Il gioco della sorte, il primo album di Francesco Anselmo. La presentazione a l’Asino che vola di Roma

Il gioco della sorte, il primo album di Francesco Anselmo. La presentazione a l’Asino che vola di Roma

Il gioco della sorte, il primo album di Francesco Anselmo. La presentazione a l’Asino che vola di Roma – Si intitola “Il gioco della sorte” ed è il primo disco del cantautore siciliano Francesco Anselmo, giovanissimo artista dalla scrittura matura e incisiva. Dal 14 marzo l’album sarà disponibile in tutti i digital store e, proprio quel giorno, sarà presentato, live, a L’asino che vola di Roma. Una serata ricca di sorprese che vedrà schierata sul palco una nutrita formazione. Ad accompagnare Anselmo (voce e chitarra acustica) ci saranno: Francesco Argento alla batteria, Luciano Ficile al basso, Matteo Bottini alla chitarra elettrica, Manuele Giunta al piano e al sinth, Giacomo Tantillo alla tromba e Pietro Sardo al trombone. Ad aprire la serata sarà “Drugo e il complesso di Napoleone”, che firma, insieme ad Anselmo, il primo singolo del disco: “Salmone noir”.

“Il gioco della sorte” è un album arrangiato come fosse un live. Testualmente si rifà alla canzone d’autore classica ma, musicalmente, prende dal folk e lo mescola al rock, allo ska, ai ritmi balcanici e latini, per arrivare ad un sound che difficilmente permette di restare fermi.

Francesco Anselmo, classe 1991, è un cantautore di Polizzi Generosa (Palermo).

Nel 2017 ha vinto il “Festival della canzone popolare d’autore – Premio Giorgio Nataletti” 2017, con la direzione artistica di Edoardo De Angelis.

Comincia a suonare giovanissimo: a sei anni riceve una chitarra in regalo e da quel momento non riesce più ad allontanarsi da quel “nuovo mondo”. A 13 anni inizia gli studi musicali a Palermo e comincia a scrivere le sue prime canzoni, realizzando, per gioco, un disco intitolato “La Storia infinita”. Nel 2012 costituisce l’orchestra “Treis Akria”, con cui tutt’oggi si esibisce (voce e chitarra) in lungo e in largo per la Sicilia con il “Ringraziamu Diu” Tour, un viaggio tra la tradizione raccontata dai cantastorie siciliani e la musica “mediterraneo-popolare”. Nel 2014 pubblica il singolo “Frenesia”.

Laureatosi in Economia, nel 2016 si trasferisce a Roma e frequenta “Officina Pasolini”, laboratorio di alta formazione professionale per la canzone, per il teatro e per le arti multimediali, sotto la direzione artistica di Tosca. Nel febbraio 2017 apre il concerto di Tosca e Ruggiero Mascellino presso il teatro S. Cecilia di Palermo. Seguono una serie di spettacoli teatrali: “Chantecler” di Rostand, in scena a Roma, regia di Armando Pugliese; “Viaggio in Italia”, sempre in scena a Roma, regia di Massimo Venturiello e “Off Radio Show”, prodotto da Piero Fabrizi e Pietro Cantarelli. A luglio apre il concerto della Bandabardo’ a Castellana Sicula.

Nel dicembre 2017, si esibisce in diretta su Rai Radio 3 con lo spettacolo “Viaggio in Italia”, prodotto da Officina Pasolini, per la regia di Massimo Venturiello.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi