Fiesta Catalana, torna l’appuntamento all’Estragon di Bologna

Fiesta Catalana, torna l’appuntamento all’Estragon di Bologna

Fiesta Catalana, torna l’appuntamento all’Estragon di Bologna – Mercoledì 24 aprile all’Estragon di Bologna torna l’appuntamento con la Fiesta Catalana.

A scatenare il pubblico ci sarà LA PEGATINA, la band di Barcellona, fresca di uscita del quarto disco “Eureka!”. Ad aprire la serata, i bresciani Garrapateros.

“Eureka!” è il punto di partenza nel decimo anniversario de La Pegatina e il quarto disco del gruppo di Barcellona. Sotto la direzione di Marc Parrot, la band ha sperimentato il suo pieno potenziale e ha raggiunto un suono più raffinato, caldo, romantico, allegro e moderno. “Eureka!” è un passo in più verso la vocazione internazionale del gruppo, che negli ultimi anni ha toccato più di quindici paesi, dimostrando di poter impressionare ovunque vada.

Negli ultimi due anni La Pegatina è diventato uno dei gruppi imprescindibili per i grandi festival. La Pegatina ha infatti una forte vocazione alle performace live. Gruppo fondamentalmente urbano, presenta uno stile senza pretese, focalizzato direttamente sul pubblico che ha davanti, capace di coinvolgere tutti nella sua irrefrenabile Rumba Urbana.

 

Il concerto dei La Pegatina all’Estragon, al Parco Nord di Bologna, sarà aperto dai Garrapateros.

La band “patchanka” bresciana proporrà l’album d’esordio dal titolo “Vida no mata”. Sonorità reggae, ritmi latini, atmosfere da “rumbas españolas”, azzardi punk per il quartetto che fa del live la sua arma con-vincente. Un live che lascia molto spazio all’immaginazione e molto poco alle pause per prendere fiato.

 

Ore 22.25 – Garrapateros

Ore 23.00 – La Pegatina

Ingresso gratuito

Aftershow:  Fujiko Night con Dj Pravda e MINGO Dj 

Per informazioni: 051 323490, www.estragon.it

 

LA PEGATINA

A questo punto sono in pochi a chiedersi ancora che cosa è La Pegatina. E non intendiamo solo i catalani o gli spagnoli. Il fenomeno ha ormai varcato i confini e oggi si contano in centinaia di migliaia i seguaci del gruppo. Tutta questa ondata di pubblico è arrivato grazie al lavoro, l’onestà, la freschezza e la sincerità di ciascuno dei membri della band, che hanno sempre curato al massimo il rapporto con il pubblico che è stato loro vicino nel corso degli anni.

Il gruppo nasce nel 2003 con il nome Pegatina Sound System, quando Ovidi e Adrià si uniscono con Rubén, che fino a quel momento suonava da solo, e decidono seguire il progetto, senza sapere dove poteva arrivare. È solo nel 2006 che viene assunto ufficialmente il nome di La Pegatina e il gruppo inizia a lavorare al primo disco. L’album “Al Carrer” appare nel febbraio 2007, autoprodotto. Per aiutarli a realizzarlo, si aggiungono al “carrozzone” artisti come Che Sudaka, Manu Chao o Gambeat. Di fatto, sono questi tre artisti che insegnano al gruppo come gestire se stessi e come vivere di musica.

Alla fine del 2007 La Pegatina ha già sei componenti. Hanno infatti aderito al progetto Ferran (basso) e due britannici, Axel (tromba) e Romain (fisarmonica). Il tour 2008, il Conxi Tour, finisce con un sold-out all’Apolo dieci giorni prima del concerto. Questo è il punto di svolta e il gruppo comincia a salire posizioni nel panorama della musica meticcia catalana e nazionale. Sempre a questo concerto viene presentata una delle canzoni che sarà simbolo del secondo album, “Alosque.

Così nel 2009 esce “Via Mandarina” per Kasba Music, grazie al quale la band continua a diffondere la sua musica via internet e nei negozi. In “Via Mandarina” incontriamo per la prima volta fisarmonica e tromba e temi che sono già inni come “Gat Rumberu” o “Miranda”. Al disco collaborano tra gli altri D’Callaos e El Puchero del Hortelano.

2009 e il 2010 sono anni buoni per La Pegatina, con più di 200 concerti in giro per il mondo e la presenza nei grandi festival.

Nel 2011 La Pegatina presenta il lavoro che li consolida come uno dei gruppi più importanti in Spagna e in Europa. Si tratta di “Xapomelön”, pubblicato anch’esso da Kasba Music. Fra le collaborazioni, ci sono Joan Garriga (Dusminguet e The Troba Kung-Fu), Amparo Sanchez (Amparanoia) i rapper In*digna y The Sey Sisters. Inoltre si aggiunge la batteria di Sergi Lopez, che è parte del gruppo dal 2009, e che consente di unire la rumba urbana de La Pegatina con merengue, cumbia, ska, disco o ranchera.

A febbraio 2013 esce infine “Eureka!”, il quarto album de La Pegatina. La formula non cambia: alle canzoni in spagnolo e catalano si alternano pezzi in francese, inglese e stavolta anche in italiano, frutto della collaborazione con i ragusani Baciamolemani (al cui ultimo disco La Pegatina aveva partecipato) presenti in “Non è Facile” (primo singolo dell’album) e “Mamma mia”.

www.lapegatina.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi