Ho attraversato, il mini-ep che anticipa l’album di esordio di Valentina Balistreri

Ho attraversato il mini-ep che anticipa l’album di esordio di Valentina Balistreri – Due versioni dello stesso brano: quella che farà parte del disco e quella acustica, voce e bouzouki, che ha vinto il Premio Bruno Lauzi

Un mini-ep con due versioni delle stesso brano. E’ uscito “Ho attraversato” di Valentina Balistreri, interprete e ricercatrice della musica di tradizione: è la canzone che apre la strada al suo primo album da solista, previsto dopo l’estate. La prima traccia propone la versione che sarà nel disco, mentre la seconda offre la versione acustica del brano che ha vinto il Premio Bruno Lauzi, così come è stata proposta durante il concorso: voce e bouzouki (suonato da Massimo Garritano).

“Ho attraversato”, scritto dalla Balistreri in collaborazione con Fabio Curto. “è un elogio – spiega l’autrice – alla capacità d’amare nelle sue mille dimostrazioni. È un ringraziamento aperto agli errori, perché ci hanno fatto credere nella capacità di cambiare”.

Fabio Curto, cantautore e interprete, vincitore di The voice of Italy 2015, in questo brano riporta alla ribalta il suo spirito “folk”; mentre gli arrangiamenti di Checco Pallone, nella prima versione, riescono a raccontare di un viaggio tra i sentimenti più veri alla ricerca della propria felicità. Un tripudio di strumenti acustici, anche tradizionali, con l’aggiunta di chitarre distorte che duettano con la pipita calabrese. Fiati, tamburi e corde che ci catapultano nel pieno del Mediterraneo.

Nel brano si alternano l’italiano e il calabrese, una scelta quasi naturale per sottolineare dei passaggi che solo la “lingua” della terra può davvero raccontare ed esprimere.

L’album, che uscirà per ItalySona in collaborazione con Calabria Sona, avrà lo stesso spirito con cui è nato “Ho attraversato”. La Balistreri firma le canzoni in una scrittura a quattro mani con altri autori del centro-sud Italia. Il risultato sarà un album multicolore che attraverserà dialetti e strumenti diversi.

CREDITI “HO ATTRAVERSATO”

Traccia 1:

Testo e musica: Valentina Balistreri, Fabio Curto

Arrangiamento: Checco Pallone

Voce: Valentina Balistreri

Basso: Carlo Cimino

Chitarre e bouzouki: Massimo Garritano

Fiati: Angelo Pisani

Batteria: Gianluca Arabia

Tamburi a cornice e chitarre acustiche: Checco Pallone

Traccia 2 – acoustic version:

Testo e musica: Valentina Balistreri, Fabio Curto

Voce: Valentina Balistreri

Bouzouki: Massimo Garritano

Etichetta ITALYSONA in collaborazione con Calabria Sona.

Produttore esecutivo Giuseppe Marasco

Registrato presso DEDALUS studio

Mix e mastering Cosimo Guglielmello

Chi è VALENTINA BALISTRERI

Un cognome e una parentela importanti, legati ad una storica cantastorie siciliana: “l’appassionata” Rosa Balistreri; prima di tutto però Valentina Balistreri ha dalla sua una voce grintosa e graffiante.

Di origini palermitane, vive a Reggio Calabria dal 2000, dove svolge una meticolosa attività di ricerca che attraversa tutta la tradizione della musica popolare. Nel 2012 lancia il progetto “Balistreri canta Balistreri”, dove ripropone i brani della nota folksinger siciliana. Negli anni è stata ospite e protagonista vocale di artisti come i Quartaumentata, Tony Esposito, Ciccio Nucera band, Lisarusa, Antonio Grosso e le Muse.

Nel 2016 è la voce di Bonu e malu tempu (iCompany), album del duo Aliunde, formato assieme a Claudio Altimari, con i testi dello scrittore e poeta Alessandro Quattrone. Ad oggi continua il progetto “Balistreri canta Balistreri” in chiave pop/rock, in duo con il chitarrista Massimo Garritano. Ha intanto avviato una collaborazione con I Beddi Musicanti di Sicilia con il nuovo progetto “Balistreri & Compagnia Beddi” ed è una delle voci della Calabria Orchestra e della Sicily Folk Orchestra.

Nel 2019 ha vinto il Premio Lauzi per la Canzone d’autore con “Ho attraversato”, portando a casa tre riconoscimenti su tre (miglior brano, miglior interpretazione e miglior cover di Lauzi interpretando “Piccolo uomo”) ed è stata finalista al Premio Dei Premi nel Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.