Festival Sostenibilità – Arte e Green: “Contesteco” a Euroma2 (RM), l’esposizione d’arte e design sostenibile “+ eco del web”

Sabato 10 luglio inaugura al Centro Commerciale Euroma2

Fai la differenza, c’è… Il Festival della Sostenibilità 2021
con l’esposizione delle opere di Contesteco – il contest d’arte e design sostenibile + eco del web
– oggi Metro News Awards 2021

Ecco i finalisti scelti per essere esposti nel Centro Commerciale Euroma 2

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso 2020 e nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria da COVID-19, le tante Associazioni in Network, capitanate dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Sunrise 1, hanno deciso di realizzare la seconda edizione di Fai la Differenza, c’è… Il Festival della Sostenibilità.

IL FESTIVAL – Il Festival, che ha vinto l’Avviso Pubblico “Estate Romana” per il triennio 2020/2022, e che prevede una serie di iniziative che hanno sposato la filosofia della sostenibilità, attraverso, l’intrattenimento green / educational, la cultura, l’arte, l’artigianato e l’innovazione, e si propone di diffondere, tra i giovani, e ricordare agli adulti, i contenuti del riciclo, il rispetto dell’ambiente la tutela del pianeta in cui viviamo; condividere valori e comprendere meglio – in modo partecipativo – cosa voglia dire economia circolare e sviluppo sostenibile in funzione dei diciassette obiettivi dell’Agenda 2030 creata dall’Onu.

CONTESTECO, IL CONTEST D’ARTE – Con il festival torna anche Contesteco, il contest d’arte e design sostenibile online + eco del web – oggi Metro News Awards. Attraverso il contest, professionisti dell’arte o semplici appassionati hanno potuto raccontare attraverso il linguaggio universale dell’arte, la quotidiana lotta per la difesa dell’ambiente.

Grazie all’obiettivo della propria macchina da presa, allo zoom della propria fotocamera o alle proprie capacità creative, hanno potuto interpretare creativamente i temi del recupero e del riciclo dei rifiuti, quelli della conoscenza e utilizzo delle fonti d’energia alternative, pulite e rinnovabili, nel rispetto e a tutela della natura, del territorio e dell’ambiente in generale, al fine di sensibilizzare e rendere consapevoli tutti i cittadini, giovani e meno giovani, che è solo tutelando le risorse sempre più scarse del pianeta, che si può risolvere il problema dei rifiuti, dell’energia e della mobilità in modo “eco-sostenibile”.

IL CONCEPT “INFERNO, PURGATORIO E PARADISO” – Unico nuovo requisito che è stato richiesto per partecipare in questa edizione 2021 è stata la realizzazione di un’opera dal concept “Inferno, Purgatorio e Paradiso: scenari attuali e futuri di transizione, verso una ri-evoluzione sostenibile”. A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, Contesteco ha voluto omaggiare il sommo poeta attraverso un percorso di riciclo creativo che avrà come concept dominante il poema allegorico-didascalico, la Divina Commedia, che con le sue tre cantiche lo ha reso immortale.

Nell’inferno in cui abbiamo gettato il nostro Pianeta con la desertificazione, la deforestazione, la distruzione delle barriere coralline, la fusione dei ghiacci, l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo, l’estinzione di specie naturali ognuno di noi ha avuto la sua parte. Nella legge geniale del Contrappasso, così ampiamente descritta da Dante, saremo chiamati ad espiare le nostre colpe, le nostre offese alla Natura, o per analogia o per contrasto.

In questo processo l’uomo è attivo ed è chiamato, attraverso un processo di rinuncia di alcuni comportamenti dannosi per la Natura, ma anche per se stesso e la sua sopravvivenza sulla Terra, a indirizzarsi verso un processo di espiazione ecologica, molto simile al passaggio delle anime nelle cornici del purgatorio.

GLI ARTISTI E GLI APPUNTAMENTI – Ad oggi tanti i professionisti e gli appassionati che hanno confermato la loro partecipazione: tra questi Beate Bennewitz, Giovanni Presutti, Simone Ciulli, Mauro Pispoli, il Centro Diurno La Fabbrica dei sogni, Stefano Azzena, Rocco Lancia, Salvatore Marras, Laura Buffa.

Ecco i finalisti scelti per essere esposti nel Centro Commerciale Euroma 2.

