Etnoarcheologia: la tintura tradizionale dei tessuti

Etnoarcheologia: la tintura tradizionale dei tessuti – Sarà un’occasione unica per gli studenti di ogni ordine e grado assistere al procedimento con cui sin dal epoca preistorica si tingevano i filati e i tessuti con sostanze naturali e di capire quale lavoro e quale ricchezza di saperi si cela dietro un’operazione di cui spesso non si è più consapevoli. L’etnoarcheologia studia la cultura materiale delle popolazioni contemporanee da un punto di vista archeologico e permette di capire meglio i processi produttivi delle società antiche.

Nella dimostrazione, curata da La Robbia, un laboratorio artigianale che si occupa della tintura dei filati e dei tessuti con coloranti naturali, verrà illustrata la metodologia del ciclo lavorativo, con una procedura totalmente artigianale, con l’obiettivo di recuperare quelle capacità manuali che un tempo erano l’etichetta del prodotto sardo dove qual-ità e originalità lo hanno reso unico al mondo. Una tradizione recuperata grazie alla memoria degli anziani  rivolta alle scuole e a tutti coloro che amano la natura. Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione.

 

Informazioni Evento:

 

Data Inizio: 25 maggio 2017

Data Fine: 25 maggio 2017

Costo del biglietto: ingresso gratuti per l’evento; Per informazioni +39 0784 31688

Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 078431688

Luogo: Nuoro, Museo archeologico nazionale ‘G. Asproni’

Orario: 11.00

Telefono: +39 0784 31688

E-mail: pm-sar.museoarcheo.nuoro@beniculturali.it

 

 

Dove:

 

Museo archeologico nazionale “G. Asproni”

Proprietà: Ente MiBAC

Indirizzo: Via Manno, 1 08100 – Nuoro (NU)

Telefono: +39 078431688

E-mail: pm-sar.museoarcheo.nuoro@beniculturali.it;mbac-pm-sar@mailcert.beniculturali.it