Gli Uffizi a Bagno a Ripoli: mostra dedicata alle donne artiste

Gli Uffizi a Bagno a Ripoli: mostra dedicata alle donne artiste

Gli Uffizi a Bagno a Ripoli: mostra dedicata alle donne artiste. Nel mese di marzo, le Gallerie degli Uffizi porteranno la grande arte a Bagno a Ripoli, nell’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote con una mostra che metterà al centro le donne e in particolare le donne artiste e musiciste del Cinquecento e del Seicento, con un occhio di riguardo alla corte dei Medici, ma anche con illustri esempi rappresentativi di altri contesti storico-culturali.

In mostra autoritratti, dipinti, incisioni e volumi a stampa del XVI e del XVII secolo.

Un’esposizione che raccoglierà dipinti e autoritratti, incisioni, documenti e volumi a stampa, riguardanti le maggiori protagoniste del panorama musicale a cavallo tra il XVI e il XVII secolo: musiciste, compositrici ma anche cantanti e illustri rappresentanti di un mecenatismo tutto al femminile. Donne di talento e innovatrici con cui la musica, fino al Seicento elemento basilare dell’educazione femminile da apprendere ed eseguire esclusivamente in ambienti familiari o conventuali strettamente privati, si evolve in attività professionale con risvolti pubblici e di grande prestigio.

Tra le opere in mostra ci saranno tra gli altri il celebre autoritratto di Marietta Robusti, detta “Tintoretta”, figlia prediletta dell’omonimo artista, musicista e lei stessa pittrice, ritratta con una spinetta; testimonianze documentali relative a Francesca Caccini, compositrice passata alla storia per essere la prima donna ad aver scritto un’opera (La liberazione di Ruggiero dall’Isola di Alcina, 1625); il ritratto della “Cantatrice” dei Medici Checca Costa e quello di Vittoria della Rovere, madre del Granduca Cosimo III e grande amante delle arti e mecenate.

«Si apre – afferma il sindaco Casini – un percorso triennale di collaborazione con le Gallerie degli Uffizi di cui siamo felici e orgogliosi. Sarà un’occasione di crescita, valorizzazione e promozione per tutto il nostro territorio e per l’Oratorio di Santa Caterina».

«La connessione al territorio – spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt – è una delle missioni principali delle Gallerie degli Uffizi, come anche scritto nel nostro Statuto. La mostra che apriremo il 7 marzo 2018, alla vigilia della festa della donna, è dedicata alle donne musiciste tra Cinquecento e Seicento. Si tratta di un argomento sofisticato e raro, che rivela un universo femminile di profondo spessore intellettuale. Le magnifiche opere esposte, i ritratti di queste ‘signore della musica’, i testi rari e i disegni preziosi, prestati dalle Gallerie degli Uffizi, trovano nell’Oratorio di Santa Caterina – dedicato a una santa colta e studiosa – un confronto tematico ».

Curata dalla dottoressa Laura Donati, la mostra sarà inaugurata mercoledì 7 marzo e sarà aperta al pubblico da giovedì 8.

Organizzata dalle Gallerie degli Uffizi insieme al Comune di Bagno a Ripoli. Tutti i pezzi selezionati appartengono alle collezioni delle Gallerie degli Uffizi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi