I Lobello, esce “220” il nuovo album

I Lobello, esce “220” il nuovo album

I Lobello, esce “220” il nuovo album – Da venerdì 16 novembre 2018 in cd e digitale – Preorder da venerdì 9 novembre

Prendi un gruppo di elementi, ognuno con la propria caratteristica ben precisa: Snack La Fronte (esperto in furti d’auto), Bobby Ridicolo (ripetutamente beccato per spaccio), Marky Coccorullo (genio incompreso delle truffe informatiche) e Tony La Mente (perspicace, ma sfortunato giocatore d’azzardo).

Piazzali in un luogo indefinito dell’Oltrepò Pavese, tra bar del cazzo, supermercati popolati da mostri metà uomo e metà pesce, strade sterrate del cazzo e polveri incredibilmente sottili, beh sì, anche loro decisamente del cazzo.

Aggiungi chitarre scordate, piatti spaccati, pelli di foca (madre) e un paio di microfoni comprati alla Lidl. Stabilisci la sacra missione di riportare alla ragione il maggior numero di ragazze possibili ed ecco fatto: avrai tra le mani un vero gruppo di maledetti rubacuori.

Con quattro LP all’attivo (“Canzoni per la tua (ex) ragazza” – 2012, “Supercommerciale” – 2007, “Lobello Deluxe” – 2003 e “I Lobello”- 2000) e quasi due decenni di punk rock sulle spalle, dopo un periodo di stop, il 2018 è l’anno del ritorno de I Lobello.

 “220” è il titolo del nuovo lavoro della band lombarda, da venerdì 16 Novembre 2018 in cd e digitale
(distr. digitale IndieBox Music / Artist First).

Spotify https://goo.gl/ME2FEA   iTunes https://goo.gl/hsanSP

 L’accattivante artwork di copertina di “220” è a cura dell’illustratore Nanà Oktopus Dalla Porta.

La cover dell’album raffigura un ragazzo che sta per prendere la scossa dalla donna robotica che lui stesso si è costruito. Una metafora che in sé racchiude il concept del disco che racconta, da diverse prospettive, storie di ragazze e le diverse dinamiche di non sempre facili rapporti di coppia.

 L’idea alla base del layout è quella che nella vita prima o poi si finisce per forza di cose col rimanere folgorati da una ragazza e per rendere ancora più evidente la scossa che questo può dare anche a livello musicale il disco gira tutto a 220 bpm come i volt della corrente.

Punk rock velocissimo e viscerale, diretto e orecchiabile, dai ritornelli martellanti, e come spesso accade per le canzone de I Lobello, carico di storie nelle quali è facile in qualche modo ritrovarsi.

 1. Patrizia

2. Giovanna

3, Barbara

4. Daniela

5. La canzone del ragazzo

CREDITS.

Artwork: Nanà Oktopus Dalla Porta. Registrato da Cristiano Sanzeri ai Giardini Sonori di Piacenza. Masterizzato da Jason Livermore al The Blasting Room (Colorado). Publishing: Le Parc Music. Press & Social Media: IndieBox Music. Digital Distribution: Artist First / IndieBox Music.

Digitale:  

Spotify https://goo.gl/ME2FEA

iTunes https://goo.gl/hsanSP

TRACK BY TRACK.

I Lobello, dopo una lunga analisi dell’universo femminile, delle relazioni di coppia e dell’insondabile significato della vita, con il loro staff di super esperti hanno sviluppato uno strumento straordinariamente efficace per capire in pochi secondi se una ragazza è quella giusta oppure no.

I risultati dei loro studi sono condensati nelle cinque canzoni che compongono “220”

Giovanna
è l’eterna teenager incapace di prendere impegni e di accettare il passare del tempo. Inserendo l’elemento “Giovanna” in una relazione, Lui, innamorato perso ne uscirà distrutto. Nel videoclip pubblicato il 2 novembre viene ipotizzato un possibile scenario per dissuaderla.

Patrizia
è la traditrice cronica che gioca a “tirare scemo” il suo compagno.

Barbara
è la ragazza che attende una spunta blu, bloccata tra uno smartphone e una risposta che non arriverà mai.

Daniela
la risposta invece la riceve, ma non sarà quella sperata.

La canzone del ragazzo

chiude “220” e ribalta la prospettiva. Il protagonista è un Lui a terra, fragile e disilluso che svenderà la propria libertà in cambio di una mediocre esistenza priva di rischi e di emozioni.

“GIOVANNA” – VIDEOCLIP.

Dal 2 novembre è su YouTube il videoclip di “Giovanna”. Diretto da Mattia Di Matera (Avaxo), è stato girato nei peggiori quartieri di Torino, teatro delle scorribande de I Lobello, qui impegnati nell’organizzazione e nella messa a punto del sequestro di Giovanna, interpretata da Alessandra Calcagni. Il piano è il seguente: rapirla, trascinarla nelle loro stanze degli orrori arredate con amplificatori, pelli di batteria e chitarre scordate, per costringerla ad ascoltare la canzone a lei dedicata, affinché  possa redimersi, innamorarsi perdutamente di loro e diventarne seguace fedele.

Funzionerà?

«Girare questo videoclip è stato per noi davvero molto divertente, una sorta di nuova partenza, un modo per rimetterci in gioco dopo quasi vent’anni di punk rock.» – I Lobello

 YouTube https://youtu.be/agFcPYa_Ids
Spotify http://bit.ly/GIOVANNAspotify

Facebook https://www.facebook.com/Lobellopunkrock/   Instagram https://www.instagram.com/lobello_punkrock/    YouTube http://bit.ly/LobelloPunkRockTube

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi