Flutwuo: il decimo album di Andrea Ceccomori è dedicato al fluttuare del suono

Flutwuo: il decimo album di Andrea Ceccomori è dedicato al fluttuare del suono

E’ uscito per Nort2North sulle principali piattaforme digitali Flutwo di Andrea Ceccomori: un omaggio intenso e raffinato al flauto e alla sua capacità di fluttuare fra suoni e timbri. Al fianco di Andrea Ceccomori in questa nuova avventura discografica: l’arpista Maria Chiara Fiorucci e il pianista Michele Fabrizi. L’album è stato registrato a Roma presso North2North con Aldo Azzaro al sound engineering.

Flutwo è un album dedicato all’ispirazione in cui, su basi ritmico armoniche strutturali, il flauto si muove con delicatezza in percorsi di intenso lirismo, giocando fra scrittura e improvvisazione. L’idea è quella di un suono e di uno strumento che sappia fluttuare in mezzo ai pilastri di una struttura armonica e ritmica, avvolgendoli della libertà di un’intuizione musicale alta e altra.
Ed è proprio in questa struttura compositiva e creativa che questo album rappresenta un nuovo punto di arrivo e assieme di ripartenza per Ceccomori come autore in cui libertà e regola non si contrappongono ma si fondono in un equilibrio perfetto e sognante: il classico si incontra con il contemporaneo, il jazz fa capolino assieme all’ambient e l’elettronica ha il suo spazio assieme al pop. Un unico obiettivo: arrivare a quante più persone possibili con il proprio carico di bellezza.
È a questo che alludo – spiega Ceccomori – quando parlo di 
musicista ispirato e illuminato, che è poi il centro del volume uscito proprio quest’anno per Morlacchi Editore.
Apre l’album 
Corale uno in cui il pianoforte ribatte sui medesimi accordi fornendo ispirazione al flauto come in Corale due, dove il posto del pianoforte è preso dall’arpa elettrica. Di particolare rilievo il brano Ostinato in tempo veloce di 7/8 in cui una cellula al pianoforte viene ripetuta leggermente variata, per tutto il brano.
Anche 
Meditative way con il suo cambio su due accordi seguito da pause, rende gioca sulla profondità e sull’intensità dell’ascolto.
L’ultimo brano 
And beyond prende l’inizio di un incipit del Winterreise di Schubert dal quale poi si discosta per altri lidi.
Gli altri brani sono riadattamenti di brani precedentemente editati in cui sono stati fatti salvi i tratti fondamentali distintivi dei pezzi, poche battute che hanno cosi fornito materiale di ispirazione per il Flutwo.

FLUTWO
The FLUctuating FLUte Improvisation

Andrea Ceccomori, flute
Maria Chiara Fiorucci, electric harp
Michele Fabrizi, piano/keyboard

  1. Corale Uno

  2. Corale Due

  3. Meditative way                   

  4. Rarefazione

  5. Into the fog       

  6. the circle

  7. Ostinato

  8. Airone

  9. Siderea

  10. And beyond     

Recorded and mixed at North2North studio in Rome on October 2020
All tracks by Andrea Ceccomori
Sound engineering: Aldo Azzaro