Figli delle sberle è il nuovo singolo di Ianez

Ianez presenta il nuovo singolo “Figli delle sberle”, uscito per Satellite Rec., in cui il conflitto generazionale, un tema di costante attualità, diviene protagonista della nuova canzone che vede Lorenzo D’Annunzio al basso e Fabio Tumini alla  chitarra, synth, drums, arrangiamenti e produzione.
“I figli delle sberle sono gli adolescenti degli anni 80/90, quelli che si sono sentiti dire con amore e apprensione genitoriale di correre piano per non sudare. – racconta Ianez – Sono quelli che non dovevano accettare le caramelle dagli sconosciuti e oggi raccomandano ai propri figli di non accettare le richieste di amicizia.”

Figli delle sberle, il videoclip ufficialehttps://youtu.be/64iiXCOFQl8

 

Il videoclip del nuovo singolo di Ianez è nato seguendo una trama precisa per tradurre, più fedelmente possibili, le parole del testo in immagini.

Il risultato è un video “perfetto per il tema della canzone” in cui la normalità è la protagonista ed il testo è una sberla ed una denuncia del sentimento di un’intera generazione.

Il singolo su SpotifyApple MusicAmazon e Google Play Music.

 

BIOGRAFIA

Ianez, all’anagrafe Andrea Iannone, è stato cantante degli MNT “Melan Nephos Thanatou”, band black metal sinfonico sulla scia di Dimmu Borgir. Dopo lo scioglimento della band inizia la ricerca di una propria identità artistica che lo porta a formare i Renè Golconda.

Nel 2012 proprio con i: “Renè Golconda” entra in rotazione radiofonica nazionale con il brano: “Eri Distratta” prodotto da Andrea Gallo e arrangiato da Gigi De Rienzo, bassista dei “Napoli centrale” che vanta collaborazioni che vanno da Bennato a Pino Daniele.

Nel 2018 Ianez esce con il romanzo: “Sette foglie di oleandro” edito da Lupieditore.

Il libro, catalogato come: “Noir gotico urbano metafisico” ottiene consensi dalla critica aggiudicandosi diversi premi e riconoscimenti.

Nello stesso periodo realizza l’immagine di copertina del corto: “Siamo solo piatti spaiati” uscito nel 2019.

Collabora, nella veste di grafico con il Dr. Armando De Vincetiis, membro del CICAP (psicologo clinico e psicoterapeuta, che si occupa di fenomenologia dei comportamenti religiosi, stati di coscienza e paranormale religioso) per il quale realizza le copertine di diversi libri (“Sono morto !!! Anzi no!!!” pubblicato nel 2019).

Dopo una breve pausa dalla musica nasce una collaborazione con il bassista Lorenzo D’Annunzio e Fabio Tumini della Satellite rec.

Da questa collaborazione nasce il progetto “Ianez”.

Dopo i primi due singoli “Siamo stati noi” e “Piscina (anche il mare si scorda di te)” esce “Figli delle sberle” dal 15 marzo 2020 disponibile su tutti gli store digitali.

RICONOSCIMENTI

Il racconto: “1922” uscito sulla rivista “cultura e dintorni” nella sezione di scrittura creativa, novembre 2016.

Il racconto: “sbadatamente rosso” selezionato per l’antologia sul colore rosso: “qualcosa di rosso” della Alcheringa edizioni del 2016

Finalista nel concorso “Amici del viandante” per il viandante editore con i racconti: “verso le 8” e “il dono più prezioso” nel anno 2016.

Vincitore del concorso: “VS Sulmona” per lupieditore con il racconto: “Uomo della riva”tra il 2016 e il 2017.

Terzo classificato al Premio nazionale “Histonium 2017” con il racconto: “C’è di mezzo il mare”.

Il romanzo “Sette foglie di Oleandro” vince il concorso “San Tommaso D’Aquino 2018” per la sezione “Giallo” e si classifica al terzo posto al Premio nazionale “Histonium 2018”.