Estate al Parco della Musica di Parma

 

ESTATE AL PARCO DELLA MUSICA DI PARMA

Don Pasquale, Carmina Burana, Bolero/Carmen Sweet,

i concerti dell’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini

de La Toscanini Next e degli Archi de La Toscanini, con protagonisti

Roger Catino, Enrico Onofri, Mihaela Costea, Ludovico Troncanetti.

Laboratori e spettacoli per i più piccoli, in collaborazione con

Opera Education As.Li.Co., Giocampus, Festina Lente.

La stagione estiva del Teatro Regio di Parma e de La Toscanini

Parco della Musica, dal 21 giugno al 23 luglio 2021

L’opera, la musica, la danza tornano finalmente all’incontro con il pubblico, sotto le stelle del Parco della Musica di Parma. Dal 21 giugno al 23 luglio 2021 il Teatro Regio di Parma e La Toscanini invitano a condividere insieme le emozioni dello spettacolo dal vivo di Estate al Parco della Musica: 15 serate per 7 spettacoli e concerti, 2 spettacoli per bambini, 3 laboratori rivolti a bambini e adulti, per stare insieme all’aperto in allegria e in piena sicurezza in uno dei luoghi più affascinanti della città, accanto all’Auditorium Paganini firmato da Renzo Piano e al Centro di Produzione Musicale “Arturo Toscanini”, avvolti dalla frescura e dal verde del Parco che li circonda. 

«Siamo davvero felici di annunciare insieme questa rassegna estiva – dichiarano Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio di Parma e Alberto Triola, Sovrintendente e Direttore Artistico de La Toscanini. Si tratta di una notizia bellissima e due volte importante: innanzitutto perché conferma la piena ripresa dello spettacolo dal vivo e coincide con l’approssimarsi della stagione che ci auguriamo possa accompagnarci tutti verso la piena e definitiva ripresa delle attività della musica e del teatro. Ancora più significativo questo cartellone perché segna la collaborazione attiva e sostanziale di due importanti realtà della vita culturale e musicale di Parma che, per la prima volta insieme, offrono alla nostra comunità e ai visitatori che raggiungeranno la nostra città e il nostro territorio, una bella occasione di trascorrere piacevoli serate nel verde del parco ad ascoltare tanta buona musica».

«Una collaborazione che ha visto le due istituzioni lavorare fianco a fianco, nel pieno degli impegni organizzativi e produttivi del Festival Verdi e del Festival Toscanini alle porte, per offrire alla comunità e al territorio appuntamenti di qualità in un contesto cittadino così pregevolmente restituito alla città dal Comune di Parma».

Il Teatro Regio di Parma per “Estate al Parco della Musica”

Opera, Musica, Danza

Il Teatro Regio di Parma inaugura la rassegna estiva con un nuovo allestimento di Don Pasquale (30 giugno, 7, 9, 11 luglio 2021, ore 21.30) di Gaetano Donizetti, che torna a Parma dopo 28 anni, realizzato in coproduzione con l’Ente Luglio musicale Trapanese, con la regia di Pier Francesco Maestrini, le scene di Guillermo Nova, i costumi di Luca Dall’Alpi e le luci di Andrea Borelli. Ferdinando Sulla, sul podio dell’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini e del Coro del Teatro Regio di Parma, preparato da Martino Faggiani, dirige la partitura nella riduzione di Casa Ricordi a cura di Enrico Minaglia, con protagonisti Laura Giordano (Norina), Pablo Galvez (Dottor Malatesta), Federico Longhi (Don Pasquale), Antonio Mandrillo (Ernesto), Eugenio Maria Degiacomi (Notaio).

Saranno il soprano Hasmik Torosyan, il tenore David Astorga e il baritono Alberto Bonifazio a dare voce ai Carmina Burana di Carl Orff (3, 5 luglio 2021, ore 21.30), nella versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni, diretta da Srba Dinić sul podio dei Percussionisti de La Toscanini e del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino Faggiani con i solisti al pianoforte Giulio Zappa, Claudio Cirelli. Creati nel 1937 in Germania, i Carmina Burana furono ispirati a Orff, musicista colto e umanista, dai canti profani, inneggianti all’amore al vino e alla fortuna, dei clerici vagantes medievali, con quel caratteristico segno musicale che avrebbe fatto la fortuna di Carl Orff, arcaicizzante, popolaresco e dalla preponderante insistenza ritmica, colorata di una ricca gamma di strumenti a percussione.

MM Contemporary Dance Company porta in scena due grandi titoli del repertorio musicale, Bolero / Carmen Sweet (15 luglio 2021, ore 21.30) nell’interpretazione di due coreografi italiani, Emanuele Soavi, da anni attivo in Germania presso prestigiose compagnie, e Michele Merola, direttore artistico della compagnia. Nel realizzare una nuova versione coreografica del Bolero, l’ispirazione del coreografo si è focalizzata sul ventaglio inesauribile dei rapporti umani, in particolare quelli di coppia, dentro ai quali, spesso, registriamo le reciproche e inconciliabili distanze tra uomini e donne, quel “muro trasparente” che li divide. Così, nelle diverse sfumature assunte dalla danza, la coreografia declina la varietà di umori che circolano intorno e dentro al rapporto di coppia, paure, desideri rimossi, scosse esistenziali che rivelano interi universi, legami segreti che esistono tra le persone… e l’ironia lascia il posto al timore, l’amore al disinganno, il distacco alla condivisione, e via via, fra crescendo e diminuendo, come la musica del Bolero.

Creazione esclusiva di Emanuele Soavi per la MM Contemporary Dance Company, Carmen Sweet è stata pensata tenendo conto dell’originale intenzione del compositore di creare un’opera-comique. In questo lavoro, traendo spunto e rivisitando le tracce del leggendario canovaccio, l’azione è volutamente permeata di ironia e sarcasmo ed ha inizio nell’arena in cui Carmen, Micaela, Frasquita, Mercédès, Don José, Zuniga, Escamillo danno libero sfogo alle loro emozioni. Sarcastici e bizzarri nei loro gesti e movimenti, questi commedianti tentano di far evitare lo scontro perenne tra Don José e il Toreador, mentre Micaela, sola nell’ombra, va nascondendosi e mostrandosi, cercando di rubare invano i loro cuori e le loro attenzioni.

Spettacoli e laboratori per famiglie

Il Teatro Regio di Parma rinnova la propria attenzione nei confronti delle famiglie e dei più piccoli con 2 spettacoli e 3 laboratori realizzati in collaborazione con Opera Education AsLiCo, Giocampus, Festina Lente

Rigoletto di Giuseppe Verdi che nel 2021 festeggia i 180 anni dalla prima esecuzione è protagonista dei due spettacoli, realizzati da As.Li.Co che raccontano al pubblico dei piccoli di ogni età la storia del giullare di corte, vista da prospettive diverse. Gli spettacoli sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria, fino a esaurimento posti scrivendo a biglietteria@teatroregioparma.it.

In Si gioca e si cresce ovvero Storia di Gilda e Rigoletto (3 luglio 2021 ore 10.00 e ore 15.30) suoni, colori e parole si intrecciano nel primo spettacolo della vita, dedicato ai bambini da 0 a 3 anni, immersi in un’esperienza sensoriale coinvolgente per vivere le prime emozioni del teatro e innamorarsi sin da piccoli della musica e dell’opera. Nello spettacolo di Opera Baby, con la regia di Eleonora Moro e la drammaturgia musicale di Giorgio Martano, l’attrice Sara Zanobbio e il fisarmonicista Paolo Camporesi, una piazza, una strada affollata, un crocevia sono teatro del prima e del dopo, di quel che accade quando l’arrivo di un figlio sconvolge la vita della famiglia. L’opera di Giuseppe Verdi diventa lo spunto per un racconto d’amore: come forza che muove il mondo e sconvolge le vite di chi lo incontra.

Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) (4 luglio 2021 ore 15.30 e ore 17.30) è lo spettacolo di Opera Kids per i bambini a partire da 3 anni con la drammaturgia e la regia di Simone Faloppa e Riccardo Olivier, in collaborazione con Eco di fondo, e la drammaturgia musicale di Giorgio Martano. In un museo del giocattolo, un guardiano imbranato annuncia al pubblico la chiusura. È rimasto un solo visitatore, incantato da un palazzo ducale in miniatura, intento a parlottare con dei vecchi pupazzi che sembrano magicamente rispondergli. Egli è un ricco collezionista, convinto di essere il Duca di Mantova ed è disposto a pagare qualunque cifra per completare la sua collezione col pezzo più prezioso: la bella Gilda. Dall’altro lato del palazzo, un vecchio e goffo pagliaccio, Triboletto, supplica il guardiano di aiutarlo a proteggere Gilda, che è proprio sua figlia. Da che parte schierarsi? Riuscirà il guardiano a far ricongiungere padre e figlia, e a salvare la collezione del museo?

Al Parco con Don Pasquale è il laboratorio a cura di Opera Education AsLiCo con Marta Ferri, Francesco Malanchin in collaborazione con Giocampus dedicato a 20 ragazzi dai 6 ai 13 anni (prenotazione obbligatoria scrivendo a segreteria@giocampus.it) in programma dal 21 al 25 giugno 2021 dalle ore 15.00 alle ore 17.45 per scoprire l’opera in debutto. I ragazzi si avventureranno in un percorso creativo e divertente in cui conosceranno il compositore, la trama dell’opera e, come un vero e proprio coro, canteranno alcune arie del Don Pasquale. “Come fossimo sul più importante palcoscenico teatrale interpreteremo le emozioni dei protagonisti, stravolgendo anche le sorti della vicenda! Qual è il nostro personaggio preferito? Che effetto fa interpretare Don Pasquale al massimo della sua felicità? E invece provare ad essere Ernesto al massimo della sua tristezza? Porterai a casa con te un’indimenticabile esperienza di teatro musicale e un segreto elaborato finale da conservare come ricordo!”

I miei primi Carmina Burana è il laboratorio a cura di Opera Education – AsLiCo, in collaborazione con Giocampus, dedicato a 20 ragazzi dai 6 ai 13 anni (prenotazione obbligatoria scrivendo a segreteria@giocampus.it) in programma dal 28 giugno al 2 luglio 2021 dalle ore 15.00 alle ore 17.45. Un viaggio che avrà inizio da un misterioso manoscritto, ritrovato in un monastero nel sud della Germania. Ad accompagnare la ricerca ci saranno antichi e lontani canti popolari e gregoriani in latino e tedesco. I ragazzi impareranno a giocare con queste musiche e parole, ricreando un’emozionante orchestra di suoni che riporterà nella buia età di mezzo in cui affondano le proprie radici i Carmina Burana di Carl Orff. “Porterai a casa con te un’indimenticabile esperienza di teatro musicale e una percussione realizzata da te da conservare come ricordo!”

Pratiche di disobbedienza è il laboratorio gratuito rivolto ai cittadini e alle cittadine di tutte le età e di tutte le lingue (non è richiesta nessuna specifica competenza teatrale o musicale) condotto da Andreina Garella, con il musicista Ailem Carvajal, realizzato in collaborazione con La Toscanini, Festina Lente, dedicato a 15 persone (prenotazione obbligatoria scrivendo a educational@teatroregioparma.it) in programma dal 26 giugno al 27 giugno 2021 dalle ore 10.00 alle ore 13.00. “La disobbedienza è un atto di libertà, fare teatro è un esercizio di libertà. Le parole dell’opera Carmina Burana sono un atto di protesta, una voce disubbidiente contro le imposizioni sociali dell’epoca. Noi useremo il nostro corpo come luogo di protesta, per dare spazio ad altri modi di essere e distanziarci dal nostro controllato agire quotidiano. A partire dal corpo e dall’esplorazione del gesto approfondiremo le nostre possibilità espressive in relazione al ritmo e allo spazio, utilizzeremo il corpo come percussione e lavoreremo sulle capacità vocali per creare suoni melodici e ritmici attraverso un training fisico e vocale finalizzato alla scoperta di un linguaggio proprio, che favorisca relazioni nuove e inedite. Cercheremo modalità di relazione che superino la lingua, per ottenere nuova consapevolezza di sé in relazione agli altri”.

Biglietti

Carmina Burana

Don Pasquale  Intero       Under 30   Bolero/Carmen Sweet    Intero            Under 30

Settore I         € 25,00       € 15,00      Settore I                         € 20,00             € 10,00

Settore II       € 15,00        € 15,00     Settore II                        € 10,00             € 10,00

Biglietti in vendita dal 10 giugno in Biglietteria e dall’11 giugno online. È consigliato l’acquisto sul sito www.teatroregioparma.it, dove sarà possibile utilizzare i voucher ricevuti a fronte degli spettacoli non fruiti a causa dell’emergenza sanitaria. In alternativa, è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma o, nelle serate di spettacolo, al Parco della Musica a partire dalle ore 20.30.

Biglietteria del Teatro Regio di Parma – Orari di apertura: dal martedì al sabato 11.00 – 13.00 e 17.00 – 19.00 | Luglio: dal lunedì al venerdì 11.00 – 13.00 e 17.00 – 19.00 | Chiuso anche la domenica e i giorni festivi | Tel. 0521 203999 – biglietteria@teatroregioparma.it

Partner e Sponsor del Teatro Regio di Parma

La Stagione del Teatro Regio di Parma e il Festival Verdi 2021 sono realizzati grazie al contributo di Comune di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2021, Ministero della Cultura, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla, Parmacotto. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Ares, Dulevo, Mutti, Sicim, Agugiaro&Figna, La Giovane, Parmalat, Grasselli, Glove ICT, Poliambulatori Dalla Rosa Prati, GHC Garofalo Health Care, Sarce, CePIM, Oinoe, Colser Aurora Domus. Legal counselling Villa&Partners. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Advisor AGFM. Hospitality Partner Novotel. Con il contributo di Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom e Ascom Confcommercio Parma Fondazione. La Stagione Concertistica e AroundVerdi sono realizzati da Società dei Concerti di Parma, con il sostegno di Chiesi, in collaborazione con Casa della Musica. ParmaDanza è realizzata in collaborazione con ATER Associazione Teatrale dell’Emilia-Romagna e Arci Caos. Il Concorso Voci Verdiane è realizzato in collaborazione con Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Verdi l’Italiano. Partner istituzionali La Toscanini, Teatro Comunale di Bologna. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Società dei Concerti di Parma, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Tour operator partner Parma Incoming. Radio Ufficiale Radio Monte Carlo. Sostenitori tecnici Graphital, Codarini Tuega, Cavalca, IgpDecaux, MacroCoop, Milosped, Andromeda’s, De Simoni, Azzali editori. La promozione internazionale del Festival Verdi 2021 è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Italia – Italian national tourist board, Istituti italiani di cultura, Destinazione Emilia, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma. L’immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2021.

La Toscanini per “Estate al Parco della Musica”

La partecipazione a Estate al Parco della Musica vede La Toscanini impegnata in quattro appuntamenti, diversi tra loro per genere e composizione degli ensemble.

Il 4 luglio Mihaela Costea, violino di spalla e concertatore, guiderà dal leggio un programma per Orchestra da Camera con, al pianoforte, Ludovico Troncanetti, trentenne solista emergente con importanti collaborazioni internazionali. Il programma si apre con il Lyrisches Andante di Reger, compositore che attinge a piene mani dalla poetica romantica wagneriana, nonché tedesca, a cui aggiunge le atmosfere coeve del primo Schönberg, anticipatrici alla rottura che porterà alle frontiere dell’atonalità. Segue il Concerto per pianoforte e orchestra n. 12 in La Maggiore, scritto da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1782. Si tratta di un concerto dalla tonalità luminosa che si caratterizza per una qualità melodica non raggiunta prima oltre che da una ricchezza tematica mai ripetitiva. All’interno della partitura, molto spazio è affidato al solista: ognuno dei tre movimenti, infatti, termina con una lunga cadenza. Chiuderà il programma la Serenata per orchestra d’archi in do maggiore, op. 48 composta da Pëtr Il’ič Čajkovskij nel 1880, anno in cui un grave lutto familiare, la morte del padre, aveva fatto precipitare il compositore in un profondo stato di inquietudine e stasi compositiva. Nonostante questo, riuscì a completare alcune importanti opere, tra cui la Serenata, nella quale si manifesta anche il rispetto assoluto per la serenata di derivazione classica, Mozart su tutti che Čajkovskij adorava.

Il 16 luglio La Toscanini NEXT, la band formata da musicisti under35, frutto di un innovativo percorso di Alta Formazione realizzato in collaborazione e con il sostegno della rete culturale della Regione Emilia-Romagna, proporrà un programma rappresentativo del repertorio sul quale si basa il percorso formativo: musiche da film, il classico rivisitato con gli immortali Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, un omaggio ad Astor Piazzolla e Milva per concludere con una sorpresa dedicata agli indimenticabili Beatles.

Mihaela Costea, violino solista e concertatore e gli Archi de La Toscanini, si esibiranno il 18 luglio in un programma che vede protagonisti il violino e il virtuosismo violinistico. Le trascrizioni, eseguite da Francesco Fiore, sono state commissionate appositamente per questo concerto. Compongono il programma grandi autori del repertorio violinistico ottocentesco, come Henryk Wieniawski, con le Variazioni su un tema originale op. 15, Niccolò Paganini, con la Cantabile, l’Introduzione e Rondò capriccioso op. 28 di Camille Saint-Saens e, di Marc-Olivier Dupin, il Tema e variazioni dalla Traviata di Giuseppe Verdi. Tra i brani anche la Meditazione dalla Thaïs di Massenet, un intermezzo sinfonico dall’opera Thaïs, celebre solo violinistico del repertorio operistico proposto, nell’occasione, in una versione per orchestra d’archi e composto in re maggiore, tonalità amata dai violinisti.

Il 23 luglio, il Direttore Principale Enrico Onofri, dirigerà l’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini, nell’esecuzione della Suite n. 1 in fa maggiore, HWV 348 di Georg Friedrich Händel e nella Sinfonia n. 8 in fa maggiore, op. 93 di Ludwig van Beethoven. Un programma che propone due celeberrimi brani dell’epoca barocca, la Water Music, e del preromanticismo, l’Ottava Sinfonia. La “musica sull’acqua” venne eseguita per la prima volta il 17 luglio 1717 su commissione del re d’Inghilterra Giorgio I, che aveva richiesto un grande concerto sul fiume Tamigi. L’ottava sinfonia è la più breve e più atipica delle composizioni sinfoniche di Beethoven. Pur essendo una sinfonia tarda segna un ritorno, decisamente inatteso, a forme spiccatamente classiche, consone ai modelli di Mozart e Haydn.

Biglietti

Intero € 15,00; Under 30 € 10,00. Biglietti in vendita dal 10 giugno in biglietteria e dall’11 giugno online. È consigliato l’acquisto sul sito www.latoscanini.it, dove sarà possibile utilizzare i voucher ricevuti a fronte degli spettacoli non fruiti a causa dell’emergenza sanitaria. In alternativa, è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli presso la Biglietteria de La Toscanini o, nelle serate di spettacolo, al Parco della Musica a partire dalle ore 20.30. Biglietteria del Centro di Produzione Musicale “Arturo Toscanini” – Orari di apertura: martedì, mercoledì 10.00 – 13.00 giovedì, venerdì e sabato 10.00 – 13.00 e 14.30 – 17.00 | Chiuso domenica, lunedì e festivi | Parco della Musica, Viale Barilla 27/a, 43121 Parma | Tel. 0521 391339 – biglietteria@latoscanini.it

Partner e Sponsor de La Toscanini

L’attività de La Toscanini è realizzata grazie al contributo di Comune di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2021, Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Università di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma. Main partner Stagione di Concerti e Festival Toscanini Crédit Agricole. Main partner Barilla SpA. Partner Istituzionale Stagione di Concerti e Concorso di Direzione d’Orchestra “A.Toscanini” Cepim SpA Main Sponsor Stagione di Concerti Fenomeni Dallara, Major Sponsor Chiesi. Sponsor Stagione di concerti Filarmonica e Fenomeni Cavalieri & Amoretti, Opem SpA. Sponsor Stagione di Concerti Filarmonica F.lli Galloni, Dulevo. Sponsor Stagione di concerti Fenomeni e Concorso di Direzione d’Orchestra e Festival Toscanini Gruppo HERA. Sponsor Festival Toscanini Conad, Camst. Con il contributo di Camera di Commercio di Parma, Ascom. Sponsor Concorso di Direzione d’Orchestra ‘A. Toscanini’ Pusterla 1880, con il sostegno di Verdissime.com, Rotary Club Salsomaggiore. Sponsor Rassegna L’Arcipelago dei Suoni Assicoop Emilia Nord-Gruppo Unipol, Parmalat SpA. Partner Istituzionale Teatro Regio di Parma. Media partner Gazzetta di Parma. Partner tecnico ProMusic. Tour operator partner Parma Incoming. Sponsor tecnico concorso di Direzione d’Orchestra Step. Partner Istituzionale Teatro Regio di Parma. Si ringrazia Diocesi di Parma, Fabbriceria della Cattedrale di Parma, Amici della Pilotta.

AVVERTENZE AL PUBBLICO

Nelle sere di spettacolo la Biglietteria è situata all’interno del Parco della Musica. In ottemperanza alle normative governative sulla sicurezza, i biglietti emessi sono nominativi, pertanto possono essere ceduti solo comunicando la variazione di intestazione e non è consentita l’emissione di più biglietti allo stesso nominativo. Al momento dell’acquisto lo spettatore deve fornire un proprio recapito telefonico o mail e i dati saranno conservati sino ai 14 giorni successivi lo spettacolo. All’ingresso sarà verificata la corrispondenza dello spettatore con l’intestazione del biglietto, pertanto si invita il pubblico a presentarsi con congruo anticipo e con un documento valido. Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle disposizioni vigenti a tutela della salute e della sicurezza. Il pubblico è invitato a indossare correttamente la mascherina. All’ingresso saranno presenti distributori di gel igienizzante per le mani e sarà rilevata la temperatura corporea (non sarà consentito l’accesso se superiore ai 37,5°). Al termine dello spettacolo il pubblico dovrà attendere il segnale del personale di sala prima di lasciare il posto, seguendo per l’uscita il percorso indicato. Un parcheggio gratuito è disponibile nei pressi del Parco della Musica in via Toscana 5/A. Gli spettatori che abbiano necessità di recarsi in biglietteria potranno rivolgersi al personale di sala. I biglietti acquistati non possono essere rimborsati o sostituiti. Negli spazi preposti agli spettacoli al Parco della Musica è vietato fumare e non è gradito l’uso delle sigarette elettroniche. Non è consentito l’utilizzo di macchine fotografiche e apparecchi di registrazione audio e video durante lo spettacolo e gli spettatori sono tenuti a silenziare telefoni, smartphone e orologi. L’accesso al Parco della Musica non presenta barriere architettoniche. Con percorso lineare e pianeggiante si accede direttamente in platea, ove nelle prime file sono predisposti gli spazi per due carrozzine con accompagnatore. Per fruire dei posti è necessaria preventiva richiesta. Sul luogo dello spettacolo sono presenti operatori ai quali è consentito effettuare riprese audiovideo. Le eventuali immagini potranno essere diffuse a mezzo stampa, online o su emittenti televisive (informativa art.13 D.Lgs 196/03 testo unico sulla privacy per il pubblico).

IN CASO DI MALTEMPO

Per gli spettacoli del Teatro Regio di Parma Il Teatro Regio di Parma si riserva la possibilità di posticipare l’inizio della recita. Se la recita viene annullata entro 30 minuti dall’inizio, il pubblico ha diritto, conservando il biglietto, ad assistere allo spettacolo nell’eventuale data di recupero comunicata dal Teatro. In alternativa, consegnando il biglietto in originale alla Biglietteria nei termini che verranno indicati, sarà possibile ricevere il rimborso. In caso di acquisto online, sarà sufficiente contattare la Biglietteria per richiedere il rimborso, nei termini che verranno indicati. Se la recita è annullata dopo 30 minuti dall’inizio, non è previsto il rimborso.

Per i concerti de La Toscanini La Fondazione Arturo Toscanini si riserva la possibilità di posticipare l’inizio del concerto. Se il concerto viene annullato entro 30 minuti dall’inizio, il pubblico ha diritto a richiedere il rimborso recandosi in Biglietteria, portando con sé il biglietto, entro e non oltre 5 giorni dalla data del concerto. In caso di acquisto online, sarà sufficiente inviare una mail a biglietteria@latoscanini.it indicando anche il codice IBAN sul quale sarà effettuato il rimborso tramite bonifico bancario. Se il concerto è annullato dopo 30 minuti dall’inizio, non è previsto il rimborso.

ESTATE

AL PARCO DELLA MUSICA

Parma, Parco della Musica

dal 21 giugno al 23 luglio 2021 

          30 giugno, 7, 9, 11 luglio 2021

DON PASQUALE

Musica Gaetano Donizetti

nuovo allestimento

3, 5 luglio 2021

CARMINA BURANA

Musica Carl Orff

per soli, coro, due pianoforti e percussioni

15 luglio 2021

BOLERO / CARMEN SWEET

MM Contemporary Dance Company

4 luglio 2021

Ludovico Troncanetti Pianoforte

Mihaela Costea Violino di spalla e concertatore

ORCHESTRA DELL’EMILIA-ROMAGNA ARTURO TOSCANINI

16 luglio 2021

Roger Catino Direttore

LA TOSCANINI NEXT

18 luglio 2021

Mihaela Costea Violino solista e concertatore

ARCHI DE LA TOSCANINI

23 luglio 2021

Enrico Onofri Direttore

ORCHESTRA DELL’EMILIA-ROMAGNA ARTURO TOSCANINI

dal 21 giugno al 4 luglio 2021

Spettacoli e laboratori per i più piccoli

teatroregioparma.it  |  latoscanini.it