Io fascista ricercato, il libro di Gabriele Adinolfi

Io fascista ricercato, il libro di Gabriele Adinolfi

è’ stato presentato alla Galleria Sallustiana di Roma. L’autore, fondatore e dirigente di Terza Posizione, ha raccontato, dinnanzi ad una nutrita platea, la sua storia, la latitanza e i tre depistaggi per la strage di Bologna senza trascurare dei piccoli accenni a personaggi incontrati conosciuti. Un fiume di parole che hanno letteralmente catturato il pubblico e che ha dato vita ad un intrigante dibattito storico-politico. Durante la conferenza Adinolfi ha parlato anche della trilogia di romanzi incentrati sulla strategia della tensione dove ha raccolto indizi e prove presenti agli atti ma regolarmente ignorati in sentenza. “Individuare i meccanismi del passato ci consente – ha detto – anche di riconoscere quelli di oggi e di schivarli”. A fare gli onori di casa il professor Egidio Eleuteri che ha puntato il dito  e sul fatto che le istituzioni dovrebbero mettere la parola fine agli strascichi del passato e farlo in maniera equa per tutti, senza discriminazione di parte.