega, pertanto, a doppio filo con la sua location facendo della Mole un polo culturale e uno spazio di riflessione sulle tematiche della politica sanitaria, del disagio e della cura nelle sue molteplici accezioni, cliniche e non.

KUM! è organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana, con il sostegno della Regione Marche e della Fondazione Cariverona, con le attività sul territorio a cura di Jonas Onlus e il coordinamento scientifico del filosofo Federico Leoni.