Galatea Ranzi in lezione da Sarah al Brancaccino di Roma

Galatea Ranzi in lezione da Sarah al Brancaccino di Roma

Elaborazione drammaturgica di PINO TIERNO

e con MARTINA GALLETTA

LIBERAMENTE ISPIRATO A “L’ARTE DEL TEATRO” DI SARAH BERNHARDT

MUSICHE ORIGINALI DI MARTINA GALLETTA
AUDIO MICHELE SCALET | ASSISTENTE ALLA REGIA ALICE GUIDI |

DISEGNO LUCI FRANCESCO TRAVERSO | COSTUMI DI GALATEA RANZI ALESSANDRA GIANNETTI

|PRODUZIONE ESECUTIVA E20INSCENA

REGIA

FERDINANDO CERIANI

   5-8 MARZO 2020
TEATRO BRANCACCINO

dal giovedì al sabato ore 20.00; domenica ore 18.45

Una giovane attrice, Marie, è convocata in teatro per un provino. Ad attenderla in sala, tra il pubblico, Sarah Bernhardt! Inizia così un vero e proprio esperimento teatrale, in uno spazio/tempo sospeso dove esiste solo il teatro e la sua difficile, talvolta crudele, realizzazione. Una sfida umana appassionante che mette in gioco le due attrici insieme agli spettatori, non più passivi, ma giudici e talvolta attori anche loro di uno spettacolo che si fa e si disfa davanti ai loro occhi.

Lezione da SARAH, messo in scena da Ferdinando Ceriani, è una rielaborazione drammaturgica di Pino Tierno del libro L’Arte del Teatro che la grande attrice scrisse – “per divertirmi ma anche per rendermi utile” – alla fine della sua lunga vita artistica.

In scena, Galatea Ranzi nel ruolo di Sarah Bernhardt e Martina Galletta in quello della giovane Marie Dubois, danno vita a una vera e propria lezione di teatro, ricca di aneddoti e di sorprese, divertenti ed emozionanti che svelano allo spettatore il lato più nascosto del mestiere dell’attore: la strenua ricerca di quella particolare scintilla creativa e artigianale da cui nasce il Teatro; una scintilla però fragile, sempre fuggevole perché minacciata da una modernità ostile, invadente quanto sono i rumori improvvisi e inquietanti che provengono dall’esterno come se tutt’intorno il mondo si stesse irrimediabilmente sfaldando.

Me è anche per rispondere a questo senso di precarietà che le due attrici cercano proprio nel Teatro – ultima agorà civile – la loro ragione di esistere, di emozionarsi, di sentirsi vive.

BRANCACCINO
Via Mecenate 2, Roma – www.teatrobrancaccio.it

Biglietto: 18,00 € – studenti 10€

Prevendita su Ticketone.it e presso i punti vendita tradizionali

BOTTEGHINO DEL TEATRO BRANCACCIO Via Merulana, 244 | tel 06 80687231 | botteghino@teatrobrancaccio.it