Gli appuntamenti del Festival Grock di Imperia

Gli appuntamenti del Festival Grock di Imperia

Gli appuntamenti del Festival Grock di Imperia – Anche quest’anno il calendario degli appuntamenti del Festival Grock è ricco di date. Il via è previsto per il 9 ottobre.

 

Domenica 9 ottobre – ore 16

Il corpo educato – Judo ed handicap

Sul tatami i più grandi maestri di judo italiani, tra cui Pino Tesini, Peppino Perri. Lucio Garzia, Silvano Zizzu e Alebrto Ferrigno.

 

Mercoledi 12 ottobre – ore 17.30

Presentazione del libro “Quattro passi a Villa Grock” di Ezio Lavezzi  (Ed. Amadeo)

Biblioteca Civica, Imperia. Sarà presente l’autore. Introduce l’avvocato Gianni Giuliano.

 

Venerdi 14 ottobre – ore 10

Spettacolo in Piazza per le scuole di Imperia

Compagnia Fermoimmagine, in collaborazione con Anffas e Liceo Klee/Baradino. Piazza del Duomo, Imperia

 

Sabato 15 ottobre – ore 21

Spettacolo finale “Allegoria della fortuna”, ideato da Valerio Festi per il Festival Grock 2011, diretto da Sergio Maifredi

Piazza Dante, Imperia

 

 

Inoltre, nelle mattine tra il 10 e il 14 ottobre, durante il Festival Grock si terrà un seminario con Jango Edwards, il Re dei Clown. Si ringrazia il Polo Universitario di Imperia – DAMS.

 

Jango Edwards ha sviluppato un metodo specifico per esplorare le formule del comico, riscoprire l’arte del clown e farsi carico del suo valore sociale. Attraverso un’ampia ricerca, nutrita di sperimentazione educativa, esercizi di improvvisazione, studio degli stili del comico, giochi e metodi di recitazione, Jango ha creato il workshop “Clown Theory Master Class”, inaugurata nel 1995 al “First International Clown Festival” a Leukerbad, in Svizzera. Da allora, la masterclass si è tenuta annualmente nell’ambito di vari eventi internazionali in Francia, Germania, Spagna, Austria, Olanda, India, Brasile, Italia e USA.

 

 

 

Grock, nome d’arte di Charles Adrien Wettach, nato in Svizzera nel 1880, consacrato “Re dei clown” all’Olympia di Parigi nel 1919, fu una vera e propria star internazionale dall’inizio del Novecento fino al suo addio alle scene nel 1954. Un artista straordinario, giocoliere, equilibrista,  acrobata, musicista in grado di suonare un gran numero di strumenti, che rivoluzionò il concetto di “clown”.

 

La città di Imperia è legata a doppio filo alla memoria di questo grande artista; infatti Grock, grazie alla moglie italiana, si innamorò della città ligure dove nel 1920 fece costruire una villa che divenne la sua residenza stabile fino al 1959, anno della sua morte.

 

Il Festival Grock vuole perpetuare la sua memoria e far diventare Imperia un polo d’attrazione per tutte le realtà produttive legate al circo e alla comicità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi