Il gioco della sorte, il primo album di Francesco Anselmo. La presentazione live a L’asino che vola di Roma

Il gioco della sorte, il primo album di Francesco Anselmo. La presentazione live a L’asino che vola di Roma – Si intitola “Il gioco della sorte” ed è il primo disco del cantautore siciliano Francesco Anselmo, giovanissimo artista dalla scrittura matura e incisiva. Dal 14 marzo l’album sarà disponibile in tutti i digital store e, proprio quel giorno, alle 22 sarà presentato, live, a L’asino che vola di Roma. Una serata ricca di sorprese che vedrà schierata sul palco una nutrita formazione. Ad accompagnare Anselmo (voce e chitarra acustica) ci saranno: Francesco Argento alla batteria, Luciano Ficile al basso, Matteo Bottini alla chitarra elettrica, Manuele Giunta al piano e al sinth, Giacomo Tantillo alla tromba e Pietro Sardo al trombone. Ad aprire la serata sarà “Drugo e il complesso di Napoleone”, che firma, insieme ad Anselmo, il primo singolo del disco: “Salmone noir”.

“Il gioco della sorte” è un album arrangiato come fosse un live. Testualmente si rifà alla canzone d’autore classica ma, musicalmente, prende dal folk e lo mescola al rock, allo ska, ai ritmi balcanici e latini, per arrivare ad un sound che difficilmente permette di restare fermi.

Francesco Anselmo, classe 1991, è un cantautore di Polizzi Generosa (Palermo).

Nel 2017 ha vinto il “Festival della canzone popolare d’autore – Premio Giorgio Nataletti” 2017, con la direzione artistica di Edoardo De Angelis.

Comincia a suonare giovanissimo: a sei anni riceve una chitarra in regalo e da quel momento non riesce più ad allontanarsi da quel “nuovo mondo”. A 13 anni inizia gli studi musicali a Palermo e comincia a scrivere le sue prime canzoni, realizzando, per gioco, un disco intitolato “La Storia infinita”. Nel 2012 costituisce l’orchestra “Treis Akria”, con cui tutt’oggi si esibisce (voce e chitarra) in lungo e in largo per la Sicilia con il “Ringraziamu Diu” Tour, un viaggio tra la tradizione raccontata dai cantastorie siciliani e la musica “mediterraneo-popolare”. Nel 2014 pubblica il singolo “Frenesia”.

Laureatosi in Economia, nel 2016 si trasferisce a Roma e frequenta “Officina Pasolini”, laboratorio di alta formazione professionale per la canzone, per il teatro e per le arti multimediali, sotto la direzione artistica di Tosca. Nel febbraio 2017 apre il concerto di Tosca e Ruggiero Mascellino presso il teatro S. Cecilia di Palermo. Seguono una serie di spettacoli teatrali: “Chantecler” di Rostand, in scena a Roma, regia di Armando Pugliese; “Viaggio in Italia”, sempre in scena a Roma, regia di Massimo Venturiello e “Off Radio Show”, prodotto da Piero Fabrizi e Pietro Cantarelli. A luglio apre il concerto della Bandabardo’ a Castellana Sicula.

Nel dicembre 2017, si esibisce in diretta su Rai Radio 3 con lo spettacolo “Viaggio in Italia”, prodotto da Officina Pasolini, per la regia di Massimo Venturiello.