ARTISTI PROFESSIONISTI

Bennewitz Beate – “E quindi uscimmo a riveder le stelle” – collage su tavola di legno – 42×60 cm
Buffa Laura – “Vele” – Stampa fotografica su acrilato, base/cornice legno recuperato dal mare – 50×50 cm
Buggio Annunziata – “DantECO 2021” – collage su cartoncino – 35×50 cm
Cerella Patrizia – “WATCH ME” – cofanetto libro – 26×32 cm
Cotimbo Madia – “Le tre fiere_simulacri” – opera scultorea con materiali di recupero – 65×30 cm H 43 cm
D’Amato Josuè – “Madre Terra” – sfere in plastica e bioplastica – diametro 82 e diametro 32 cm
Dazzi Daniela – “Dalla selva alle stelle…” – struttura da terra – a terra diametro 1,50 m H 2,70 m
Falleti Antonino – “Cuore Sacro” – piccolo cuore ex voto – 20×15 cm
Genovesi Patrizia – “LA NOSTRA COMMEDIA” – corto
Iemmo Domenica – “Semiarmonici” – gioielli e semi – diametro 25 cm, lunghezza 80 cm
Lanci Ludovica – “Il futuro siamo noi” – fotografia
Lancia Rocco – “Purgatorio” – quadro acrilici su jeans – 36×100 cm
Marras Salvatore – “Limbo” – composizione di diversi elementi di risulta combinati su base legno – 20×24 cm
Masecchia Luigi – “Vòrtice” – quadro con tappi – 60x60x10 cm
Melotti Claudia – “Metamorfosi-Transizione” – fotografia ed elaborazione digitale stampata su alluminio – 80×80 cm
Parisini Francesca – “Soffio della vita” – bambola – 40×28 cm H 55 cm
Pascali Consuelo – “La Natura Umana” – corto
Pecoraro Tiziana – “Consapevoli e Illuminati” – lampada da terra – 70×15 cm H 120 cm
Pispoli Mauro – “Benvenuti in Paradiso” – tecnica mista su carta riciclata – 31,5×31,5 cm
Presutti Giovanni – “Mare Plasticum” – disegno, tecnica mista – 30×45 cm
Viola Cesarina – “…dolce lume” – quadro, tecnica mista – 24×30 cm

APPASSIONATI

Abbate Samuele – “Le 3 cantiche” – fotografia
Arnò Massimo – “Accostamenti” – fotografia
Azzena Stefano – “Bea Dea” – tecnica mista su tavola – 47×75 cm
Barocci Maria Teresa – “E uscimmo fuori a riveder le stelle. La rinascita” – collana – 300x170x5 mm
Centro Diurno La Fabbrica dei Sogni – “Poco Divina Molto Commedia” – lampada – 40×60 cm H 85 cm
Chiappetta Franco – “Diritta via cercasi” – fotografia
Ciulli Simone – “Viva l’Italia” – fotografia
Colozzo Francesco – “Babbo rifiuti” – quadro con pupazzo 3d – 53x37x4 cm
Cuozzo Michele – “Lasciati raccontare dalla natura selvaggia” – composizione in sughero – 50×60 cm
Fabbri Donatella – “A riveder le stelle” – lampada – 18×11 cm H 40 cm
Retrosi Sabrina – “Dall’Inferno della Terra al Paradiso eco sostenibile” – opera in carta
Tiennetì Fabrizio – “Il becco sollevò dal fiero pasto” – fotografia

Le opere selezionate verranno votate dalla Giuria di qualità e popolare per le rispettive categoria di partecipazione – professionisti e appassionati – per ricevere riconoscimenti durante l’incontro/work-shop Le Buone Re-Azioni condotto da Mauro Spagnolo – consulente RAI e direttore di Rinnovabili.it che si svolgerà mercoledì 15 settembre 2021 a Spazio Field Brancaccio.

E anche quest’anno da sabato 17 luglio, sempre al Centro Commerciale Euroma2, oltre agli artisti e/o appassionati d’arte del riciclo che avranno partecipato al contest, molti artisti emergenti presenteranno – fuori concorso – nello spazio Exhibition, alcune opere d’arte e di design dedicate ai concetti di riciclo.
Per scoprire Contesteco – visita il sito www.contesteco.com