Gallura Busker Festival, sabato sera gran finale a Santa Teresa di Gallura

Gallura Busker Festival, sabato sera gran finale a Santa Teresa di Gallura

Sabato 21 luglio il weekend del Gallura Buskers Festival Internazionale esplode con tutta l’allegria e i colori degli artisti di strada, e un pizzico di sana follia, a Santa Teresa Gallura.

***

Dalle 21.15 alle 24.00 le vie del centro storico e la piazza Vittorio Emanuele saranno invase dalle performance folli e divertenti dei Mattacchioni Volanti, Dekru, Fraser Hooper, Leo Eymard, Lux Arcana, Morks, Keiichi Iwasaki, Mabò Band

L’arte di strada come scelta di vita, inevitabile. Una carovana di artisti che inondano le vie e le piazze del mondo per strappare un sorriso con le loro performance incredibili e impossibili, amano il contatto con le persone e le coinvolgono in quel mondo fantastico fatto di sogni e poesia. Per chi ama ancora sognare e stupirsi. Il Gallura Buskers Festival da sei edizioni teletrasporta per cinque giorni a Santa Teresa Gallura giocolieri, illusionisti, acrobati, cantastorie, clown, comici, mimi, che parlano mille lingue e provengono da un altro pianeta. Sana follia, magia, musica, nonsense e divertimento per nutrire l’anima e il cuore: “La magie!” come ripete in continuazione l’esilarante Luca Regina nelle sue esibizioni, esplosivo one man show tra visual comedy, humour e molto di più, tra i busker applauditi ieri sera a Santa Teresa. Questo è accaduto anche stavolta nelle prime quattro giornate del festival internazionale di artisti di strada per le vie e il centro del suggestivo borgo della Sardegna settentrionale, meta turistica tra le più ricercate nell’isola, che in questo lungo weekend del buonumore ha visto accorrere migliaia di persone, tra turisti, curiosi e abitanti, da 1 a 99 anni. Sabato 21 luglio il programma si arricchisce ulteriormente di sorprese e novità per la serata di chiusura. Alle 19.00 gli spettacoli riprendono nell’incantevole Torre Spagnola di Longosardo, una delle poche visitabili edificata nella seconda metà del Cinquecento. Lì è atteso il chitarrista Leo Eymard, virtuoso a sette corde che esplora in maniera straordinaria un panorama musicale poco conosciuto alle nostre latitudini, dalla “batida” della musica brasiliana alle atmosfere seducenti della bossa nova. Iniziativa in collaborazione con “Estate Degustando” a cura della Cooltour Gallura.

Dalle 21.00 fino a dopo la mezzanotte, si riprende dal centro storico di Santa Teresa, con altri spettacoli e parate itineranti, tra colori, personaggi fantastici e tante risate. Alle 21.15 in via Cavour l’esibizione deiMattacchioni Volanti, assurde statue viventi che sfidano le leggi della fisica e dispensano perle di saggezza; alle 21.45 in piazza V. Emanuele gli imperdibili Dekru, quartetto di mimi ucraini: eleganti, divertenti e “senza parole”, evocano attraverso il solo linguaggio del corpo, perfettamente sincronizzati, storie di ordinaria quotidianità, dal lento risveglio della mattina al routinante lavoro in azienda, ai match sportivi fino al corteggiamento d’amore con gioie e dolori annessi; alle 22.15 ritorna il travolgente Fraser Hooper (UK/Nuova Zelanda), comicità allo stato puro, irriverente. Pugile improbabile con i suoi enormi guantoni provocherà gli spettatori coinvolgendoli in round assurdi e “politicamente scorretti”; alle 22.45 sempre nella piazza del paese arrivano per la prima volta i Lux Arcana (Italia), una delle più importanti compagnie artistiche di ricerca e produzione, tra giocolerie, effetti speciali e pirotecnici con fuoco e luci, danza contemporanea e arti marziali; e ancora la Baboltruppen dei Morks (Italia): un piccolo esercito di palloni gonfiati dalla città di “Ballonia” marcia per le strade. Artisti di strada, trampolieri, giocolieri, portano la loro esperienza e formazione maturata in diciotto anni di spettacoli, tra colori, nonsense e atmosfere del passato; e ancora la giocoleria itinerante e l’arte dell’illusionismo di Keiichi Iwasaki, vera star del festival tanto atteso da adulti e bambini. Chiusura a colori con tante sorprese e le parate della Mabò Band (Italia): incontenibili e vulcanici musicisti, come ogni anno accompagneranno il pubblico verso il gran finale esplosivo del Gallura Buskers Festival 2018.

La magia del festival dell’arte di strada più atteso nell’isola diretto da Alberto Pisu, (organizzazione “Dietro le Quinte”), sbarcherà per la prima volta anche nel Sud della Sardegnaa Pula (CA), da domenica 22 a martedì 24 luglio 2018.

Dal 17 al 21 luglio diciotto compagnie internazionali ospiti del Gallura Busker Festival hanno colorato di allegria, fantasia, sogni e magia il borgo incantevole di Santa Teresa Gallura e la frazione di San Pasquale: i mimi Dekru, Lucchettino, Fraser Hooper, Matteo Galbusera, Lux Arcana, e ancora Andrea Fidelio, Homocatodicus, il Mimo Bubè, keiichi Iwasaki, Leo Eyemard, Luca Regina, Mabò Band, Maria Norina Liccardo, Mattacchioni Volanti, Morks, Senmaru &Yuki, Tino Fimiani e Umami Dance Theatre. Meraviglia e tante sorprese per grandi e piccoli tra le vie del centro storico.

ORGANIZZAZIONE, PARTNER E SPONSOR

Il Gallura Buskers festival è organizzato da “Dietro Le Quinte”, con la direzione artistica e organizzativa a cura di Alberto Pisu, con il contributo del Comune Santa Teresa Gallura, della Fondazione di Sardegna, e dell’Assessorato del Turismo della Regione Sardegna.

SITO WEB E CANALI UFFICIALI SOCIAL:

http://www.gallurabuskers.it/

Facebook: Gallura Buskers Festival

Twitter: GalluraBuskers

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi