Emera Film porta su CHILI il cinema indipendente

Emera Film porta su CHILI il cinema indipendente

Il 25 novembre in occasione della giornata contro la violenza sulle donne esce L’Aurora

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 2020, il 25 novembreEmera Film porta su CHILI (www.chili.comL’Aurora, il cortometraggio di Lorenzo Cassol sulla violenza di genere. “Pur non rinunciando ai festival e alla sala, ci sembrava – spiega Rebecca Basso titolare di Emera Film – un bel modo di inaugurare una collaborazione che ci permette di aprire, assieme a Chili, le porte del VOD al cinema indipendente. Un risultato prezioso in questo momento storico.
Mentre continua la sua selezione di produzioni indipendenti, Emera Film inizia questa collaborazione dal mondo del cortometraggio con tre lavori: dopo L’Aurora usciranno, infatti, Per Anna di Andrea Zuliani e Soli, insieme, sempre di Lorenzo Cassol, per poi continuare con film documentari e lungometraggi di finzione nel 2021, ovviamente dopo l’uscita in sala.

Nei poco di più di 17 minuti de L’Aurora Lorenzo Cassol ci dipinge la storia di Aurora: una donna che si porta dentro un dolore che la strappa in due. Aurora è bella fuori, ma profondamente malinconica dentro. In perenne conflitto con gli uomini vive in mondo fatto di immersioni in apnea e di creazioni sartoriali.
L’amica Camilla e la madre provano ad aiutarla. Invano.
Un giorno, mentre si cala in un laghetto alpino, tutto le appare finalmente chiaro. Esce dall’acqua correndo: adesso sa e tocca a lei fare qualcosa per impedire che l’incubo si ripeta.
Scritto da Alessia Buiatti per la regia di Lorenzo Cassol, il cast di L’Aurora prevede: Margherita Mannino nei panni di Aurora, Sara Lazzaro in quelli di Camilla, Pierpaolo Candela in quelli di dell’amante, Galatea Ranzi della madre, Francesco Wolf di Federico e Stefano Saccottelli del padre. Le musiche sono di Luca Musolesi. è prodotto da Kublai film in collaborazione con Emera Film, FNK Industries, Fare Cinema, Zetagroup ed è stato realizzato grazie al contributo del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Veneto. Finalista a 2020 Cortinametraggio, Lago Film fest e Capri Short Movie Festival, ha vinto il Capri come Miglior attrice per l’interpretazione di Margherita Mannino.